Vodafone rimuoverà le ricariche scratch card da 5 e 10 euro. Cosa sta succedendo?


Nei prossimi giorni, Vodafone si appresterebbe ad apportare una nuova modifica ai tagli di ricarica disponibili in alcuni punti vendita fisici, in particolare per le scratch card dal valore di 5 e 10 euro.

Vodafone

Infatti, secondo alcune indiscrezioni raccolte da MondoMobileWeb, dal 19 Settembre 2019 Vodafone non permetterà più alla sua forza distributiva di rifornirsi delle ricariche in formato scratch card (quindi non telematiche) nei tagli da 5 e 10 euro.

Di fatto quindi, una volta terminate le scorte presenti nei magazzini, a partire dal 19 Settembre 2019 le scratch card da 5 e 10 euro non saranno più disponibili per i clienti dell’operatore rosso nei negozi fisici che le vendevano.

Questa indiscrezione riguarda quindi solo le classiche card fisiche da grattare, che contengono il codice da 16 cifre con cui si può richiedere la ricarica chiamando il numero 42010, seguendo le istruzioni della voce guida.

   

Invece, a partire da domani, Domenica 15 Settembre 2019, come già anticipato da MondoMobileWeb, sarà rimosso il taglio di ricarica telematica da 5 euro nei punti vendita del circuito Banca 5.

In questo caso non è ancora dato sapere se la ricarica da 5 euro possa essere rimossa progressivamente anche nei punti vendita affiliati ai circuiti Sisal e Lottomatica.

Così facendo, tramite il circuito Banca 5 il taglio più basso resterà quello da 10 euro. Infatti, saranno disponibili solo ricariche da 10 euro, 20 euro, 30 euro, 50 euro, 60 euro, 100 euro e 250 euro. Si segnala che con questa novità non sarà più possibile effettuare ricariche da 15 euro, vista l’assenza di questo taglio.

MondoMobileWeb ricorda sempre di ricaricare la propria SIM in tempo, prima del rinnovo dell’offerta, poiché i nuovi costi (applicati anche da Vodafone) per chi ricarica in ritardo potrebbero costituire una spesa aggiuntiva e spesso inattesa. Inoltre, si ricorda anche che a partire dal 22 Settembre 2019 i servizi SOS Mi Ricarichi SOS Ti Ricarico non saranno più disponibili.

Ricarica Più

Questo tipo di cambiamenti sui tagli di ricarica disponibili in negozio non sono una novità per il mercato italiano della telefonia mobile.

Come già raccontato, da qualche mese TIM ha eliminato progressivamente i tagli di ricarica prima da 5 euro e poi anche da 10 euro, sostituendoli con quelli dell’Offerta Ricarica+, che prevedono rispettivamente 4 e 9 euro di traffico mentre 1 euro viene utilizzato per minuti e Giga illimitati per 24 ore e per partecipare ad un concorso.

In questo modo, i tagli di ricarica standard TIM da 5 e 10 euro non sono più disponibili in quasi nessun canale di vendita, ad eccezione della ricarica tradizionale da 10 euro disponibile online sul sito TIM oppure sull’App MyTIM.

Dall’8 Settembre 2019, per “compensare” in qualche modo la mancanza di questi tagli di ricarica standard, TIM ha introdotto in alcuni punti vendita le nuove ricariche da 4 e da 6 euro, che consentono una ricarica effettiva.

Cosa succederà adesso con Vodafone nelle prossime settimane?

Rumors MondoMobileWeb. Si ringraziano D. e S. per le segnalazioni. Senza ufficializzazioni da parte dell’operatore, quelle pubblicate in questa pagina sono da ritenersi indiscrezioni senza alcun valore informativo e commerciale.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.