VodafoneeSIM

Vodafone, eSIM ufficialmente disponibili da oggi nei negozi: ecco i dettagli

A partire da oggi, 12 Aprile 2021, Vodafone lancia ufficialmente nei negozi le sue eSIM, disponibili per tutti i nuovi clienti ma anche per i già clienti che vogliono passare dalla SIM fisica al nuovo formato “virtuale”.

Confermata dunque la data di commercializzazione anticipata in anteprima da MondoMobileWeb nei giorni scorsi.

Al momento la vendita delle eSIM è partita solamente nei rivenditori Vodafone (che la scorsa settimana hanno effettuato una formazione in merito), mentre la possibilità di acquisto online per i nuovi clienti sarà possibile fra qualche giorno.

Sul sito al momento non è infatti possibile, in fase di acquisto di un’offerta, scegliere tra una SIM tradizionale e una eSIM, ma nella sezione Supporto è stata già inserita la pagina con le domande frequenti sulle eSIM, che al momento sottolinea la possibilità di acquisto solo nei negozi.

Si segnala che la vendita nei negozi è possibile in base alla disponibilità dei cartoncini delle eSIM, i quali saranno forniti progressivamente in tutti i punti vendita Vodafone aderenti.

In attesa di poter acquistare le eSIM dal sito dell’operatore, si segnala che Vodafone ha da poco implementato la funzionalità del video riconoscimento per gli acquisti online di alcune offerte standard.

Da Vodafone OneNumber alle vere eSIM

Che il lancio delle eSIM fosse ormai questione di poco era già noto, dal momento che Vodafone aveva già accennato all’obiettivo di ridurre i consumi di plastica, promuovendo le SIM virtuali a livello di Gruppo, Italia inclusa.

Dunque, dopo TIM e WINDTRE (anche con il suo semivirtuale Very Mobile), anche Vodafone Italia entra effettivamente nel mercato delle eSIM (embedded SIM), il nuovo formato di scheda telefonica già integrata nei device compatibili tramite un chip dedicato, il cui inserimento e rimozione avviene in maniera “digitale” e non fisica.

Vodafone in realtà proponeva già da qualche anno la possibilità di sfruttare le eSIM, ma soltanto quelle presenti in alcuni modelli di Apple Watch tramite il servizio Vodafone OneNumber, che una volta attivo consente al cliente Vodafone con una SIM tradizionale soltanto di condividere la propria offerta con lo smartwatch Apple, così da usarlo in maniera indipendente.

Si tratta quindi di un semplice servizio aggiuntivo che deve essere comunque abbinato ad una SIM tradizionale con offerta attiva.

Invece, con il lancio odierno delle eSIM, Vodafone consente di attivare una scheda telefonica vera e propria e indipendente, dotata di un suo seriale ICCID da 19 cifre, codice PIN e codice PUK.

Vodafone eSIM cartoncino

Come sono fatte le eSIM di Vodafone

Come già raccontato da MondoMobileWeb, con l’acquisto di una eSIM Vodafone, nei negozi viene consegnato un packaging 100% senza plastica, con il tipico colore rosso e all’esterno la scritta “Welcome to Vodafone eSIM!“.

Nella confezione sono riportate le informazioni fondamentali della eSIM acquistata, ossia il codice seriale ICCID da 19 cifre, il PIN e il PUK.

Rispetto alle SIM tradizionali non è presente alcun supporto fisico, ma all’interno del cartoncino delle eSIM è stampato il QR Code, che il cliente dovrà scansionare con la fotocamera del proprio device per scaricare il profilo della numerazione sul telefono.

Il codice QR fornito da Vodafone è riutilizzabile, senza quindi alcun limite per spostare la eSIM da un device compatibile all’altro (non è dunque del tipo “usa e getta”). Non ci sarà quindi bisogno di richiedere ogni volta un QR Code diverso o sostenere nuovi costi.

Costi e chi può richiederle

Le eSIM di Vodafone Italia, come anticipato, hanno un costo standard di 1 euro, a cui si aggiungono eventuali costi di attivazione e il primo mese dell’offerta attivata per i nuovi clienti.

Inoltre, le nuove eSIM ricaricabili consumer non hanno traffico incluso al momento dell’attivazione e i nuovi clienti dovranno quindi effettuare una prima ricarica per utilizzarle.

Le eSIM di Vodafone sono compatibili con tutte le offerte mobili ricaricabili consumer, ma sono disponibili anche per clienti abbonamento (consumer e business), mentre non si potranno utilizzare per le offerte IA e FWA.

Invece, per quanto riguarda i già clienti Vodafone, questi possono in qualsiasi momento cambiare il formato della propria SIM passando alla eSIM recandosi in un negozio Vodafone e chiedendo un cambio carta da SIM a eSIM, e in questo modo si mantiene lo stesso numero e lo stesso piano tariffario con la relativa offerta.

La sostituzione da o verso eSIM è sempre a pagamento, con un costo pari a 10 euro, salvo eventuali promozioni sulla linea mobile del cliente.

La sostituzione è gratuita soltanto nel caso in cui sia accertato un problema tecnico: infatti con la eSIM la sostituzione è gratis solo in caso di un malfunzionamento dello smartphone che non consente la rimozione del profilo eSIM (ad esempio schermo guasto o device che non si accende).

