Rete iliad: Inwit ospiterà sulle proprie torri le antenne del quarto operatore


Iliad utilizzerà anche le torri di Inwit per realizzare una rete infrastrutturale per la telefonia mobile con le attuali tecnologie fino al 4G e per implementare anche la nuova rete 5G. Iliad utilizzerà alcune delle 11mila torri che compongono il patrimonio infrastrutturale di Inwit e che già ospitano le antenne degli altri operatori di telecomunicazioni nazionali. 

Le trattative sono state avviate a Marzo 2018 e le sole uscite ufficiali sono state le dichiarazioni dell’amministratore delegato di Inwit Giovanni Ferigo, che a Maggio 2018 aveva preannunciato importanti novità per il periodo Giugno-Luglio 2018 e, successivamente, ha promesso che l’affare fatto sarebbe arrivato nel giro di o qualche settimana.

iliad

Adesso è ufficiale, la notizia è stata riportata da RadioCor nella serata di ieri 1° Febbraio 2019. Come riporta la fonte, l’accordo, non ha carattere di esclusiva per entrambe le parti, ma permetterà al nuovo quarto operatore di rete di definire la quantità dei siti da richiedere a Inwit in base alle proprie esigenze di progettazione della nuova rete.

Inwit è ad oggi una società controllata al 60% da Tim. La restante parte è in mano ai fondi istituzionali e ai privati, rispettivamente per il 36,3% e il 3,7 delle quote. L’attività principale di Inwit è quella di gestire nello specifico le infrastrutture “dedicate all’ospitalità di apparati di trasmissione radio, per le telecomunicazioni e la diffusione di segnali televisivi e radiofonici”. In questo senso le torri di Inwit fungono da supporto agli apparati altrui.

   

Nel Febbraio 2018, quando ancora iliad non è stato lanciato, l’operatore francese ha stretto accordi in Italia per usufruire di oltre 7700 torri appartenenti al gruppo spagnolo Cellnex. Iliad sta investendo in Italia per cercare di migliorare la qualità della rete ed accendere presto la sua rete proprietaria.

Iliad, in attesa del completamento della sua rete proprietaria (ad oggi ancora spenta), opera in tecnologia Ran Sharing su rete Wind per il 3G/4G/4G+ nella maggior parte del territorio, in Ran Sharing sulla rete unica Wind Tre e in Roaming Nazionale su rete 2G Wind. Non utilizza la rete H3G.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.