Modem Libero: Fastweb aggiorna la pagina che guida alla configurazione di modem alternativi


Fastweb, in occasione dell’entrata in vigore del regolamento sul modem libero, aveva creato una pagina che illustra i parametri per il collegamento alla rete attraverso modem non forniti direttamente dall’azienda. Recentemente, questa pagina è stata aggiornata con maggiori informazioni.

Con l’entrata in vigore della delibera AGCOM n. 348/18/CONS riguardo il modem libero, tutti gli operatori di rete fissa sono stati obbligati a rendere pubblici i parametri per una corretta configurazione di un modem alternativo a quello non fornito dal provider.

Gli operatori sono quindi tenuti a garantire il perfetto funzionamento della rete (salvo limitazioni tecniche) anche se i clienti dovessero utilizzare un proprio modem per la connessione ad Internet e per il servizio VoIP.

Fastweb

   

Ad adeguarsi alle norme imposte sono stati tutti gli operatori di rete fissa: TIM, Tiscali, Vodafone o Wind Tre hanno rilasciato le specifiche per poter compiere una configurazione completa della linea Internet e VoIP.

Mentre Fastweb, in un primo momento, aveva reso disponibile una pagina contenente informazioni piuttosto scarne relative alle configurazione di modem alternativi e non mettendo a disposizione indicazioni precise per quanto riguarda i parametri per un corretto funzionamento del VoIP.

Adesso, la pagina è stata modificata, colmando le lacune presenti nella prima versione, fornendo informazioni aggiuntive per le varie configurazioni e inserendo i parametri per abilitare la fonia erogata in modalità VoIP.

Quindi, la pagina in questione fornisce le indicazioni tecniche necessarie a svolgere una corretta configurazione della connessione ad Internet su rete ADSL Rame, Fibra mista rame FTTN e Fibra FTTH Fastweb, per tutti i clienti che decidano di utilizzare un modem diverso da quello fornito da Fastweb ed incluso nell’offerta.

La pagina, salvo eventuali modifiche, si presenta divisa in tre sezioni: nella prima sezione vi sono elencati i parametri al fine di interfacciarsi correttamente con il servizio solo dati e dati+voce con fonia erogata in modalità tradizionale (POTS).

Per interfacciarsi correttamente con la rete ADSL Rame di Fastweb in modalità POTS, i requisiti che il modem deve soddisfare sono i seguenti:

  • Supporto dello standard ADSL2+ (ITU-T G.992.5).
  • Configurabilità dei parametri di rete con le seguenti impostazioni: VPI/VCI: 8/36; protocollo: RFC 2684 bridged (dinamico); incapsulamento: LLC.
  • DHCP client abilitato sull’interfaccia WAN per acquisizione dinamica dell’indirizzo IP.
  • Configurabilità dei parametri di LAN con le seguenti impostazioni: DHCP server abilitato per assegnazione dinamica degli indirizzi agli apparati connessi in LAN; funzionamento del modem in modalità routed (NAT abilitato).

Mentre per interfacciarsi correttamente con la Fibra mista rame FTTN in modalità POTS, si richiedono le seguenti specifiche:

  • Supporto standard VDSL2 (ITU-T G.993.2) fino al profilo 35b.
  • Supporto Seamless Rate Adaptation (SRA).
  • Supporto retransmission G.INP (ITU-T G.998.4).
  • Supporto vectoring (ITU-T G.993.5).
  • Configurabilità dei parametri di rete con le seguenti impostazioni: Incapsulamento PTM untagged / Incapsulamento PTM tagged (VLAN ID 100; CoS 0).
  • DHCP client abilitato sull’interfaccia WAN per acquisizione dinamica dell’indirizzo IP.
  • Configurabilità dei parametri di LAN con le seguenti impostazioni: DHCP server abilitato per assegnazione dinamica degli indirizzi agli apparati connessi in LAN; funzionamento del modem in modalità routed (NAT abilitato).

Una seconda sezione è dedicata alla configurazione di un servizio dati e voce con fonia erogata in modalità VoIP. Per interfacciarsi correttamente con la rete ADSL Rame di Fastweb in modalità VoIP, i requisiti che il modem deve soddisfare sono i seguenti:

  • Supporto dello standard ADSL2+ (ITU-T G.992.5).
  • Configurabilità dei parametri di rete con le seguenti impostazioni: Accesso non Bitstream – VPI/VCI: 8/35; accesso Bitstream – VPI/VCI: 8/35 per solo traffico voce e VPI/VCI: 8/36 per traffico dati; protocollo: RFC 2684 bridged (dinamico); incapsulamento: LLC.
  • DHCP client abilitato sull’interfaccia WAN per acquisizione dinamica dell’indirizzo IP su PVC 8/35.
  • Configurazione statica dell’indirizzamento su PVC 8/36.
  • Configurabilità dei parametri di LAN con le seguenti impostazioni: DHCP server abilitato per assegnazione dinamica degli indirizzi agli apparati connessi in LAN; funzionamento del modem in modalità routed (NAT abilitato).

