Reti 5GFastweb

Fastweb rete 5G: smartphone e tablet Samsung compatibili, ecco la nuova lista

Fastweb ha ufficializzato la compatibilità anche di alcuni smartphone e tablet Samsung con la sua nuova rete 5G, per cui i clienti che possiedono uno dei dispositivi del produttore sudcoreano attualmente nella lista dell’operatore potranno ricevere l’abilitazione automatica al 5G.

Nelle ultime ore l’operatore ha dunque aggiornato la pagina dedicata al 5G presente sul suo sito ufficiale, inserendo così dei nuovi dispositivi ufficialmente certificati da Fastweb per poter navigare sulla rete di quinta generazione.

In particolare, la novità riguarda l’inserimento di Samsung fra i produttori di smartphone compatibili con la rete 5G di Fastweb. Finora, invece, era possibile abilitare e navigare sulla nuova rete solo con alcuni smartphone di Oppo, Xiaomi, Huawei e ZTE.

L’elenco dei dispositivi Samsung e gli altri compatibili

Al momento, sono 17 i modelli di device Samsung abilitati all’utilizzo del 5G con Fastweb e presenti nella lista sul sito ufficiale dell’operatore. Sono quasi tutti smartphone, ma è presente anche un tablet.

Ecco l’attuale lista completa dei dispositivi Samsung presenti sul sito Fastweb: Galaxy A22 5G, Galaxy A32 5G, Galaxy A42 5G, Galaxy A51 5G, Galaxy A52 5G, Galaxy Note 20 5G, Galaxy Note 20 Ultra 5G, Galaxy S20 5G, Galaxy S20 FE 5G, Galaxy S20 Ultra 5G, Galaxy S20+ 5G, Galaxy S21 5G, Galaxy S21 Ultra 5G, Galaxy S21+ 5G, Galaxy Z Flip 5G, Galaxy Z Fold 2 5G, Galaxy Tab S7+ 5G.

Come detto, oltre che con i device Samsung appena inseriti fra i dispositivi compatibili con la nuova rete di Fastweb, è possibile utilizzare il 5G dell’operatore anche con alcuni prodotti Oppo, Xiaomi, Huawei e ZTE.

In questo senso, è al momento invariata la lista degli smartphone compatibili di questi produttori: Oppo Reno 4 Pro 5G, Oppo Reno 4 5G, Oppo Reno 4 Z 5G, Oppo Find X2 lite, Oppo Find X2 Neo, Oppo Find X2 Pro, Oppo Find X3 Pro, Oppo Find X3 Neo, Oppo Find X3 Lite, Oppo A54 5G, Oppo A73 5G, Oppo A74 5G, Oppo A94 5G, Xiaomi Mi 10T Pro 5G, Xiaomi Mi 10T 5G, Xiaomi Mi 10T Lite 5G, Xiaomi Mi 10 5G, Xiaomi Mi 10 Pro 5G, Xiaomi Mi 10 lite 5G, Xiaomi Mi 11 5G, Huawei P40 Pro+ 5G, Huawei P40 Pro 5G, Huawei P40 5G, Huawei P40 Lite 5G, Huawei Mate 20 X 5G, Huawei Mate Xs, Huawei Mate 40 Pro, ZTE Axon 11 5G.

L’operatore sottolinea sempre di essere al lavoro “insieme ai principali fornitori di dispositivi per introdurre sempre più modelli compatibili con la rete 5G di Fastweb”, e che gli eventuali aggiornamenti potranno essere consultati sulla pagina dedicata.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

Samsung rete 5G Mobile

Come funziona il 5G di Fastweb

Per poter navigare sulla nuova rete 5G di Fastweb, con cui è possibile raggiungere una velocità di navigazione massima di 1 Gbps in download e 150 Mbps in upload, è necessario utilizzare la propria SIM in uno degli smartphone attualmente compatibili.

Infatti, nonostante tutti i clienti Fastweb possono usufruire gratuitamente e senza costi aggiuntivi del 5G, a partire dal 17 Maggio 2021 Fastweb attiva in automatico la navigazione sulla rete di nuova generazione solo a tutti coloro che utilizzano la propria SIM in uno smartphone compatibile con la rete 5G di Fastweb, in un massimo di 20 giorni.

I nuovi clienti che sottoscrivono un’offerta Fastweb Mobile, una volta attiva, avranno quindi l’abilitazione alla rete 5G automaticamente entro 20 giorni se si utilizza un dispositivo compatibile, senza quindi dover effettuare alcuna azione da MyFastweb.

Secondo quanto comunicato qualche mese fa da Fastweb direttamente a MondoMobileWeb“in attesa del suo completamento su tutto il territorio nazionale, Fastweb sta utilizzando la rete WINDTRE e la rete 4G di TIM per garantire ai clienti la migliore esperienza di navigazione mobile”.

Secondo diverse segnalazioni, molte delle ultime nuove SIM Fastweb si stanno attivando su rete TIM 4G (fino a 150 Mbps in download e fino a 50 Mbps in upload), salvo cambiamenti. Inoltre, alcuni clienti attivati sotto rete TIM lamentano difficoltà nell’attivazione della rete 5G con passaggio su rete WINDTRE, anche avendo uno smartphone compatibile.

Si invitano i lettori di MondoMobileWeb a raccontare la propria esperienza nei commenti o tramite il modulo delle segnalazioni.

Si ricorda infatti che la rete 5G di Fastweb è frutto dell’accordo strategico siglato a suo tempo con WINDTRE, in cui rientrava anche la realizzazione della nuova rete 5G condivisa. Al momento, le città coperte da Fastweb non coincidono del tutto con quelle già raggiunte da WINDTRE.

L’attuale copertura della nuova rete di Fastweb

Per quanto riguarda la copertura, sul suo sito Fastweb mette in evidenza soprattutto un certo numero di città principali, mentre all’interno delle rispettive province rientrano anche molti degli attuali comuni coperti.

Attualmente, come già raccontato, le principali città elencate sul sito Fastweb sono le seguenti: Agrigento, Alessandria, Andria, Aosta, Ascoli Piceno, Asti, Avellino, Bari, Barletta, Bergamo, Biella, Bologna, Cagliari, Caltanissetta, Carbonia, Caserta, Catanzaro, Como, Cosenza, Cremona, Crotone, Cuneo, Enna, Ferrara, Grosseto, Iglesias, La Spezia, Latina, Lecce, Lecco, Livorno, Lodi, Lucca, Macerata, Mantova, Massa, Messina, Milano, Modena, Monza, Napoli, Novara, Oristano, Padova, Parma, Pavia, Pescara, Piacenza, Pisa, Ragusa, Rimini, Roma, Rovigo, Siracusa, Sondrio, Terni, Trani, Treviso, Udine, Varese, Venezia, Verbania, Vercelli, Viterbo.

Tuttavia, la lista delle città coperte dal 5G Fastweb è in realtà molto più lunga in quanto sono presenti anche comuni di alcune province non indicate sul sito.

Secondo l’ultimo aggiornamento, in totale ci sono più di 560 comuni coperti dalla rete di ultima generazione di Fastweb.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button