Rimodulazioni TariffarieTimTim FissoVodafoneVodafone FissoWindTreWindTre Fisso

Rimodulazioni WindTre, TIM e Vodafone: i principali aumenti da Gennaio a inizio Agosto 2022

Durante questo 2022, specialmente negli ultimi mesi estivi, per alcuni clienti WindTre, TIM e Vodafone sono state introdotte diverse rimodulazioni con aumento dei prezzi mensili delle offerte, sia per quanto riguarda la rete mobile che per la rete fissa.

Di seguito si riporta un riepilogo delle principali rimodulazioni avvenute a partire da Gennaio 2022, comprese quelle recentemente annunciate e in partenza nelle prossime settimane. Come detto, le rimodulazioni sono aumentate soprattutto negli ultimi mesi estivi.

Rimodulazioni WindTre

Cominciando con WindTre, una prima rimodulazione sulla rete mobile è avvenuta a partire dal 20 Gennaio 2022, in particolare per quanto concerne alcune offerte mobili prepagate.

Con questa modifica unilaterale, annunciata durante il mese di Dicembre 2021, i clienti coinvolti che avevano un’offerta con traffico dati incluso subivano un aumento del contributo mensile (variabile in base all’offerta di partenza), ma anche un incremento dei Giga disponibili (da un minimo di 20 Giga fino a Giga Illimitati).

Su alcune offerte che hanno beneficiato dei Giga illimitati, la velocità di navigazione viene consentita fino a un massimo di 10 Mbps.

Si specifica inoltre che per alcuni clienti con pagamento su carta di credito o conto corrente, l’addebito dell’offerta sul metodo di pagamento scelto diventava anticipato. Per alcune offerte variavano invece i costi applicati al traffico una volta esaurito quello incluso nel proprio bundle.

Questa stessa rimodulazione colpiva inoltre anche alcuni clienti con attive delle opzioni tariffarie caratterizzate da solo traffico voce o voce ed SMS, le quali subivano un aumento del costo mensile (variabile in base all’offerta di partenza) e un eventuale incremento dei minuti inclusi nel bundle che, dove non previsto, diventavano illimitati.

Gli interessati potevano anche attivare gratuitamente un’opzione che offriva 50 Giga al mese, per un minimo di 6 mesi ed un massimo di 12 mesi.

In seguito a questa rimodulazione di Gennaio 2022, le successiva è avvenuta a partire dal 13 Luglio 2022, anche in questo caso verso alcune offerte mobili prepagate.

Con questa modifica unilaterale annunciata a fine Maggio 2022, WindTre introduceva variazioni molto simili a quelle già applicate dal 20 Gennaio 2022.

Anche questi nuovi clienti coinvolti subivano infatti un aumento del contributo mensile (variabile in base all’offerta di partenza), ma anche un incremento dei Giga disponibili (da un minimo di 15 Giga fino a Giga Illimitati).

Su alcune offerte che hanno beneficiato dei Giga illimitati, anche in questo caso la velocità di navigazione viene consentita fino ad un massimo di 10 Mbps, mentre eventuali benefici in termini di Giga derivanti dalla linea fissa WindTre, restano comunque validi anche dopo la rimodulazione.

WINDTRE Family 5G Super Fibra

Come annunciato in questi ultimi mesi, a partire dal 1° Settembre 2022 partiranno anche delle nuove modifiche con aumenti di 2,50 euro al mese o fino a 2 euro al mese.

Per gli aumenti di 2,50 euro al mese, annunciati a Luglio 2022, anche in questo caso è previsto un incremento dei Giga disponibili ogni mese (variabile da 50 Giga fino a un massimo di Giga Illimitati), già introdotto a partire dal 19 luglio 2022.

Per quanto concerne invece gli aumenti fino a 2 euro al mese, annunciati a inizio Agosto 2022, i clienti coinvolti subiranno soltanto l’incremento di prezzo, senza alcun aumento per quanto riguarda il traffico dati mensile.

Durante il 2022, WindTre ha continuato con il suo processo di migrazione rivolto ai clienti ex brand 3, anche in questo caso introducendo alcune variazioni alle offerte coinvolte, ma anche complete sostituzioni delle offerte precedenti o cambiamenti del piano a consumo.

Riguardo infine alla rete fissa, a partire dal 1° Settembre 2022, alcuni clienti WindTre subiranno sulle loro offerte aumenti di 2 euro o 5 euro al mese, in quest’ultimo caso con l’applicazione di uno sconto temporaneo in fattura sempre pari a 5 euro.

