ho.Problemi e DisserviziSicurezza Mobile

ho. Mobile sostituzione SIM: aggiornata la comunicazione con nuove informazioni e suggerimenti

L’operatore virtuale ho. Mobile ha aggiornato la sua comunicazione rivolta ai clienti in seguito all’attacco ai suoi database, fornendo ulteriori informazioni e suggerimenti pratici per tutti gli utenti impattati.

Come noto, i dati sensibili di una parte della clientela (dati anagrafici e dati tecnici della SIM) sono stati sottratti da ignoti e la settimana scorsa è giunta la notizia che gli stessi sono stati messi in vendita nel dark web. Il semivirtuale di Vodafone ha inviato un’apposita comunicazione ieri 4 Gennaio 2021, sia sul sito ufficiale che, tramite SMS, ai soli clienti impattati.

Adesso, la comunicazione ufficiale presente sul sito mostra, nella sezione FAQ dedicata alle domande più comuni del momento, alcuni aggiornamenti e nuove risposte di ho. Mobile.

In primo luogo, ho. Mobile ha aggiornato la comunicazione fornendo alcuni suggerimenti generici ai suoi clienti, ricordando di aver attivato ulteriori livelli di sicurezza per metterli al riparo dalla minaccia di eventuali frodi.

L’operatore ha sottolineato che è sempre buona prassi aggiornare regolarmente le password dei propri account, diversificandole se possibile e prestando sempre attenzione a eventuali accessi anomali.

In caso di accessi di tal sorta, l’operatore invita a inviare una segnalazione al fornitore dell’account, evitare di accedere a siti non sicuri e non condividere le credenziali o altri dati personali tramite SMS o mail.

Una domanda che rimbalza già da giorni a causa dell’attacco hacker a ho. Mobile è quella relativa alle modalità impiegate da soggetti ignoti per effettuare una sostituzione della SIM, il cosiddetto SIM Swap, a insaputa del reale titolare e utilizzatore.

ho. Mobile ha voluto rispondere a questi dubbi ricordando che per effettuare una sostituzione della SIM serve un documento di identità e una denuncia in caso di furto o smarrimento.

L’operatore afferma che non è dunque possibile eseguire una sostituzione della SIM solamente tramite il seriale, in quanto l’eventuale frodatore dovrà anche procurarsi un documento di identità o una denuncia falsi.

A tal proposito, ho. Mobile ha evidenziato che sono state già attivate nuove misure per individuare eventuali frodatori all’interno dei punti vendita in fase di sostituzione della SIM.

Sempre in merito alle misure prese da ho. Mobile in questi giorni, si ricorda che l’operatore ha anche comunicato tramite SMS e nell’informativa ufficiale che i clienti impattati possono recarsi in un negozio e richiedere il cambio gratuito della SIM, portando con sé la SIM attuale e un documento di identità valido.

Non è invece possibile effettuare il cambio della SIM online, in quanto è richiesta la presenza fisica del cliente.

Tutti i clienti coinvolti, che hanno ricevuto una comunicazione ufficiale anche tramite SMS, potranno quindi recarsi in un punto vendita e sostituire la SIM. Chi dispone di una SIM dati riceverà comunque una comunicazione via mail, solo nel caso in cui ci siano evidenze di un coinvolgimento dei dati dell’utente nell’attacco hacker.

Infine, l’operatore ha evidenziato nella sua comunicazione ufficiale aggiornata che l’irraggiungibilità dell’App e dei call center nella giornata di ieri, 4 Gennaio 2021, non è stata in alcun modo legata a problemi di sicurezza dell’azienda e che tutti i clienti che hanno provato a raggiungere ho. Mobile saranno ricontattati nel più breve tempo possibile.

Oltre alla comunicazione inviata via SMS e presente sul sito, l’operatore sta anche rispondendo ai dubbi di alcuni clienti sui suoi canali social. Nello specifico, secondo segnalazioni, alcuni clienti che hanno tentato di sostituire la loro SIM nella giornata di ieri, 4 Gennaio 2021, hanno ricevuto dal rivenditore comunicazione che l’operazione non è gratuita. In questo caso, ho. Mobile sta suggerendo ai clienti di scrivere in privato i riferimenti dello specifico rivenditore, confermando che il cambio della SIM non comporterà alcun costo per il cliente.

Stesso discorso per chi ha lamentato l’assenza di SIM nei rivenditori per effettuare la sostituzione.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

ho. mobile

Si ricorda che nella comunicazione di ieri, ho. Mobile ha voluto puntualizzare che non sono stati in alcun modo sottratti i dati relativi al traffico, o altri dati bancari o relativi a qualsiasi sistema di pagamento.

Nello specifico, dalle verifiche effettuate sono stati sottratti dati anagrafici quali nome, cognome, numero di telefono, codice fiscale, email, data e luogo di nascita, nazionalità e indirizzo, oltre ai dati tecnici della SIM.

L’attività illecita a danno dei propri clienti è stata comunque denunciata all’Autorità inquirente; inoltre l’operatore ha provveduto a informare il Garante della Privacy.

 

Per ricevere notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button