FastwebReti e Frequenze

Fastweb annuncia lo spegnimento del 3G sulla banda 2100 MHz, cosa cambierà per i clienti

In queste ore, dopo averlo anticipato nei mesi scorsi, ma con date differenti che poi sono state rimosse, Fastweb ha annunciato nuovamente ai suoi clienti il processo di dismissione progressiva del servizio 3G, per ora solo sulla banda 2100 MHz, con il mantenimento della frequenza 900 MHz.

Come raccontato da MondoMobileWeb, infatti, nei mesi scorsi alcuni clienti Fastweb che utilizzano la rete mobile WindTre, con uno smartphone o dispositivo in tecnologia 3G, o uno smartphone 4G non supportato dalla tecnologia VoLTE, avrebbero dovuto ricevere una comunicazione personale che avvertiva che da Marzo ad Aprile 2024 sarebbe stata avviata una progressiva riduzione della banda dedicata al servizio 3G, con lo spegnimento della frequenza 2100 MHz e il mantenimento della banda 900 MHz.

Inoltre, nel sito ufficiale di Fastweb, nella pagina dedicata alle informazioni per la clientela, era stata pubblicata una comunicazione che avvisava su questo nuovo processo, rimossa poi dopo qualche giorno.

Durante la giornata del 5 Aprile 2024, lo spegnimento progressivo del servizio 3G è stato annunciato in maniera ufficiale dalla stessa WindTre, che per avvisare i suoi clienti ha deciso di inserire un’informativa dedicata nel suo sito, all’interno della pagina “WindTre Informa”.

In questo caso, ancora adesso, viene indicato che il processo si svolgerà in due fasi: nella prima fase, che si concluderà a Maggio o Giugno 2024, la dismissione avverrà solo sulla banda 2100 MHz, mentre in seguito verrà dismessa anche la 900 MHz, presumibilmente entro il 31 Dicembre 2025.

Sempre il 5 Aprile 2024, poche ore dopo WindTre, questa novità è stata annunciata ufficialmente anche dal semivirtuale Very Mobile, attivo appunto sulla rete dell’operatore arancione.

Adesso invece, dopo oltre un mese dall’annuncio ufficiale di WindTre, nel sito di Fastweb è comparsa una nuova comunicazione a riguardo sempre nella pagina dedicata alle informazioni per la clientela.

Sostanzialmente, questa nuova informativa è identica alla precedente che era stata rimossa, ma rispetto a prima viene indicato che la dismissione progressiva del 3G sarà avviata a partire dal 6 Giugno 2024, mentre prima, come detto, era stato riportato da Marzo ad Aprile 2024.

Secondo fonti verificate da MondoMobileWeb, anche se l’informativa su “WindTre Informa” non è stata ancora aggiornata, la dismissione del 3G di WindTre dovrebbe avvenire ufficialmente dal 7 Giugno 2024.

Di seguito si riporta il testo completo dell’informativa presente sul sito Fastweb, intitolata semplicemente “Novità sulla rete mobile”:

Allo scopo di favorire una migliore esperienza con i servizi di nuova generazione, a partire dal prossimo 6 giugno 2024 sarà avviata una progressiva riduzione della banda dedicata al servizio 3G, che prevede lo spegnimento della frequenza 2100MHz e il mantenimento della banda 900MHz. Tale circostanza avverrà contemporaneamente con l’accensione della stessa frequenza in tecnologia 4G, più performante.

Il processo di sostituzione coinvolgerà, progressivamente, tutto il territorio nazionale.

I clienti interessati da questa novità sono unicamente coloro che utilizzano uno smartphone 3G o uno smartphone 4G che non supporta il VoLTE (Voice over LTE).

Questo poiché chi possiede uno smartphone non ancora abilitato alla tecnologia 4G potrebbe riscontrare dei rallentamenti nella navigazione Internet, oltre a non poter utilizzare la connessione dati durante le conversazioni telefoniche.

Al contrario, chi utilizza un dispositivo dotato di 4G che non supporta la tecnologia VoLTE potrà continuare a navigare in internet su rete 4G ma non potrà utilizzare la connessione dati durante le conversazioni telefoniche.

Per verificare se il tuo smartphone supporta la tecnologia VoLTE o come attivare il servizio clicca qui.

Cosa succede adesso

Se utilizzi una SIM Fastweb con uno smartphone 3G potrai continuare a effettuare chiamate e inviare SMS ma potresti riscontrare difficoltà a navigare su Internet.

I Clienti che risultano in possesso di un apparato in tecnologia 3G riceveranno una comunicazione personale con maggiori informazioni.

I dispositivi in tecnologia 4G non abilitati al VoLTE useranno la Rete 3G per telefonare e inviare SMS, mentre continueranno a navigare in Internet con la Rete 4G. A questi Clienti, non sarà più garantita la possibilità di navigare mentre si effettua una chiamata voce. Per tutti gli altri dispositivi connessi alla Rete Mobile (4G o 5G che supportano il VoLTE), la continuità di Servizio sarà garantita senza alcun cambiamento rispetto alla situazione attualmente in essere.