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

Smartphone attualmente compatibili

Chiaramente, le eSIM possono essere impiegate solo nei dispositivi compatibili e che ne supportano l’utilizzo.

Le eSIM di Vodafone Italia sono al momento ufficialmente compatibili con alcuni dispositivi Samsung, Apple, Huawei, Motorola, Google e Oppo.

I dispositivi Samsung compatibili sono Galaxy Fold e Galaxy Z Fold2 5G, Galaxy Z Flip e Z Flip 5G, famiglia Galaxy S20, famiglia Galaxy Note 20 e famiglia Galaxy S21.

Gli smartphone Apple sono invece quelli della famiglia iPhone X dal 2018 (il modello iPhone X 2017 non supporta invece le eSIM), famiglia iPhone 11, famiglia iPhone 12 e famiglia iPhone SE, mentre i Huawei compatibili sono i modelli Mate 40 Pro, P40 e P40 Pro.

Infine, le eSIM sono compatibili anche con il Motorola Razr 5G, il Google Pixel 4A e l’Oppo Find X3 Pro. La lista degli smartphone compatibili sarà comunque in costante aggiornamento nel tempo.

eSIM QR Code

L’attivazione della eSIM con codice QR

Una volta acquistata la eSIM nei negozi, per iniziare a usarla nei device compatibili il cliente Vodafone deve effettuare l’installazione, che equivale di fatto all’inserimento della SIM fisica in un device, mentre la rimozione è l’equivalente del processo di estrazione della SIM fisica.

Per utilizzare la eSIM è necessario quindi effettuare il download del profilo, direttamente nelle impostazioni del telefono recandosi nella sezione gestione SIM e inquadrando il codice QR fornito. I passaggi possono variare leggermente a seconda del modello di telefono utilizzato.

L’installazione tramite QR Code va effettuata sempre sotto copertura internet, ad esempio tramite connessione Wi-Fi o da hotspot, oppure anche da una seconda SIM nel caso di device dual-SIM. Lo stesso vale anche per la rimozione del profilo eSIM.

Ad esempio, per device con sistema iOS l’attivazione è possibile cliccando su impostazioni, selezionando “Cellulare” e poi “Aggiungi Piano Cellulare”. In seguito, sarà sufficiente inquadrare il codice QR presente nel cartoncino per scannerizzarlo e seguire le istruzioni che richiederanno anche di inserire il codice PIN.

Per Android, invece, occorrerà cliccare su impostazioni, selezionare “Connessioni” e poi “Gestione schede eSIM” e cliccare sulla voce “Aggiungi piano tariffario” per scannerizzare il codice e seguire le istruzioni.

Come spostare la eSIM

Si ricorda che le eSIM possono funzionare su un solo device per volta e quindi il cliente non potrà chiaramente associare la stessa eSIM a due o più smartphone nello stesso momento per utilizzarli contemporaneamente.

Dunque, per poter utilizzare la eSIM su un nuovo smartphone sarà prima necessario rimuovere il profilo dal precedente device, e solo successivamente riutilizzare lo stesso QR Code per l’installazione della eSIM sul nuovo dispositivo.

Si sottolinea che la cancellazione della eSIM da un dispositivo non corrisponde alla disattivazione della linea telefonica, ma equivale solo alla rimozione dal dispositivo in uso.

Cosa succede se si perde il QR Code

In caso di smarrimento del cartoncino in cui è stampato il QR Code, o anche se non lo si ha a portata di mano, come già anticipato Vodafone ha pensato ad una soluzione di backup che permette di recuperarlo tramite l’Area Fai da Te, nella schermata “La tua SIM”.

Infatti, i possessori di eSIM possono accedere con le proprie credenziali all’Area Fai da Te da browser web e richiedere di visionare il codice QR, per questioni di sicurezza solo tramite l’inserimento di una One Time Password (OTP) che il cliente riceverà via SMS (sullo stesso numero della eSIM) e che andrà riportata nella schermata dedicata.

In questo modo, non sarà necessario richiedere la sostituzione della eSIM e si potrà continuare ad utilizzare lo stesso QR Code identificativo dell’attuale profilo.

Questo processo è valido solo se si ha ancora accesso alla eSIM: infatti, in caso di furto o smarrimento dello smartphone, sarà necessario sostituire la eSIM in un rivenditore Vodafone autorizzato, anche in questo caso al costo di 10 euro.

Si segnala che il cliente Vodafone potrà visualizzare la tipologia di SIM in suo possesso all’interno della sezione INFO SIM e PUK. Anche TOBi comunica al cliente, oltre al codice PUK, la tipologia di SIM utilizzata scrivendo il numero di telefono mobile del cliente e “Vodafone eSIM” in caso di utilizzo della SIM virtuale.

Così come avviene per una SIM fisica di Vodafone, anche la eSIM ricaricabile di Vodafone scade dopo 11 mesi dall’attivazione o dall’ultima operazione di ricarica. Per 1 mese dopo la scadenza il cliente potrà ricevere solo chiamate o messaggi. Alla fine del dodicesimo rinnovo la eSIM viene disattivata.

Il cliente Vodafone potrà controllare la scadenza della propria eSIM all’interno dell’area personale del Fai Da Te, tramite TOBi, l’app My Vodafone oppure chiamando il 42070 dal proprio numero. Le eSIM abbonamento non hanno una scadenza.

 

Per ricevere notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

MondoMobile.News

Back to top button