Tale sconto resterà valido fino al completamento del pagamento per l’acquisto rateizzato del modem in vendita abbinata all’offerta.

Modifiche contrattuali con TIM

Per quanto riguarda TIM, la prima rimodulazione dell’anno è avvenuta a partire dal 28 Febbraio 2022, andando a colpire un numero limitato di offerte mobili non più in commercio.

Con questa modifica unilaterale, comunicata ai clienti coinvolti a partire da Gennaio 2022, l’aumento del prezzo è stato pari a 2 euro al mese.

Ad ogni modo, TIM aveva introdotto anche un incremento del plafond di traffico dati equivalente a 20 Giga in più ogni mese. Si specifica inoltre che i clienti con il servizio TIM Unica attivo continuavano a beneficiare di un traffico dati con Giga illimitati.

Un altro aumento sempre pari a 2 euro al mese era stato applicato anche alcuni mesi dopo, in particolare a partire dal 30 Maggio 2022.

Anche per questa rimodulazione, annunciata a fine Aprile 2022, veniva coinvolto un numero limitato di offerte mobili non più in commercio. In cambio, i clienti interessati dalla modifica ottenevano la possibilità di attivare un bundle dati di 20 Giga al mese in più rispetto alla propria offerta principale.

Infine, a partire dal 1° Settembre 2022, TIM aumenterà il prezzo mensile di alcune offerte mobili per clienti ricaricabili con un aumento anche del bundle dati mensile.

Nel dettaglio, dal primo addebito successivo al 1° settembre 2022, in alcune offerte TIM verrà applicato un incremento del costo da un minimo di 1 euro a un massimo di 2 euro al mese, variabile in funzione della specifica offerta attiva sulla linea mobile del cliente.

Inoltre, al momento della ricezione dell’SMS informativo, i Giga di traffico dati inclusi nelle offerte coinvolte (e in alcuni casi anche i minuti per le chiamate) sono stati aumentati da un minimo di 30 Giga al mese fino a Giga illimitati.

TIM Passepartout Antitrust impegni

Oltre alla rimodulazione con aumento con del costo e dei Giga, in alcuni casi è previsto anche un cambio di denominazione dell’offerta, in questo caso applicato a partire dal 1° Agosto 2022.

Per quanto riguarda infine la rete fissa TIM, si segnala che dal 1° agosto 2022 è stato aumentato il costo del servizio di produzione e spedizione della fattura cartacea, oltre che il prezzo mensile di alcune offerte di telefonia fissa.

Nel dettaglio, il servizio di produzione e spedizione della fattura cartacea è passato dai precedenti 3 euro agli attuali 3,90 euro cadauna.

Il prezzo relativo alle offerte di telefonia fissa, in particolare quelle del portafoglio Tutto Voce e Voce Senza Limiti, è stato invece aumentato di 2 euro al mese.

Rimodulazioni per i clienti Vodafone

Passando infine a Vodafone, in questo caso una prima rimodulazione sulla rete mobile è avvenuta a partire dal 16 Marzo 2022, su un numero limitato di clienti.

Con questa variazione alla condizioni contrattuali delle offerte coinvolte, comunicata a partire da Febbraio 2022, i clienti sono stati impattati da un aumento di 2,99 euro al mese o 3,99 euro al mese.

Più o meno nello stesso periodo di questa rimodulazione, Vodafone aveva deciso di avviare un nuovo processo di semplificazione delle sue offerte commerciali consumer di rete mobile, comportando alcune variazioni tariffarie per alcuni già clienti.

In alcuni casi, le opzioni con Giga aggiuntivi e il piano SIM che il cliente pagava separatamente venivano inclusi nell’offerta base, senza più alcun costo aggiuntivo.

In questo modo, il cliente otteneva di default un pacchetto di minuti illimitati di traffico voce verso tutti i numeri nazionali di rete fissa, SMS verso tutti i numeri nazionali e un bundle di traffico dati in più rispetto all’offerta precedente.

I servizi accessori, come l’ascolto della segreteria telefonica, il servizio di reperibilità Chiamami & Recall venivano inclusi nell’offerta senza costi aggiuntivi. Inoltre, nella nuova offerta mobile base a loro dedicata, ad alcuni già clienti venivano introdotti anche eventuali Giga aggiuntivi.

In certi casi, la rimodulazione non comportava alcun aumento di prezzo (a volte anche una diminuzione della propria spesa), mentre per altri clienti era previsto invece un incremento della spesa mensile pari ad esempio a 1,96 euro al mese.