Le Offerte e le Opzioni attive sulle SIM inserite in apparati 3G o 4G che non supportano il VoLTE, continueranno ad essere fruibili dai clienti senza alcun cambiamento nelle Condizioni Economiche.

I Clienti che intendono acquistare un nuovo apparato per sostituire quello non compatibile con le nuove tecnologie di rete mobile possono recarsi presso gli Store Fastweb per scoprire le offerte disponibili. Ti ricordiamo che puoi sempre recedere dal tuo contratto di rete mobile in qualunque momento e senza alcun costo, utilizzando le seguenti modalità.

Per ulteriori informazioni, è possibile contattare gratuitamente il Servizio Clienti al numero 192.193.

Il processo di switch off del 3G

Come indicato in questa nuova informativa, dunque, a partire dal prossimo 6 Giugno 2024 sarà avviata una progressiva riduzione della banda dedicata al servizio 3G, che, come detto, prevede lo spegnimento della frequenza 2100MHz e il mantenimento della banda 900MHz.

Questo processo avverrà contemporaneamente con l’accensione della stessa frequenza in tecnologia 4G, e coinvolgerà, progressivamente, tutto il territorio nazionale.

I clienti interessati da questa novità, come spiega l’operatore, sono unicamente coloro che utilizzano uno smartphone 3G o uno smartphone 4G che non supporta il VoLTE (Voice over LTE).

Infatti, chi possiede uno smartphone soltanto 3G, potrebbe riscontrare dei rallentamenti nella navigazione internet, oltre a non poter utilizzare la connessione dati durante le conversazioni telefoniche. In questo caso, si potrà comunque continuare a effettuare chiamate e inviare SMS.

Come spiega Fastweb, i clienti che risultano in possesso di un apparato in tecnologia 3G riceveranno una comunicazione personale con maggiori informazioni.

In merito invece ai clienti clienti che utilizzano un dispositivo 4G, ma che non supporta la tecnologia VoLTE, si potrà comunque continuare a navigare su rete 4G, ma anche in questo caso non si potrà utilizzare la connessione dati durante le conversazioni telefoniche.

Come spiegato nell’informativa dell’operatore, i dispositivi in tecnologia 4G non abilitati al VoLTE useranno la rete 3G per telefonare e inviare SMS.

Il servizio continuerà senza cambiamenti in 4G e 5G

In questa nuova comunicazione, Fastweb assicura comunque che, per tutti gli altri dispositivi connessi alla rete mobile (4G o 5G che supportano il VoLTE), la continuità di servizio sarà garantita senza alcun cambiamento rispetto alla situazione attualmente in essere.

Inoltre, le offerte e le opzioni attive sulle SIM in apparati 3G o 4G che non supportano il VoLTE, continueranno a essere fruibili dai clienti senza alcun cambiamento nelle condizioni economiche.

Per i clienti che intendono acquistare un nuovo dispositivo per sostituire quello non compatibile con le nuove tecnologie di rete mobile, l’operatore invita a recarsi presso gli Store Fastweb per scoprire le offerte disponibili.

In ogni caso, è possibile sempre recedere dal proprio contratto di rete mobile in qualsiasi momento e senza alcun costo, utilizzando le modalità indicate sul sito Fastweb.

Giustificazione di Fastweb e altre info

Come sottolinea l’operatore, questo nuovo processo di spegnimento del 3G sta venendo realizzato allo scopo di favorire una migliore esperienza con i servizi di nuova generazione.

Al momentocome aveva chiarito l’ormai ex AD Alberto Calcagno a MondoMobileWeb, Fastweb sta perseguendo una politica multi fornitoreutilizzando sia TIM che WindTre come reti di appoggio per le proprie SIM (al momento non si possono utilizzare entrambe le reti).

In questo modo, Fastweb, formalmente il quinto operatore di rete mobile italianosi appoggia alle reti TIM (in 2G e 4G) e WindTre (per il 5G e le altre tecnologie precedenti, quindi 4G, 3G e 2G).

Nonostante ciò, a partire dal 24 Ottobre 2022, le nuove SIM ricaricabili Fastweb si attivano direttamente sotto rete WindTre, permettendo così di fruire già da subito della rete 5G nel caso ci sia copertura e si utilizzi un dispositivo 5G e un’offerta compatibile.

Con l’integrazione di Vodafone Italia grazie all’acquisizione da parte di Swisscom, in futuro, come confermato dall’AD Walter Renna, i clienti Fastweb Mobile saranno comunque migrati sulla rete mobile Vodafone che, in seguito al closing, diventerà di proprietà dell’operatore italiano controllato dal Gruppo TLC svizzero.

Si ricorda a questo proposito che, ormai da alcuni anni, la rete 3G di Vodafone Italia non è più presente.

Si ringrazia Gabriele per la segnalazione.

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram. Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.