Reti e FrequenzeVodafone

Speedtest Ookla aggiorna il rapporto T4 2018 dopo il caso Vodafone e ho. Tim rimane prima

Il sito Speedtest.net ha aggiornato ieri 25 Aprile 2019 il suo report sui dati italiani dell’ultimo trimestre 2018, superando il problema della valutazione congiunta dei test effettuati con Vodafone e con ho. Mobile, che condividiono i codici MCC/MNC.

Con l’aggiornamento, Ookla è riuscita ad impiegare altri identificatori per separare i due risultati: Vodafone ha così guadagnato circa due punti nello Speed Score, ma TIM resta in testa.

Si ricorda che il report è stato elaborato sulla base dei dati Speedtest e si riferisce al periodo compreso tra Ottobre e Dicembre 2018.

L’aggiornamento di Vodafone finisce per modificare esclusivamente il punteggio dell’operatore nelle classifiche presentate, ma il numero delle rilevazioni effettuate e le velocità raggiunte dagli altri concorrenti restano immutate.

Le rilevazioni, basate su 5.540.656 test effettuati da 1.126.756 utenti unici, hanno permesso di ricavare una velocità media di download su dispositivi mobili, in Italia, pari a 28,81 Mbps, mentre la velocità di upload è di 11,40 Mbps.

L’analisi delle velocità era stata effettuata anche a livello locale, rimarcando differenze nette tra le diverse regioni italiane. Secondo il grafico riportato, l’Emilia Romagna era la regione con le velocità più elevate, mentre la Basilicata era la regione più lenta. Nel complesso, il Nord Italia mostrava risultati ben più elevati del sud.

In basso, il grafico delle performances di rete mobile nelle regioni italiane.

Passando adesso alle analisi degli speed score degli operatori tialiani, l’aggiornamento del 25 Aprile 2019 modifica sensibilmente la classifica, pur senza stravolgerla.

Al primo posto resta TIM, con il valore già riportato di 34.87 punti. Ma adesso Vodafone passa dal punteggio di 30.83 a quello di 32.63, avvicinandosi maggiormente al primo classificato.

Nella conclusione del report è possibile leggere la seguente nota:

Questo rapporto è stato redatto il 25 Aprile 2019 per chiarere la relazione Vodafone – ho, comprese le rispettive velocità. Abbiamo aggiornato lo Speed Score complessivo per Vodafone, in modo da riflettere la rimozione di tutti i test che potremmo identificare in MVNO.

Riassumendo, dunque, Ookla ha aggiornato il report per superare il problema degli identificatori utilizzati (come i codici MCC/MNC) che associavano ciascun Speedtest a un determinato operatore o a un MVNO.

Nel report originale, pubblicato il 28 Marzo 2019, i risultati di Vodafone risultavano combinati a quelli di ho. Mobile, in quanto gli operatori utilizzano gli stessi codici. Tuttavia, come noto, le performances di rete di Vodafone sono tendenzialmente superiori rispetto a quelle del suo secondo brand. Per questa ragione, il punteggio complessivo di Vodafone risultava eroso dai risultati del suo operatore virtuale.

Chiaramente, i risultati degli altri operatori non hanno subito nessuna modifica: al terzo posto si trova la velocità di Tre, con 19.96 punti, seguita da Wind con 19.20 punti e Iliad con 17.75 punti. Con il ritocco alle prestazioni dell’operatore rosso, dunque, il gap tra TIM e Vodafone si è ristretto, mentre si è estesa la differenza prestazionale tra i primi due classificati e gli ultimi tre.

Si ricorda però che sia Wind Tre che Iliad stanno mettendo in campo importanti investimenti al fine di migliorare la propria rete.

Wind Tre sta accelerando gli sforzi sulla sua Rete Unica e solo pochi giorni fa ha aggiornato la pagina ufficiale dedicata alla Super Rete 4.5G, che copre adesso 36 province con velocità fino a 1 Gigabit al secondo. Iliad, invece, sta continuando a investire sulla sua rete proprietaria, seguendo la strategia del Gruppo, per raggiungere una più elevata indipendenza da Wind Tre.

Di seguito, il grafico aggiornato (limitatamente alla velocità di Vodafone) relativo agli Speed Score dei principali operatori italiani.

Lo Speed Score di Ookla comprende la misurazione delle velocità di upload e download con formula TRIMEAN, ovvero combinando in una media ponderata le velocità del 10°, del 50° e del 90° percentile con un rapporto 1:2:1, ovvero attribuendo un peso maggiore alla velocità mediana.

Il Report T4 2018 analizzava anche i principali operatori in alcune delle principali città del Paese. Per via dell’isolamento dei dati di ho. Mobile, anche questo aspetto del report ha subito alcune modifiche.

Con l’aggiornamento del 25 Aprile 2019, infatti, nella città di Bologna, Vodafone trionfa con uno speed score che salta da 49.43 a 53.72 punti, superando dunque i 50.79 punti di TIM a Torino, che rappresentavano nella prima versione del report il picco della lista.

Vodafone è l’operatore più veloce anche a Firenze, con un nuovo punteggio di 45.26 (precedentemente 41.83), a Palermo con 44.11 (precedentemente 39.68) e a Catania, con 40.77 punti (precedentemente 38.88). Come è possibile osservare, dunque, la separazione tra Vodafone e il suo secondo brand ha permesso di ritoccare al rialzo il suo punteggio nelle principali città italiane, fino a oltre quattro punti di Speed Score.

In basso, il grafico aggiornato al 25 Aprile 2019, che riporta i nuovi punteggi nelle principali città italiane.

In conclusione, TIM resta l’operatore italiano più veloce secondo il report di Ookla, con la velocità maggiore in sei delle dieci principali città italiane.

Le velocità restano simili a quelle dell’anno precedente, ma il 5G potrebbe fungere da “trampolino per l’accelerazione delle prestazioni di cui l’Italia necessita nei prossimi anni”.

Vodafone ha invece trionfato in due recenti test pubblicati da nPerf e 4G Mark. Secondo i risultati di Aprile 2019 di nPerf, Vodafone è l’operatore italiano con la maggiore velocità media (34.26 Mb/s) e la minore latenza (54.81 ms), con un punteggio complessivo di 67302 nPoints, seguito a ruota dai 65923 punti di TIM. Wind Tre è stato analizzato in maniera congiunta tra i due brand e ha ottenuto un puntegio di 50198 punti, mentre Iliad è ultimo con 44186 punti.

Il Test 4G Mark, invece, ha assegnato 24.776 punti a Vodafone. In questo caso, la differenza con  TIM è più netta, in quanto quest’ultimo ha totalizzato un punteggio di 20.568. Iliad e Wind Tre si sono fermati invece a meno di 10.000 punti.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Tag

Articoli Correlati

Back to top button
Close