Rimodulazioni TariffarieTimVodafoneWindTre

TIM, Vodafone e WindTre: le rimodulazioni di telefonia mobile primavera estate 2021

Dalla primavera di quest’anno, alcuni dei principali operatori di rete mobili italiani hanno avviato diverse modifiche unilaterali, spesso con incremento dei costi mensili. Nuove rimodulazioni sono state comunicate fino agli scorsi giorni.

Si premette che tutte e offerte tariffarie degli operatori di telefonia mobile e rete fissa possono essere soggette, nel corso del tempo, a modifiche unilaterali da parte dell’operatore. Se succede, il cliente viene avvisato entro 30 giorni dalla modifica come previsto dalle normative vigenti.

Gli operatori possono dunque legittimamente comunicare una modifica contrattuale relativa ad esempio al costo dell’offerta o di alcune sue componenti, ma il cliente ha sempre modo di accettare o rifiutare la modifica tramite un recesso dal contratto gratuito e senza penali.

Dalla primavera di quest’anno, sono numerose le modifiche contrattuali avviate da TIM, Vodafone e WindTre, che hanno colpito i clienti contattati, talvolta a scaglioni.

In questo approfondimento saranno elencate solo le modifiche unilaterali del periodo primavera estate 2021 per i clienti consumer di rete mobile.

TIM negozi Special

Le rimodulazioni comunicate da TIM

Iniziando con TIM, analizzando esclusivamente le rimodulazioni da questa primavera ad ora, la prima in ordine di tempo è stata quella del 9 Maggio 2021 con un aumento di 2 euro al mese su alcune offerte mobile.

Questa prima rimodulazione era dedicata a un numero limitato di offerte mobili non più in commercio e ha offerto, a fronte dell’aumento di 2 euro al mese, una quota di 20 Giga in più al mese per le offerte colpite.

L’incremento del traffico dati è stato attivato sulle SIM dei clienti coinvolti fin dal momento dell’invio dell’SMS informativo, con cui come sempre i clienti sono stati informati anche della possibilità di esercitare il diritto di recesso.

Una seconda rimodulazione molto importante avviata da TIM e valida dal 30 Maggio 2021 ha riguardato invece le modalità di rinnovo dell’offerta e la tariffa internet a consumo, in questo caso per tutti i clienti mobili ricaricabili privati.

Con questa modifica già in vigore, se il cliente TIM non ha credito sufficiente a coprire il costo dell’offerta, la stessa non si rinnova e viene invece sospesa per un massimo di 180 giorni.

Il cliente TIM (in assenza di ulteriori offerte attive) può continuare a chiamare, inviare sms e navigare secondo il proprio profilo tariffario fino ad esaurimento del credito. Appena effettua la ricarica necessaria per pagare il rinnovo dell’offerta, quest’ultima si rinnova. L’offerta si riattiva il giorno in cui il cliente effettua la ricarica senza perdere giorni di fruizione dell’offerta.

Inoltre, il costo della tariffa base per la navigazione a consumo in assenza di offerta dati attiva sulla SIM è stato ridotto da 4 a 2 euro al giorno a parità di caratteristiche.

Infine, il servizio TIM Sempre Connesso è diventato disattivabile anche per i già clienti, gratuitamente tramite i canali IVR 40916, IVR 409168 e l’area autenticata MY TIM.

Molto più recente, invece, l’avvio delle attività di semplificazione del portafoglio offerte di rete mobile per i clienti in abbonamento, dal 7 Giugno 2021.

In questo caso, TIM ha semplificato e ridotto le sue offerte mobili in abbonamento, migrando i clienti coinvolti su altre offerte postpagate migliorative nei contenuti e/o con un costo mensile minore.

Inoltre, si evidenzia che dal 1° Giugno 2021, il costo dell’operazione di migrazione da abbonamento a prepagato per il cliente Tim è passato da 30,99 euro a 1 euro. Tale contribuito, che dovrà essere pagato direttamente al punto vendita in sede di operazione, verrà riaccreditato al cliente come credito residuo sulla SIM migrata a prepagato.

Vodafone

Le rimodulazioni di Vodafone da Marzo 2021 a oggi

Passando invece a Vodafone, l’operatore rosso ha avviato la sua prima rimodulazione del periodo primavera estate in data 29 Marzo 2021, con un aumento di prezzo rivolto ad alcuni clienti privati con SIM dati ricaricabile e poco dopo, dal 6 Aprile 2021, a clienti con SIM dati abbonamento.

