ho.Problemi e Disservizi

ho. Mobile, data breach: nuova informativa e sezione FAQ su portabilità e sostituzione del seriale

Nelle scorse ore, ho. Mobile ha nuovamente aggiornato la sua informativa legata al data breach che ha coinvolto alcuni clienti, con sottrazione illecita di alcuni dati anagrafici e tecnici della SIM. L’operatore semivirtuale di telefonia mobile ha insistito nel ribadire la propria posizione e le ultime misure adottate.

La nuova informativa è presente nella sezione “Ultime Notizie” in basso sul sito ufficiale dell’operatore e risulta adesso integrata rispetto alle versioni del 4 e 9 Gennaio 2021, con ulteriori informazioni.

Si tratta di una lunga scheda FAQ, che riprende parte dell’informativa già diffusa ai clienti e che risulta però arricchita da altre considerazioni, nuovi suggerimenti e alcune precisazioni.

Dopo aver ribadito che il data breach, denunciato all’Autorità inquirente e segnalato al Garante della Privacy, ha coinvolto “solo i dati anagrafici e tecnici della SIM” senza quindi sottrarre in alcun modo dati relativi al traffico (SMS, telefonate, attività web e altro) né dati bancari o relativi a qualsiasi sistema di pagamento, ho. Mobile ha chiarito alcuni dubbi degli utenti sulle misure poste in essere.

In primo luogo, alla domanda “Perché non avete fornito prima una posizione?”, ho. Mobile ha risposto così:

Una volta saputo di un possibile attacco informatico, lo scorso 28 dicembre 2020, abbiamo comunicato di aver avviato indagini in collaborazione con le Autorità investigative. Abbiamo atteso l’avvio di analisi approfondite, peraltro tuttora in corso, per poter fornire comunicazioni più puntuali. Dalle prime indagini, infatti, emerge che sono stati sottratti illegalmente alcuni dati di parte della base clienti con riferimento ai soli dati anagrafici e tecnici della SIM. Non sono stati in alcun modo sottratti dati relativi al traffico (telefonate, SMS, attività web, etc.) né dati bancari o relativi a qualsiasi sistema di pagamento dei propri clienti. Abbiamo già sporto denuncia alla Autorità inquirente e informato il Garante della Privacy, con i quali da giorni stiamo lavorando a stretto contatto. Abbiamo inoltre attivato ulteriori livelli di sicurezza per mettere nostri clienti al riparo da potenziali minacce di frodi. Ulteriori azioni a protezione dei dati sottratti sono in corso di implementazione e verranno comunicate ai clienti. Insomma, stiamo facendo tutto il possibile per risolvere questa situazione.

Ribadendo di essere impegnata per risolvere rapidamente la situazione, ho. Mobile ha anche ricordato che sono in corso di implementazione altre azioni a protezione dei dati sottratti, che saranno comunicate ai clienti a tempo debito.

Inoltre, ho. Mobile ha esplicitamente ribadito di non avere assolutamente bloccato le portabilità in ingresso e in uscita. L’operatore permette infatti a tutti i suoi clienti di richiedere la portabilità del numero, ma a tal proposito negli scorsi giorni, come già raccontato, sono stati segnalati casi di ritardi nelle procedure.

I ritardi per i processi di MNP verso altri operatori sono stati anche più di 3 o 4 giorni rispetto ai tempi solitamente previsti dalle richieste di portabilità, prevalentemente a causa dell’elevato volume di richieste.

Tuttavia, la situazione sembrerebbe adesso normalizzarsi, anche se qualcuno si lamenta ancora della mancanza di esito positivo della portabilità verso altri operatori.

Si invitano i lettori di MondoMobileWeb a condividere le proprie testimonianze tramite i commenti o tramite la sezione Mondo Mobile Club dedicata all’operatore virtuale ho.

ho. Mobile

Come segnalato anche da Iliad e Fastweb all’AGCOM, inoltre, in seguito alla sostituzione automatica del seriale della SIM, alcuni clienti che avevano richiesto la portabilità del numero ma il cui nuovo operatore di destinazione non aveva ancora comunicato la pratica ad ho. Mobile, sono incappati nell’esito negativo della MNP dovuto proprio all’incongruenza tra il nuovo seriale ICCID e quello precedente comunicato in fase di portabilità.

A tal proposito, la nuova informativa di ho. Mobile (ecco il link diretto) si è concentrata anche sulla misura di sostituzione automatica del seriale, giustificandone l’impiego.

Il semivirtuale di Vodafone ha infatti affermato di aver rigenerato il codice seriale della SIM a tutti i clienti coinvolti per limitare le sostituzioni, fornendo apposita informativa tramite SMS.

Nonostante ciò, il cliente può comunque richiedere gratuitamente la sostituzione della SIM nei punti vendita autorizzati:

“Per limitare le sostituzioni abbiamo rigenerato il codice seriale della SIM a tutti i clienti coinvolti, che sono stati informati via SMS e potranno richiedere in qualsiasi momento il nuovo codice seriale da utilizzare in caso di cambio operatore. Questo nuovo codice sostituisce quello stampato sulla SIM, oggetto dell’attività illecita, che dunque non avrà più alcun valore. Se vorrai comunque procedere alla sostituzione della SIM, potrai richiederla gratuitamente presso nostri punti vendita autorizzati.”

La sostituzione della SIM nei rivenditori è immediata e gratuita, ma nel caso in cui il rivenditore richieda un corrispettivo, ho. Mobile invita anche nel nuovo aggiornamento a contattare l’azienda per indicare i riferimenti del punto vendita.

Chiaramente, chi deciderà di non sostituire la SIM dovrà inviare un SMS al numero 3424072211 con il testo “seriale” dalla propria SIM ho. Mobile per conoscere il codice ICCI necessario in caso di portabilità.

Per conoscere in tempo reale le novità degli operatori, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

Inoltre, in risposta alla domanda “Sono un cliente coinvolto e ho richiesto il passaggio a un altro operatore in questi giorni. Avete cambiato anche a me il codice seriale della SIM?” nella sua informativa aggiornata ho. Mobile ha affermato:

Abbiamo escluso dalla rigenerazione del seriale i clienti che hanno richiesto un cambio di operatore nei giorni precedenti, quindi non ci saranno rallentamenti nella portabilità dovuti a questa modifica.

Infine, l’operatore ha arricchito la sua informativa in merito alle misure per ridurre i rischi di cadere vittima di tentativi di phishing. Per prevenire tentativi di frode informatica, l’operatore raccomanda sempre di controllare l’attendibilità delle mail ricevute, diffidando da quelle con errori ortografici che chiedono di comunicare dati personali e riservati e controllando sempre l’attendibilità dei messaggi che invitano a rispondere con urgenza.

Inoltre, si suggerisce di non salvare i dati di accesso nei browser o sulle App e di disconnettersi sempre da un sito dopo aver effettuato un pagamento, evitando di cliccare su link, SMS o banner o di scaricare allegati forniti da mittenti sconosciuti.

Infine, ho. Mobile invita i clienti a segnalare telefonate ingannevoli effettuate da numeri non riconducibili al servizio clienti dell’operatore.

 

Per ricevere notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

MondoMobile.News

Back to top button