AnteprimaVodafoneeSIM

Vodafone eSIM: domande, risposte e curiosità da conoscere in attesa del debutto ufficiale

Lunedì 12 Aprile 2021 anche Vodafone Italia permetterà a tutti i suoi clienti, che hanno questa necessità, di utilizzare le eSIM anzichè una SIM card fisica.

Nei giorni scorsi MondoMobileWeb, secondo alcune indiscrezioni, ha anticipato la data del debutto e la possibilità di visualizzare il codice QR per l’attivazione della propria eSIM anche nell’Area Fai da Te del sito ufficiale dell’operatore.

Anche l’assistente digitale TOBi si sta preparando al lancio, scrivendo “eSIM” all’interno di TOBi tramite l’app My Vodafone, o anche mediante la pagina dedicata sul sito Vodafone (ecco il link diretto) da dove è possibile entrare in chat, è presente il seguente claim “The future is eSIM” con la comunicazione che le eSIM saranno disponibili a breve.

Anche su Whatsapp, TOBi risponde così “Una eSIM è una SIM virtuale. Non sarà più necessario possedere una SIM fisica per avere un numero di telefono ma si potrà attivare dal proprio smartphone in pochi passaggi” con il collegamento alla pagina dedicata già citata.

All’interno della sezione INFO SIM e PUK il cliente Vodafone potrà visualizzare la tipologia di SIM in suo possesso. Anche TOBi comunicherà al cliente, oltre al codice PUK, la tipologia di SIM utilizzata scrivendo il numero di telefono mobile del cliente e “Vodafone eSIM” in caso di utilizzo della sim virtuale.

La eSIM potrà essere richiesta in negozio o sito Vodafone. Sarà possibile richiedere una nuova eSIM sia con nuovo numero di telefono che mantenendo lo stesso numero e lo stesso piano tariffario con la relativa offerta o richiedendo la portabilità del proprio numero di telefono mobile (MNP) da altro operatore.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

Vodafone eSIM

Nei negozi sarà consegnato un cartoncino 100% senza plastica dotata di QR Code, codice PIN e PUK. Il QR code è associato alla propria eSIM e una volta scansionato permetterà al cliente di scaricarlo nel proprio profilo eSIM sul telefono e di poter utilizzare la linea mobile di Vodafone.

I già clienti Vodafone potranno mantenere il proprio numero mobile attuale con eSIM recandosi in un negozio Vodafone e chiedendo un cambio carta da sim a eSIM mantenendo lo stesso numero e lo stesso piano tariffario con la relativa offerta.

Le eSIM di Vodafone avranno un costo standard di 1 euro, a cui si aggiungono eventuali costi di attivazione e il primo mese dell’offerta attivata. Inoltre, le nuove eSIM disponibili nei negozi e online non avranno traffico incluso al momento dell’attivazione e i clienti dovranno quindi effettuare una prima ricarica per utilizzarle.

Dopo aver conosciuto alcuni esempi del processo di installazione e dispositivi ufficialmente compatibili, MondoMobileWeb ha raccolto in anteprima alcune domande e risposte che potranno essere utili per chi vuole attivare una eSIM con Vodafone Italia, quando queste saranno disponibili. Vodafone eSIM cartoncino

A cosa serve il QR Code stampato nel cartoncino?

Il QR Code è associato alla propria eSIM, permette di scaricare il proprio profilo sulla eSIM, come se si inserisse nel telefono una SIM fisica, e permette di poter utilizzare la connettività Vodafone. Il QR code si trova stampato sul cartoncino della propria eSIM Vodafone.

Dove sarà possibile trovare il seriale ICCID di 19 cifre?

Si potrà trovare nel cartoncino o nelle impostazioni dello smartphone dopo aver installato la propria Vodafone eSIM

Cosa si deve fare se viene smarrito o rubato il proprio telefono?

In caso di furto e smarrimento dello smartphone, sarà necessario sostituire la eSIM in un rivenditore Vodafone autorizzato. I costi della sostituzione sono gli stessi di una semplice sostituzione della SIM fisica per furto o smarrimento, quindi pari a 10 euro, salvo eventuali cambiamenti.