L’incremento di prezzo relativo alle offerte solo dati coinvolte è stato pari a 1,99 euro al mese per i clienti con rinnovo mensile e 23,88 euro all’anno per i clienti con rinnovo annuale.

Anche in questo caso, i clienti coinvolti sono stati puntualmente informati con una comunicazione personalizzata e Vodafone ha anche annunciato l’incremento del prezzo di spedizione per la fattura non fiscale in modalità cartacea per le offerte su SIM dati abbonamento. Questo prezzo, è salito per tutti i clienti di 0,61 euro.

In seguito, dal 31 Maggio 2021, è entrata in vigore un’altra modifica unilaterale con cui Vodafone ha aumentato di 1,99 euro al mese il costo di alcune offerte di rete mobile.

In alternativa, i clienti hanno potuto scegliere un’altra offerta a loro dedicata per evitare la rimodulazione, o hanno potuto attivare un bundle di traffico dati aggiuntivo in regalo per 12 mesi tramite la promozione 50 Giga Free per l’offerta rimodulata.

Questa rimodulazione tariffaria aveva lo stesso meccanismo delle modifiche unilaterali del 21 Febbraio 2021, che avevano coinvolto una percentuale estremamente limitata di clienti.

Più di recente, è stata annunciata un’altra modifica unilaterale che sarà valida a breve, dal 23 Giugno 2021, e che coinvolgerà altre offerte di rete mobile con aumenti di 1,99 euro al mese.

In questo caso, le offerte coinvolte saranno alcune Vodafone Special Unlimited con minuti illimitati verso tutti i numeri, sms illimitati verso tutti i numeri e 50 Giga di traffico internet mobile. Per adesso sono stati coinvolti solo alcuni già clienti Vodafone, ma non è escluso che le variazioni tariffarie saranno a scaglioni, come già è successo negli anni passati.

Fino al 22 Giugno 2021, i clienti coinvolti potranno decidere di attivare anche in questo caso Giga aggiuntivi in regalo per 12 mesi o attivare un’offerta alternativa a loro dedicata (come ad esempio Special Giga), chiamando il numero gratuito 42590 dalla propria SIM coinvolta.

In entrambi i casi, la modifica unilaterale è stata giustificata da Vodafone con l’esigenza di “investire costantemente nel miglioramento della rete mobile”.

Infine, dal 2 Luglio 2021 altre offerte ancora riceveranno un incremento del costo mensile di 1,99 euro al mese. Si tratta dunque della “terza ondata”, per cui non è escluso che in futuro possano esservi altri scaglioni di clienti impattati.

Anche in questo caso, fino al 30 Giugno 2021 i clienti impattati potranno attivare Giga aggiuntivi in regalo per 12 mesi o attivare un’offerta alternativa a loro dedicata (in molti casi a 0,99 euro al mese in più rispetto all’offerta prima della rimodulazione), chiamando il numero gratuito 42590 dalla propria SIM coinvolta.

Invece, dal 13 Giugno 2021, sia per le nuove attivazioni che per i già clienti l’offerta Vodafone RED prevede 50 Giga di traffico dati mensile invece di 40 Giga, allo stesso prezzo mensile.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia.

WindTre Rimodulazioni

Anche WindTre rimodula a scaglioni in questi mesi

Numerose modifiche unilaterali anche da parte di WindTre, spesso legate alla necessità di migrare i clienti ex brand 3 Italia all’interno dei sistemi WindTre.

La prima rimodulazione in ordine cronologico si è verificata con l’aumento del costo di alcune offerte e la rimodulazione a una delle offerte sostitutive denominate “Super”.

L’entrata in vigore è stata per i primi clienti il 29 Marzo 2021, ma in seguito un altro numero ridotto di clienti è stato coinvolto a partire da fine Aprile 2021 con incrementi di prezzo a fronte di un aumento del bundle, ad esempio 20 Giga in più per un aumento di 2 euro al mese.

A fine Maggio 2021, sono stati coinvolti anche alcuni clienti con offerte solo voce, anche in questo caso con un incremento del prezzo mensile tramite offerta sostitutiva.

Le ultime due rimodulazioni di WindTre riguardano invece i clienti ex brand 3 Italia, e sono anch’esse organizzate a scaglioni.

