Fibra ottica: accordo tra Fastweb e Open Fiber sulle infrastrutture FTTH


È stato siglato oggi un importante accordo strategico tra Open Fiber e Fastweb, che permetterà all’operatore di avvalersi delle infrastrutture di Open Fiber nelle aree non coperte dalle sue reti proprietarie. La partnership è estesa anche alle aree bianche.

Open Fiber ha comunicato per mezzo di una nota stampa il raggiungimento dell’accordo, con cui Fastweb potrà utilizzare le connessioni in tecnologia FTTH realizzate da Open Fiber su tutto il territorio nazionale e, sin da subito, in 80 città che non sono raggiunte dalla rete proprietaria dell’operatore. Dal canto suo, Open Fiber potrà acquistare da Fastweb l’utilizzo delle infrastrutture in fibra per la realizzazione della propria rete.

Elisabetta Ripa, AD di Open Fiber, ha commentato con entusiasmo il nuovo accordo, che permette all’azienda di ampliare il suo portafoglio di partnership commerciali per rafforzare il suo modello wholesale only:

“L’infrastruttura integralmente in fibra che stiamo realizzando è l’unica disponibile in più di 80 centri urbani del Paese e a breve verrà commercializzata su ampia scala anche nei piccoli comuni, consentendo di offrire connessioni a banda larga di altissima qualità e a prova di futuro”.

Per Alberto Calcagno, CEO di Fastweb, l’accordo permetterà all’azienda di offrire i propri servizi anche nelle aree non ancora raggiunte dall’infrastruttura proprietaria in tecnologia FTTC, FTTH e FWA, per una copertura totale con reti a banda ultralarga pari al 90%. Di seguito, il commento integrale di Calcagno:

   

“L’accordo rappresenta un tassello importante della nostra strategia per offrire ai nostri clienti la migliore connettività: oltre a sviluppare un’importante espansione della nostra rete proprietaria a banda ultralarga attraverso la nuova tecnologia 5G Fixed Wireless Access, nelle aree non raggiunte dalle nostre infrastrutture FTTC, FTTH e FWA avremo la possibilità di utilizzare anche la connettività realizzata da Open Fiber, sempre mantenendo il nostro focus sulla differenziazione e la capacità di offrire a ciascuno dei nostri clienti residenziali e business la soluzione più adatta alle loro esigenze”.

Non sono ancora state diffuse ulteriori informazioni circa i dettagli della partnership, che si inserisce in un progetto di espansione infrastrutturale annunciato oggi, 2 Maggio 2019, con l’obiettivo di radoppiare la copertura entro il 2024.

Alberto Calcagno, CEO di Fastweb, alla presentazione del nuovo progetto di potenziamento dell’infrastruttura, in cui trova posto l’accordo con Open Fiber.

Il progetto prevede anche lo sviluppo di una rete 5G FWA già a partire da quest’anno, che permetterà di far salire a 16 milioni il numero di famiglie e imprese raggiunte dai collegamenti su rete proprietaria.

Fastweb aveva infatti recentemente supportato la validità di una connessione 5G Fixed Wireless Access per il mercato italiano, confermando il suo interesse a concentrarsi su tale tipo  di tecnologia. Oggi, è stato annunciato che il roll-out della rete 5G FWA avverrà a partire dalla città di Bolzano, la cui copertura sarà realizzata nei prossimi mesi.

Per supportare la sua nuova strategia, l’operatore ha preparato un piano di investimenti di circa 3 miliardi di euro in cinque anni, che saranno finanziati esclusivamente per mezzo di risorse proprie.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.