Ci possono essere problemi di sicurezza con le eSIM?

Le schede SIM contengono informazioni uniche di identificazione che permettono a un telefono cellulare o ad altri dispositivi di connettersi in modo sicuro a una rete mobile.

Con le eSIM, quei dati sono contenuti in poche righe di codice che sono memorizzate su un chip dedicato all’interno del telefono, piuttosto che su una scheda rimovibile.

In caso di furto o smarrimento, essendo incorporata nel dispositivo, la posizione di un telefono rubato può essere rintracciata più facilmente. Inoltre non è possibile disinstallare la eSIM senza conoscere il codice di sblocco dello smartphone.

Sarà possibile modificare il codice PIN della eSIM?

Il codice PIN è di 4 cifre e può essere modificato. E’ lo stesso meccanismo utilizzata di una semplice SIM fisica.

Per modificare il codice PIN sul proprio cellulare: ** 04 * Vecchio PIN * Nuovo PIN * Nuovo PIN # tasto verde di chiamata.

Il codice PIN è di 4 cifre e può essere modificato. E’ lo stesso meccanismo utilizzato nel caso di una semplice SIM fisica.

(Esempio: se il vecchio PIN è 1111 e il nuovo PIN che si vuole memorizzare è 4321, componi il numero **04*1111*4321*4321# seguito dal tasto verde di chiamata). Se il cliente sbaglia a comporre il codice PIN per 3 volte consecutive la eSIM si blocca.

Per sbloccare la eSIM si dovrà inserire il codice PUK che si potrà trovare nella propria area fai da te del sito Vodafone o all’interno dell’app My Vodafone.

Come si potrà recuperare il codice PUK e il QR Code in caso di smarrimento del cartoncino?

Se il cliente Vodafone che ha deciso di attivare una eSIM, smarrisce il cartoncino eSIM di Vodafone e ha necessità di scaricare il proprio profilo eSIM, potrà visualizzare il QR Code sull’area fai da te del sito ufficiale dell’operatore solo se ha prima attivato la propria eSIM e l’ha registrata sul Fai Da Te.

Il QR Code sarà visualizzato dopo aver inserito un codice OTP (One Time Password) che verrà inviato via SMS.

La eSIM ricaricabile di Vodafone scade?

La eSIM ricaricabile di Vodafone scade dopo 11 mesi dall’attivazione o dall’ultima operazione di ricarica, come succede con una semplice sim fisica di Vodafone. Per 1 mese dopo la scadenza il cliente potrà ricevere solo chiamate o messaggi. Alla fine del dodicesimo rinnovo la eSIM viene disattivata.

Il cliente Vodafone potrà controllare la scadenza della propria eSIM all’interno dell’area personale del Fai Da Te, tramite TOBi, l’app My Vodafone oppure chiamando il 42070 dal proprio numero. Le eSIM abbonamento non hanno una scadenza.

Come si potrà riattivare una eSIM (o una SIM fisica) scaduta?

Il cliente Vodafone con una eSIM scaduta potrà riattivare il proprio numero di telefono mobile se la propria eSIM non è scaduta da oltre 12 mesi e se è il titolare o il reale utilizzatore della eSIM. E’ lo stesso meccanismo di una sim fisica normale.

Per riattivare il numero, il cliente Vodafone, dovrà contattare il Servizio Clienti al numero 190 e verificare insieme al consulente da quanto tempo è scaduta la propria eSIM.

Se sono trascorsi meno di 90 giorni il cliente dovrà comunicare un recapito telefonico alternativo al consulente del Servizio Clienti e attendere la conferma della riattivazione della eSIM e del numero mobile nei giorni successivi.

Se sono trascorsi oltre 90 giorni e non più di 12 mesi il cliente Vodafone dovrà recarsi da un rivenditore autorizzato per l’attivazione di una nuova eSIM o SIM fisica. Il numero mobile passerà sulla nuova SIM nei giorni successivi.

Anteprima MondoMobileWeb. Senza ufficializzazioni da parte dell’operatore, la notizia prima del 12 Aprile 2021 è da ritenersi esclusivamente un’indiscrezione senza alcun valore informativo.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button