Disponibile il nuovo sito dedicato al Numero Unico di Emergenza 112


Ieri, 11 Febbraio 2019, ha debuttato il nuovo sito web dedicato al Numero unico di emergenza (Nue) in occasione dell’112 day. È un numero di riferimento, che vale per tutto il contesto europeo nelle situazioni d’emergenza.

Il modello organizzativo del Nue 112 (si pronuncia uno uno due) prevede una Centrale unica di risposta dove vengono indirizzate le chiamate di emergenza per richiedere l’intervento di Polizia di Stato, Soccorso Sanitario, Vigili del fuoco o Arma dei Carabinieri. All’interno delle centrali, operatori formati in modo tale da gestire e capire la natura delle emergenze, smistano le chiamate agli Enti responsabili della gestione di queste.

Si tratta di un numero di emergenza europeo, quindi ovunque ci si sposti all’interno dell’Unione Europea, il numero risulta valido per la richiesta di soccorso. Anche chi non ha conoscenza della lingua locale può spiegare ciò di cui ha bisogno grazie al servizio multilingue, che consente la traduzione simultanea della chiamata con l’ausilio di un interprete.

   

Tale sistema permette alla singole amministrazioni che gestiscono le centrali di primo intervento di ricevere solo ed esclusivamente le chiamate di vera emergenza, in modo tale da essere efficienti ed operativi al momento opportuno.

Infatti, il 50% delle chiamate ricevute dalle Centrali uniche di risposta non viene inoltrato alle centrali operative poiché non di vera emergenza, in quanto spesso si riscontrano sono casi di linee occupate a causa di semplici scherzi telefonici, errori o chiamate effettuate per semplici richieste di informazioni.

Il funzionamento di tale servizio è organizzato su due livelli: il primo (CUR – PSAP1 Public Safety Answer Point) riceve la chiamata di soccorso e il secondo (PSAP2- Centrali operative Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Vigili del Fuoco ed Emergenza Sanitaria) gestisce effettivamente la situazione di emergenza. Qualunque chiamata di emergenza si effettui (112, 113, 115 e 118), la chiamata viene ricevuta dalla Centrale Unica di Risposta.

Oggi il Servizio è attivo in molte regioni d’Italia, ovvero in  Friuli Venezia Giulia, Lazio (prefisso 06), Liguria, Lombardia, Piemonte, Sicilia Orientale, Valle d’Aosta e nelle Province Autonome di Trento e Bolzano.

Il nuovo sito 112.gov.it, contenente ogni informazione e news, è disponibile anche nella versione inglese e risulta di immediata fruizione. In occasione dell’apertura, è pronta all’utilizzo anche un’App, “Where ARE U”, dedicata agli smartphone, usufruibile per le emergenze, anche se si è impossibilitati al dialogo con gli operatori, grazie al sistema di geolocalizzazione

L’app consente di effettuare una chiamata di emergenza con l’invio automatico all’operatore CUR dei dati relativi alla localizzazione delle chiamate ricavati dal GPS del telefono. Di rilievo è la possibilità di chiedere soccorso tramite essa semplicemente selezionando il tipo di intervento di cui si ha bisogno: in questo caso l’operatore riceverà la “chiamata muta” con le indicazioni del soccorso richiesto.

Nel caso in cui si ci trovi in una zona dove non vi è copertura di rete dati, la localizzazione verrà trasmessa all’operatore di primo livello tramite SMS. L’app consente l’utilizzo del servizio anche alle persone sordomute.

Per loro, in caso di un eventuale emergenza, basterà comporre il numero 112 e la chiamata arriverà ad una centrale apposita di risposta, dove sarà subito visualizzato il numero del chiamante e il punto da cui è partita la telefonata. Il numero di chi chiama sarà sempre visibile all’operatore anche nel caso venga utilizzato il servizio di “ID privato“.

Per quanto riguarda le chiamate effettuate da telefono fisso, verrà visualizzato il punto in cui si trova il telefono. Mentre per le chiamate provenienti da telefono cellulare verrà visualizzata l’area di copertura della cella telefonica. Infine la chiamata verrà reindirizzata alla Centrale operativa inerente la tipologia di emergenza.

In attesa della realizzazione completa su tutto il territorio italiano del servizio di Primo Livello (Cur), se questo non è presente, il servizio NUE 112 è assicurato dalle centrali operative dell’Arma dei Carabinieri.

Proprio dall’11 Febbraio 2019, viene riproposta l’iniziativa “Open day Cur”, che prevede l’apertura delle Cur ai cittadini per offrire l’opportunità di conoscere concretamente il Servizio NUE 112 anche attraverso l’attività degli operatori impegnati in prima linea.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.