Reti e FrequenzeVodafone

Vodafone: slitta al 25 Gennaio 2021 l’avvio della progressiva dismissione del 3G in favore del 4G

Continua a cambiare il periodo in cui Vodafone avvierà il suo processo di graduale dismissione della tecnologia 3G dalla sua rete mobile: l’operatore ha infatti aggiornato nuovamente l’arco temporale previsto per l’esecuzione delle operazioni di spegnimento, posticipando l’avvio di qualche giorno.

Si specifica che le frequenze utilizzate finora da Vodafone per la tecnologia 3G, introdotta in Italia dall’operatore rosso nel 2004, verranno riutilizzate in combinazione con quelle già in uso per il 4G per potenziare questa tecnologia di rete e, in futuro, per il 5G.

Come già raccontato, Vodafone aveva cominciato ad informare già dal 30 Settembre 2020 della progressiva riduzione delle risorse di rete 3G, che porterà poi alla definitiva dismissione della tecnologia 3G dalla rete Vodafone.

Inizialmente l’operazione di spegnimento del 3G sarebbe dovuta iniziare dal 30 Novembre 2020, con la fine prevista entro il 31 Gennaio 2021, e in quel caso era stata successivamente pubblicata anche una roadmap dettagliata con i primi comuni che sarebbero stati coinvolti.

Tuttavia, come raccontato, lo scorso 23 Novembre 2020 Vodafone aveva deciso di aggiornare le proprie informative sul suo sito comunicando di fatto uno slittamento sui tempi dello switch off del 3G, che secondo quanto era stato reso noto sarebbe dovuto partire dal 15 Gennaio 2021 per concludersi entro il 28 Febbraio 2021.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

dismissione 3G 4G

Nelle ultime ore, Vodafone ha invece ulteriormente aggiornato le sue comunicazioni ufficiali, cambiando in questo caso soltanto la data di avvio del progressivo spegnimento della tecnologia 3G.

Infatti, adesso viene indicato che l’operazione sarà avviata progressivamente a partire dal 25 Gennaio 2021, mentre la conclusione per il momento rimane la fine del mese di Febbraio 2021, cioè entro il 28 Febbraio.

In questo modo slitta di altri 10 giorni la partenza dello switch off del 3G sulla rete Vodafone, e quindi salvo nuovi cambiamenti il tutto dovrebbe adesso avvenire nell’arco temporale che va dal 25 Gennaio al 28 Febbraio 2021.

Ecco parte della comunicazione di dismissione del 3G aggiornata, presente nella sezione Vodafone Informa sul sito ufficiale dell’operatore rosso, con la nuova data di avvio:

PIANIFICATA LA PROGRESSIVA RIDUZIONE DELLE RISORSE DI RETE SU TECNOLOGIA 3G A PARTIRE DAL 25 GENNAIO 2021, FINO A COMPLETARNE LA DISMISSIONE ENTRO FINE FEBBRAIO 2021

Con l’obiettivo di continuare a migliorare la qualità, l’efficienza e la sostenibilità della GigaNetwork, Vodafone intende potenziare la rete 4G attraverso una progressiva riduzione delle risorse di rete su tecnologia 3G a partire dal 25 gennaio 2021, fino a completarne la dismissione entro il 28 febbraio 2021. […]

Oltre alla comunicazione sul sito per i clienti consumer, Vodafone ha aggiornato anche la pagina informativa dedicata ai clienti Vodafone Business presente sul sito dell’operatore, la stessa dove in precedenza era stata inserita la roadmap con la lista dei primi comuni che sarebbero dovuti essere coinvolti prima del precedente slittamento.

Adesso l’informativa è stata quindi aggiornata con la nuova data di avvio: “[…] L‘operazione avverrà gradualmente a partire dal 25 Gennaio 2021 per completarsi entro fine Febbraio 2021 […]”.

Si segnala inoltre che l’IVR 42599, il cui messaggio vocale registrato è stato utilizzato per informare i clienti fin da quando Vodafone ha comunicato il piano di dismissione del 3G, risulta già aggiornato con la nuova data di avvio del 25 Gennaio 2021.

3G Vodafone

Si ricorda sempre che anche questo nuovo slittamento dei tempi dell’avvio della progressiva dismissione della tecnologia 3G sulla rete Vodafone riguarderà tutti gli operatori virtuali (MVNO) che si appoggiano alla rete mobile dell’operatore rosso, i cui marchi più popolari sono: il secondo brand ho. Mobile, con l’aggregatore Effortel 1Mobile e Optima Mobile, con l’aggregatore Plintron NTmobile, Noitel (e i suoi vari ATR come ad esempio Netoip, Sija, UniPoste Mobile), Rabona Mobile (e il suo brand Sì Pronto!?!) e WithU, e Lycamobile.

Fra questi, come già comunicato ufficialmente da Vodafone e PosteMobilepresto ci sarà anche PosteMobile Fullattualmente su rete WINDTRE, le cui SIM passeranno sotto rete Vodafone per le nuove attivazioni e per i già clienti Full (i già clienti con SIM ESP erano invece rimasti sotto rete Vodafone). Questo passaggio, di cui non si conosce ancora la data, non comporterà il cambio delle SIM per i già clienti in quanto operatore virtuale di tipo Full MVNO.

Alcuni di questi operatori, tra cui lo stesso semivirtuale ho. Mobile di Vodafone, avevano già avvisato nei mesi scorsi i propri clienti del processo di spegnimento del 3G, ma quasi sempre solo con le date inizialmente comunicate da Vodafone, ossia Novembre 2020: si tratta di 1MobileNTmobile e Rabona Mobile, ma presto toccherà probabilmente a tutti gli altri.

L’unico operatore sotto rete Vodafone che aveva invece aggiornato le date del processo di dismissione del 3G è stato WithU, e a questo proposito si segnala che già alcune settimane fa l’operatore virtuale di Europe Energy aveva inserito nell’avviso ai suoi clienti il 31 Gennaio 2021 come data di avvio della progressivo spegnimento del 3G, discostandosi sia dalle indicazioni precedenti di Vodafone (15 Gennaio 2021) che dalle attuali emerse nelle ultime ore (25 Gennaio 2021).

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button