TIM in trattativa con DAZN? Salta fuori un’ipotesi sull’aggregazione dell’offerta per la Serie A


Con il lancio di Kit Sport, che comprende il Ticket Sport di NowTV con i primi quattro mesi gratuiti, TIM ha battezzato il recente accordo con Sky, discusso a lungo anche nel corso della presentazione dei risultati finanziari. Ma se l’operatore fosse in trattativa anche con Dazn?

In occasione della conference call per la presentazione dei risultati finanziari, l’Amministratore Delegato di TIM, Luigi Gubitosi, ha infatti menzionato l’accordo con Sky, raggiunto in seguito alla risoluzione di una vecchia questione in sospeso tra le due società.

A quello con Sky, si affiancano accordi di distribuzione con Amazon, Discovery, Mediaset e Netflix, volti a ridurre il rischio di drenare risorse economiche attraverso una produzione propria di contenuti.

Forse anche sulla base di tale nuova strategia per il segmento multimediale, Il Sole 24 Ore ha ipotizzato un possibile accordo con la piattaforma sportiva Dazn, per la distribuzione dei suoi contenuti, incluse le partite di Serie A.

TIM DAZN

   

Secondo la testata, il deal sarebbe complementare a quello siglato con NowTV, per le 7 partite su 10 di Serie A. Quella lanciata è solamente un’ipotesi, ma se le trattative fossero davvero in corso, allora TIM potrebbe riuscire a ottenere l’intera copertura di Serie A.

Dazn offre infatti tre partite di Serie A in esclusiva assoluta ogni giornata, oltre a Serie B, LaLiga spagnola, Ligue 1, FA Cup, EFL Cup, Eredivisie, Championship, Copa Libertadores, Copa Sudamericana, Major League Soccer (MLS), J1 League giapponese e Chinese Super League. La piattaforma ospita anche altri sport come ad esempio NFL, MLB, UFC, WRC, IndyCar, NASCAR, CEV Champions League di Pallavolo e altri.

L’Abbonamento DAZN costa attualmente 9,99 euro al mese, con primo mese gratuito. Per questa nuova stagione, gli interessati possono alternativamente usufruire di una nuova offerta annuale che consiste nell’acquisto di una card prepagata da 99,99 euro valida per 12 mesi di visione.

Anche per via di questa nuova ipotesi, in borsa TIM si è mossa oggi in territorio positivo e il suo titolo ha raggiunto un picco dell’1,5% chiudendo a 0,46 euro ad azione.

TIM DAZN

La ferma decisione sulla nuova strategia per i contenuti multimediali risulta essere in effetti, a detta del board, un utile strumento per ridurre ulteriormente le spese. Considerata l’evoluzione del mercato, infatti, TIM ritiene più vantaggioso occuparsi di aggregazione, per creare un bundle e puntare alla convergenza intercettando i trend futuri, basati sulla fibra e sulla rete 5G ad alta velocità.

È essenzialmente per questa ragione che TimVision ha già comunicato di non voler continuare a puntare sulla produzione di alcuni contenuti popolari, come la serie Skam Italia. E se l’accordo con DAZN diventasse realtà, la strategia di aggregazione dell’operatore gli permetterebbe di offrire una soluzione completa per tutti gli amanti dello sport.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.