Open Fiber: previsto per il 2019 l’inizio del lavori per la posa della fibra FTTH a Cesena


Per merito della stipula di un accordo tra il comune di Cesena e Open Fiber, anche nella Città dei tre Papi arriverà la banda ultra larga, grazie al cablaggio di un’infrastruttura in Fibra FTTH capace di raggiungere velocità fino ad 1 Gigabit per secondo.

Il progetto di Open Fiber, società costituita al 50% da Enel e al 50% da Cassa Depositi e Prestiti, illustrato nella mattinata di ieri, Venerdì 13 Ottobre 2018, in presenza del Sindaco di Cesena, Paolo Lucchi, del Vicesindaco Carlo Battistini, dell’Assessore Maura Miserocchi e del Regional Manager di OF per l’Emilia Romagna, Stefano Esposto, prevede un’investimento superiore ai 13 milioni di euro che consentirà la realizzazione di 565 chilometri di cavi in fibra ottica che raggiungeranno circa 35mila unità immobiliari di Cesena.

Nel dettaglio si tratterà di un piano di installazione che, oltre a portare la fibra direttamente in abitazioni e uffici pubblici e privati della città, assicurerà una qualità di prestazioni di gran lunga superiori a quella attuale, fornita dalle reti in rame o miste fibra-rame.

A ufficializzare la notizia è stato l’ufficio stampa di Open Fiber, nella stessa giornata del 12 Ottobre 2018, mediante la pubblicazione, sul proprio sito ufficiale, di un comunicato riportante anche le parole del sindaco, Paolo Lucchi:

Siamo molto soddisfatti dell’accordo raggiunto con Open Fiber, è un progetto che, assieme all’installazione della rete MAN (Metropolitan Area Network) già avviata, renderà Cesena una smart city a tutti gli effetti e aprirà la strada a una serie di servizi innovativi, primo fra tutti la videosorveglianza. Il piano potrebbe causare qualche disagio alla popolazione, che Open Fiber comunque si è impegnata a minimizzare, ma è uno sforzo importante per costruire un’infrastruttura di cui andremo tutti orgogliosi”.

Alla presentazione non è mancato l’intervento del Regional Manager di OF per l’Emilia Romagna, Stefano Esposto:

La rete in FTTH è un asset strategico per lo sviluppo della città perché rende più competitive le imprese e contribuisce alla digitalizzazione della Pubblica Amministrazione. È una grande opportunità anche per i cittadini perché il nostro intervento è gratuito e accresce il valore degli immobili. Quando cominceranno i lavori, Open Fiber si doterà di una struttura di sorveglianza e controllo sul territorio per garantire la qualità dei lavori e la sicurezza sui cantieri. Una volta conclusi i lavori, ogni singolo cliente potrà contattare un operatore a scelta tra i nostri partner e attivare il servizio: il modello di Open Fiber è infatti wholesale only, cioè non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, offrendo l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati”.

Open Fiber, per la posa della fibra ottica, sfrutterà (quando possibile) i cavidotti e le infrastrutture di rete sotterranee già presenti sul territorio, cosi da ridurre al massimo i disagi per i cittadini. I lavori a Cesena inizieranno nei primi mesi del 2019 e prediligeranno modalità a basso impatto ambientale.

Lavori OpenFiber

L’obiettivo del gruppo è quello di coprire le maggiori città italiane con la  realizzazione di una rete di nuova generazione che possa garantire elevati standard di qualità ed efficienza in modo da accompagnare e agevolare il Paese nel percorso verso l’industria 4.0.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.