Melita: l’offerta Diamond Fibra aggiornata al prezzo di 34 euro al mese con licenza Plume


Melita, il nuovo operatore italiano di rete fissa, ha modificato il prezzo della sua prima (e attualmente unica) offerta Diamond Fibra, che è adesso di 34 euro. Tutte le altre caratteristiche dell’offerta restano immutate.

L’operatore maltese è sbarcato in Italia per mezzo di una collaborazione con Open Fiber (che fornisce la rete FTTH) con un prezzo di lancio di 39 euro, con modem e attivazione gratuiti.

Adesso, però, il sito ufficiale di Melita non fa più riferimento al costo di 39 euro, che risulta scomparso anche dal documento di trasparenza tariffaria. L’offerta è infatti ora commercializzata al costo di 34 euro al mese, mentre tutte le altre caratteristiche restano immutate.

Diamond Fibra offrirà dunque navigazione illimitata in fibra FTTH su rete Open Fiber con velocità fino a 1 Gigabit al secondo in download e fino a 300 Megabit al secondo in upload, con modem e attivazione gratuiti al prezzo di 34 euro al mese.

   

In basso la foto del sito ufficiale con il nuovo importo. Si segnala che, nel sostituire la cifra (adesso più bassa di cinque euro rispetto a quella di lancio), Melita non ha fatto riferimento a nessuna scontistica o promozione. Semplicemente, la brochure è stata aggiornata con il nuovo costo. Anche la pagina di trasparenza tariffaria mostra il nuovo prezzo di 34 euro, sebbene la data di validità dell’offerta resti quella del 29 Aprile 2019, quando Diamond Fibra segnava ancora un costo di 39 euro.

Melita Diamond Fibra

L’offerta Diamond offre un modem Wi-Fi SuperPod Plume, fornito in comodato d’uso gratuito, comprensivo della membership al servizio Plume, che permette di usufruire dei servizi Adaptive WiFi, HomePass e AI Security tramite l’omonima applicazione per Android e iOS.

La soluzione offerta da Plume è una rete Wi-Fi Mesh che permette di estendere il Wi-Fi tramite dei device, chiamati extender, che permettono di portare il segnale in zone non coperte dal modem principale. Così, la tecnologia di Plume replica la rete wireless domestica, rendendo agevole l’installazione da parte dell’utente e l’accessibilità.

Il modem Plume di Melita, fornito in comodato gratuito, rispetta comunque la delibera AGCOM sul modem libero: il cliente potrà infatti scegliere di utilizzare anche un modem alternativo, cn interfaccia di rete WAN di tipo Gigabit Ethernet Full-Duplex Auto-Sensing.

Il servizio Melita prevede una fatturazione mensile posticipata a partire dalla data di effettiva attivazione, con pagamento entro 15 giorni dall’emissione della fattura, tramite addebito diretto sul conto corrente bancario o con carta di credito. Per l’invio della fattura cartacea è richiesto un contributo di 2,50 euro per le spese di spedizione.

Si segnala che il documento di trasparenza tariffaria, al momento, segna ancora pari a 39 euro il costo di cessazione della linea o di passaggio ad altro operatore, nonostante la delibera AGCOM (rispettata da Melita con il prezzo di lancio) preveda che tale costo debba corrispondere a una mensilità di canone. È tuttavia possibile che la pagina non sia stata ancora aggiornata in tutti i suoi dettagli.

L’offerta Diamond Fibra si può richiedere online, nei punti vendita affiliati oppure contattando il numero verde 800137227.

Attualmente, è attivabile nelle seguenti città coperte da Open Fiber:  Bari, Beinasco, Bollate, Bresso, Buccinasco, Catania, Cinisello Balsamo, Collegno, Cornaredo, Corsico, Firenze, Grugliasco, Milano, Moncalieri, Monza, Napoli, Nichelino, Opera, Orbassano, Palermo, Pioltello, Rho, Rivoli, Rozzano, San Donato Milanese, San Giuliano Milanese, Segrate, Sesto San Giovanni, Settimo Milanese, Settimo Torinese, Torino, Trezzano sul Naviglio, Venaria Reale, Vimodrone.

Per ulteriori informazioni sulla prima offerta del nuovo operatore Melita è possibile consultare l’approfondimento dedicato.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.