Mentre per interfacciarsi correttamente con la Fibra mista rame FTTN in modalità VoIP, si richiedono le seguenti specifiche:

  • Supporto standard VDSL2 (ITU-T G.993.2) fino al profilo 35b;
  • Supporto Seamless Rate Adaptation (SRA);
  • Supporto retransmission G.INP (ITU-T G.998.4);
  • Supporto vectoring (ITU-T G.993.5);
  • Configurabilità dei parametri di rete con le seguenti impostazioni: Incapsulamento PTM untagged / Incapsulamento PTM tagged (VLAN ID 100; CoS 0 per traffico dati e CoS 2 per traffico voce);
  • DHCP client abilitato sull’interfaccia WAN per acquisizione dinamica dell’indirizzo IP;
  • Configurabilità dei parametri di LAN con le seguenti impostazioni: DHCP server abilitato per assegnazione dinamica degli indirizzi agli apparati connessi in LAN;  funzionamento del modem in modalità routed (NAT abilitato).

L’ultima sezione, la terza, elenca requisti ed impostazioni tecniche utili per il funzionamento del servizio VoIP:

  • Supporto SIP (RFC 3261);
  • Supporto query DNS per risoluzione dell’indirizzo del proxy di accesso alla rete SIP Fastweb;
  • Proxy SIP: voip.fastwebnet.it;
  • Proxy SIP Port: 5060;
  • SIP Transport Protocol: UDP;
  • Supporto del metodo PRACK (RFC 3262);
  • Supporto metodo OPTIONS;
  • REGISTER expires time: 3600 s;
  • INVITE Expires: impostato ad un valore superiore a 430 s;
  • Codec supportati: G.729 G.729A (inclusa versione A, NON supportate le versioni B e AB), G.711 A-law;
  • VAD (Voice Activity Detection): disabilitato;
  • Packetization time: 20ms;
  • Supporto toni DTMF: in-band telephone-event (RFC 2833);
  • Fax protocol: solo T.38 ;
  • Marcatura QoS traffico IP: SIP e RTP: DSCP CS5; dati: DSCP 0.

Per poter completare la configurazione e fruire del servizio di fonia VoIP con modem alternativo, sarà comunque necessario contattare il Servizio Clienti, il quale fornirà le credenziali (username e password) nonché i seguenti parametri aggiuntivi: IP address, Default GW e Subnet Mask.

Nel caso in cui il cliente sia attestato su tecnologia Fibra FTTH, oltre alle credenziali fornite dal Servizio Clienti, verrà concordato un intervento di un tecnico Fastweb per la configurazione dell’ONT.

Questo poiché nel caso di connessione con la Fibra FTTH, la porta WAN Ethernet del proprio modem deve essere collegata alla terminazione ottica (ONT) fornita da Fastweb mediante un cavo di rete Ethernet Categoria 5e o superiore. Fastweb ricorda che l’apparato scelto dal cliente per la connessione dati in Fibra FTTH deve avere una interfaccia di rete WAN di tipo Gigabit Ethernet Full-Duplex Auto-Sensing.

Fastweb si riserva la possibilità di modificare in qualunque momento i processi e le informazioni necessarie al collegamento di modem di terze parti in base alle evoluzioni che i servizi e le infrastrutture di rete di Fastweb potrebbero attuare in futuro.

Infine, è importante puntualizzare che, qualora l’utente decida di utilizzare un modem di proprietà invece del modem offerto da Fastweb, non potrà usufruire dei servizi Fastweb che prevedono l’assistenza tecnica dell’operatore per diagnostica ed eventuali interventi sulle configurazioni, sull’apparato backup e ripristino configurazioni, nonché sostituzione gratuita del modem fornito da Fastweb in caso di malfunzionamento.

Inoltre l’utente non avrà accesso ad aggiornamenti real time delle release software, non potrà accedere alla gestione full digital tramite app Fastweb e non otterrà l’abilitazione a servizi aggiuntivi come WOW-FI o servizi di videosorveglianza.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.