Open Fiber pianifica più di 60 nuove città per la copertura in Fibra FTTH


Open Fiber, l’operatore che si sta occupando di cablare con la fibra ottica gran parte del paese per poi mettere a disposizione l’infrastruttura ai propri partner, ha deciso di aggiornare dopo diverso tempo la lista delle località in cui sono in corso i lavori per portare la rete in Fibra FTTH.

Fra queste c’è anche Roma, uno dei comuni più grandi che mancano all’appello di Open Fiber. Le nuove città che prossimamente verranno coperte sono state aggiunte sul sito ufficiale di Open Fiber, nella lista denominata “In Copertura” dedicata alle città che attendono l’arrivo della Fibra FTTH.

Rispetto a quanto inserito precedentemente, adesso risultano essere in lista un numero cospicuo di comuni, ben 79. In molti casi, l’inizio dei lavori o la presentazione del progetto sono stati già annunciati con dei relativi comunicati stampa.

Fra queste località si trova anche la Capitale, Roma, che è oggetto di un ingente investimento da parte di Open Fiber in collaborazione con la società multiservizi locale Acea, con il termine complessivo dei lavori per le oltre 1,2 milioni di unità immobiliari romane previsto in 5 anni.

   

Ecco dunque quali sono le località che verranno coperte nei prossimi mesi con la nuova infrastruttura interamente in fibra ottica: Acerra, Agrigento, Aosta, Aprilia, Arese, Arezzo, Ascoli Piceno, Assago, Asti, Barletta, Basiglio, Benevento, Bisceglie, Bitonto, Calenzano, Caltanissetta, Campi Bisenzio, Campobasso, Capannori, Carpi, Caserta, Casoria, Catanzaro, Cesano Maderno, Cesena, Chieri, Chieti, Civitavecchia, Cologno Monzese, Como, Corato, Cormano, Cortina d’Ampezzo, Cosenza, Cremona, Cuneo, Empoli, Fabriano, Faenza, Fiumicino, Foggia, Foligno, Frosinone, Gela, Gemona del Friuli, Giugliano in Campania, L’Aquila, La Spezia, Lanciano, Limbiate, Macerata, Manfredonia, Marano di Napoli, Melito di Napoli, Modena, Molfetta, Montesilvano, Mugnano di Napoli, Olbia, Oristano, Pero, Pesaro, Pomezia, Portici, Potenza, Reggio Calabria, Rieti, Roma, San Donà di Piave, San Giorgio a Cremano, San Lazzaro di Savena, Savona, Schio, Seregno, Sesto Fiorentino, Taranto, Teramo, Vasto, Viareggio, Vittoria.

Oltre a queste città, nella precedente lista erano inserite anche Bergamo, Cusago, Garbagnate Milanese, Lucca, Novate Milanese, Peschiera Borromeo e Rimini, che al momento risultano essere sparite, non essendo inserite nemmeno fra le località raggiunte dalla fibra. Non è chiaro se si tratti di un momentaneo errore o se queste città saranno inserite a breve fra quelle coperte.

Tutti questi comuni, da nord a sud, verranno presto coperti dall’infrastruttura di rete che può raggiungere velocità fino ad 1 Gigabit/s. Gli utenti di rete fissa di queste città potranno scegliere tra i vari partner di Open Fiber, come ad esempio Wind Tre, Vodafone, Fibra.City e le new entry Melita Italia (da poco sbarcata nel mercato italiano), Fastweb e Tiscali, queste ultime grazie ai recenti accordi siglati con l’operatore wholesale only.

Le città che saranno prossimamente coperte da Vodafone con la Fibra FTTH di Open Fiber (28 Maggio 2019).

Per quanto riguarda Vodafone, alcune delle città con i lavori in corso inserite sul sito di Open Fiber sono state aggiunte alla lista delle città che verranno coperte nel breve termine dall’operatore rosso. Si ricorda che la copertura della fibra ottica nel proprio comune può essere verificata in qualsiasi momento all’interno della pagina dedicata sul sito ufficiale di Vodafone.

Rispetto all’ultimo aggiornamento della lista, in cui figuravano solo La Spezia, Piacenza e Ravenna, ad oggi, 28 Maggio 2019, risultano essere in attesa della copertura in Fibra FTTH da parte di Vodafone anche Basiglio, Cesano Boscone, Foggia, L’Aquila, Pero, Taranto.

Per maggiori informazioni sulle città cablate da Open Fiber e attivabili con Vodafone si invita a consultare l’approfondimento dedicato.

Si ringraziano Andrea, Antonio, Davide, Elia, Emanuele, Gioser e Simone per le prime segnalazioni.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.