Dal 28 Giugno 2021, alcuni clienti ex brand 3 Italia vedranno introdotto il meccanismo extrasoglia che prevede 1 Giga di traffico giornaliero al costo di 99 centesimi di euro, utilizzabile fino alle ore 23:59 del giorno di erogazione e con blocco della navigazione al termine, fino al giorno successivo

Inoltre, ogni volta che il credito sarà insufficiente per l’attivazione e il rinnovo delle opzioni attive sulla SIM, ad eccezione dei costi relativi alle offerte roaming, il traffico incluso non verrà sospeso, ma sarà disponibile per un giorno solare, fino alle ore 23:59, al costo di 99 centesimi di euro.

Qualora il giorno successivo il credito dovesse essere ancora insufficiente, il traffico incluso sarà nuovamente disponibile per ulteriori 4 giorni al costo di 1,99 euro.

Si ricorda che, come evidenziato da WindTre, il primo mese sarà gratuito dopo la migrazione e solo successivamente si applicherà il costo previsto per il secondo gettone.

Infine, dopo l’entrata in vigore della modifica, per tutti i clienti WindTre ex brand 3 Italia impattati che disattiveranno la loro offerta All In o Play con addebito su credito residuo, sulla SIM sarà disponibile il piano tariffario New Basic a 4 euro al mese.

Inoltre, alcune offerte e promo subiranno l’adeguamento con nuove soglie di traffico o nuovo canone mensile, mentre altre non saranno più disponibili per i clienti impattati che passeranno ai sistemi di WindTre e tutti i bonus di credito o traffico promozionale già maturati scadranno alla decorrenza della modifica.

La più recente rimodulazione è stata invece annunciata il 15 Giugno 2021 e rappresenta sostanzialmente il continuo della migrazione a scaglioni dei clienti ex brand 3 Italia nei sistemi WindTre, prevalentemente dal 2 Agosto 2021.

In questo caso, ad alcuni clienti è stata annunciata anche la chiusura di diversi piani di autoricarica dell’ex brand 3 Italia, come TuaMatic, che saranno sostituiti con il piano BeWind.

L’operatore ha quindi deciso di migrare alcuni piani di autoricarica di 3 Italia (che non saranno dunque più disponibili) verso un’altra tariffa dei sistemi WindTre che mantiene comunque un meccanismo di autoricarica, sebbene diverso nel dettaglio.

Oltre alle rimodulazioni per le tariffe di autoricarica come TuaMatic, dal 2 Agosto 2021 entreranno in vigore anche diverse altre modifiche unilaterali riguardanti alcune offerte con bundle di minuti, SMS e traffico dati. Non è escluso che possano esserci date diverse per altri clienti.

Attualmente, nelle informative relative alla rimodulazione in vigore dal 2 Agosto 2021, sono coinvolte le offerte All-In 60 a 6,99 euro al mese, 8,99 euro al mese, 9,99 euro al mese, 11,99 euro al mese, 13,99 euro al mese e 14,99 euro al mese; la All-In 50 a 8,99 euro al mese; la All-In 80 a 11,99 euro al mese; la All-in 100 a 16,99 euro al mese, a 20,99 euro al mese; la All-In 120 a 22,99 euro al mese.

Anche in questo caso, con il passaggio ai sistemi di WindTre, i clienti ex brand 3 Italia coinvolti vedranno applicate le condizioni aggiornate in caso di credito insufficiente e per il meccanismo extrasoglia dati, come previsto anche nella precedente rimodulazione.

Diritto di recesso per i clienti di telefonia mobile

Come già accennato, per tutte le rimodulazioni il cliente può decidere di non accettare le modifiche ed esercitare il diritto di recesso o passaggio ad altro operatore senza penali o costi di disattivazione, fino al giorno prima dell’entrata in vigore.

Ciò è previsto dall’articolo 70, comma 4, del Codice delle Comunicazioni Elettroniche.

Per il recesso, l’operatore mette a disposizione diversi canali a cui i clienti dovranno rivolgersi. In linea generale, il recesso può avvenire tramite raccomandata, oppure via PEC o anche nei punti vendita dell’operatore. Inoltre, è solitamente possibile contattare il proprio operatore anche tramite l’area clienti presente sul sito o sull’App ufficiale.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button