In seguito a questa modifica contrattuale, in particolare dal 20 Maggio 2022, questo processo di semplificazione è stato confermato ufficialmente dall’operatore, continuando poi con diversi scaglioni di clienti che nel corso delle settimane hanno subito l’aumento del prezzo mensile delle proprie offerte di un valore compreso tra i 50 centesimi di euro e i 3 euro mensili.

Principalmente, i clienti coinvolti da questo processo avviato da Vodafone hanno subito un cambio dell’offerta verso Bronze, Bronze Plus, Silver, Gold Start e Gold.

Vodafone

Per concludere con la rete mobile Vodafone, si segnala che a partire dal 13 Giugno 2022 sono stati colpiti da un’altra rimodulazione alcuni clienti che possiedono una SIM dati abbonamento. In questo caso, le comunicazioni sulla modifica sono partite da fine Aprile 2022, mentre le offerte tariffarie coinvolte hanno subito un aumento del prezzo pari a 1,99 euro al mese.

In merito alla rete fissa, invece, innanzitutto alcuni clienti che non avevano una connessione internet hanno subito un aumento della loro spesa mensile a partire dall’8 Giugno 2022.

Nel dettaglio, il costo delle offerte coinvolte è stato aumentato di 1,99 euro al mese. Si specifica inoltre che i clienti impattati da questa modifica unilaterale sono stati informati a partire dal 7 Aprile 2022 e fino all’8 Giugno 2022.

La data di modifica è personalizzata e comunque non prima di 60 giorni, quindi ci sono stati anche clienti che hanno subito (o devono ancora subire) l’aumento da Agosto 2022.

Ad ogni modo, in cambio alla modifica contrattuale, i clienti impattati hanno ricevuto tramite azione di caring un’offerta dedicata Telepass.

Continuando con la rete fissa Vodafone, a partire da Maggio 2022, hanno subito un nuovo aumento di prezzo anche alcuni clienti con un’offerta a marchio TeleTu. Con questa modifica unilaterale, il costo mensile delle offerte coinvolte è aumentato nello specifico di 1,99 euro al mese.

Infine, un altro aumento sempre pari a 1,99 euro al mese verrà introdotto anche per altri clienti di rete fissa Vodafone, in questo caso a partire dal 15 Settembre 2022. I clienti coinvolti da quest’ultima modifica sono stati informati con una comunicazione in fattura a partire dal 14 Luglio 2022.

Diritto di recesso, comandi NVAR e INVAR ON e altre info

Generalmente, come previsto dal nuovo Codice europeo delle Comunicazioni elettroniche, in caso di modifica unilaterale da parte degli operatori, i clienti interessati possono esercitare il diritto di recesso senza costi aggiuntivi entro un periodo di 60 giorni.

In alcuni casi, con WindTre e TIM è possibile anche rifiutare le modifiche tramite un comando specifico via SMS (“NVAR”  per WindTre e “INVAR ON” per TIM).

Sempre a proposito di rimodulazioni tariffarie, di recente gli operatori si sono adeguati alle evoluzioni della normativa europea in merito al cosiddetto “zero rating”.

Per quanto riguarda i già clienti WindTre che avevano sottoscritto le offerte Young 5G e Young+ 5G prima del 20 Giugno 2022, in questo caso è stato introdotto un aumento del traffico dati verso Giga illimitati, utilizzabili liberamente in qualsiasi applicazione.

Inoltre, a partire dal 1° Agosto 2022, anche TIM ha adeguato tutte le sue offerte alle normative sulla neutralità della rete.

In cambio a questa variazione, ogni offerta TIM coinvolta ha ottenuto gratuitamente e in automatico un quantitativo di Giga aggiuntivo variabile in funzione delle caratteristiche dell’offerta e utilizzabile liberamente per qualsiasi tipologia di traffico dati. In aggiunta, è stata adeguata anche la tariffa base TIM Base e Chat.

Per concludere con questo riepilogo delle rimodulazioni princiali, si ricorda che a partire dal 1° Aprile 2022 sono entrate in vigore anche le rimodulazioni per alcuni clienti TIM di rete fissa con alcune offerte TIMVISION che contengono i servizi Disney+ o Netflix, in questo caso con aumenti fino a 3 euro al mese.

Inoltre, sempre riguardo a TIMVISION, a partire dal 1° Novembre 2022 i pacchetti che includono i contenuti di DAZN verranno adeguati alle nuove condizioni di utilizzo della piattaforma.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button