La Storia della TelefoniaZefiro Net

Zefiro Net, la società di rete di WINDTRE e Iliad Italia compie 1 anno dalla costituzione

Esattamente un anno fa, il 3 Gennaio 2023, veniva costituita ufficialmente Zefiro Net, la Joint Venture detenuta al 50% da WINDTRE e Iliad Italia che si occupa di gestire e sviluppare la rete mobile dei due operatori in alcune aree d’Italia.

Dunque, nella giornata di oggi, 3 Gennaio 2024, Zefiro Net compie 1 anno dalla sua creazione voluta da WINDTRE e Iliad Italia.

Si ricorda infatti che Zefiro Net nasce grazie all’accordo di Aprile 2022 per la creazione della Joint Venture fra Iliad Italia e WINDTRE, con accordo di RAN Sharing per la copertura di rete mobile nelle aree a bassa densità di popolazione sottoscritto a Giugno 2022.

Tuttavia, la possibilità della creazione di una Joint Venture fra WINDTRE e Iliad Italia per coinvestire sulla rete mobile in alcune aree del Paese era emersa già all’inizio del 2022, con i dialoghi in corso che erano stati poi confermati dai vertici delle due aziende, mentre solo successivamente erano stati forniti maggiori dettagli ai sindacati.

Dopo aver ricevuto le autorizzazioni dalle Autorità italiane, l’accordo è stato poi finalizzato proprio il 3 Gennaio 2023, quando WINDTRE e Iliad Italia hanno dato ufficialmente vita a Zefiro Net s.r.l., la Joint Venture detenuta al 50% dai due operatori telefonici italiani che ha il compito di gestire e sviluppare in maniera congiunta le rispettive reti mobili, anche 5G, nelle aree meno densamente popolate d’Italia.

Si specifica che in questo modo è stata soltanto creata da parte di WINDTRE e Iliad Italia una nuova società dedicata alla rete mobile e al 5G in alcune aree del Paese (come già succede con INWIT per Vodafone e TIM), e quindi non si tratta della fusione fra le due aziende.

Come era stato annunciato dai due operatori lo scorso anno, Zefiro Net S.r.l. ha acquistato la proprietà e la gestione tecnica, per conto dei due soci, dell’infrastruttura fisica che consente la fornitura di servizi radiomobili in un’area in cui risiede circa il 26,8% della popolazione italiana.

Con il closing dell’operazione avvenuto il 3 Gennaio 2023, Iliad aveva acquisito il 50% di Zefiro Net, ad un prezzo, secondo quanto veniva riportato da Iliad Group, fissato a 0,3 miliardi di euro (soggetto a rettifiche di capitale circolante e debito netto), che sarà pagato da Iliad tramite un piano di rateizzazione di 4 anni.

Di cosa si occupa la società creata da Iliad Italia e WINDTRE

Il progetto, presentato il 6 Aprile 2022 da WINDTRE ai sindacati TLC, prevedeva che a Zefiro fosse conferito il ramo di azienda di WINDTRE riguardante una porzione di Rete di Accesso Radio Mobile nazionale, dedicata al servizio delle aree meno densamente popolate, con la fornitura del servizio MOCN (Multi-Operator Core Network).

La nuova società detiene quindi apparecchiature di rete radio e gestisce servizi di RAN sharing per conto di Iliad Italia e WINDTRE.

Per quanto concerne gli asset gestiti da Zefiro Net, il totale dei siti radio che sono confluiti nella nuova società è di circa 6600 (sui 21000 totali di WINDTRE) ai quali si aggiungono circa 570 siti di trasmissione e 380 ripetitori. Circa il 60% di questi siti è stato messo a disposizione tramite un accordo con Cellnex, mentre il restante 40% è stato trasferito a Zefiro tramite accordi con altre società di Tower Co. e diversi comuni.

A inizio 2023, il Gruppo Iliad affermava che oltre 6730 siti mobili in aree non densamente popolate sono gestite dalla nuova società Zefiro Net attraverso l’accordo di RAN Sharing con WINDTRE. Contemporaneamente, nelle zone coperte da Zefiro Net Iliad Italia ha spento diverse centinaia di siti nell’ambito dell’accordo di RAN Sharing con WINDTRE.

Come era stato indicato dall’AGCOM, non ha avuto luogo alcun trasferimento o affitto (a Zefiro Net o tra Iliad e WINDTRE) dei rispettivi diritti individuali di utilizzo delle frequenze, pertanto, WINDTRE e Iliad resteranno titolari dei propri diritti d’uso.

Secondo quanto previsto nel piano presentato inizialmente, Zefiro avrebbe così avuto le autorizzazioni generali per l’installazione e fornitura di reti e servizi di comunicazione elettronica, oltre che per operare in forma di MVNE (Mobile Virtual Network Enabler).

A questo proposito, il 23 Giugno 2022 Zefiro Net aveva già ottenuto le autorizzazioni generali dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy (MIMIT, l’ex MISE), per installare la rete e per operare come MVNO: in particolare, l’azienda ha ricevuto l’autorizzazione generale per “l’installazione e fornitura di una rete pubblica di comunicazione elettronica” e l’autorizzazione generale per “Operatore Virtuale di Rete Mobile (o MVNO, Mobile Virtual Network Operator)”.

Secondo i piani, inoltre, sia WINDTRE che Iliad avrebbero dovuto sottoscrivere con Zefiro Net distinti accordi di MVNE, di contenuto sostanzialmente analogo e speculare.

In base a quanto era stato riferito da WINDTRE ai sindacati, Zefiro Net fornisce a WINDTRE e ad Iliad i suoi servizi in via esclusiva ma avrà comunque la possibilità, in caso di interesse, di allargare anche a terzi i suoi servizi.

Tuttavia, secondo quanto era emerso con il parere favorevole dell’AGCOM, inizialmente non dovrebbe essere previsto che Zefiro Net eroghi servizi wholesale a terze parti.

Zefiro Net, in base a quanto riferito all’AGCOM, si riserva di installare in futuro ulteriori apparati ed infrastrutture di rete RAN anche per conto delle due società.

L’origine del nome Zefiro Net, il logo e il claim svelati nei mesi scorsi e la nuova sede

A ormai un anno dalla costituzione da parte di WINDTRE e Iliad Italia della nuova società, non è ancora attivo un sito ufficiale di Zefiro Net, ma come scoperto già in occasione della creazione dell’azienda risultano intestati a Zefiro Net s.r.l. i domini zefironet.it e zefironet.com. Il sito zefironet.it, che era stato registrato già il 21 Giugno 2022, è ancora in lavorazione.

Tuttavia, come già raccontato, da alcuni mesi Zefiro Net utilizza una pagina LinkedIn, dove sono state postate alcune informazioni sull’azienda di telecomunicazioni costituita lo scorso anno. I primi post su LinkedIn di Zefiro Net risalgono a fine Maggio 2023, in seguito alla prima attività di gruppo in cui i dipendenti si sono conosciuti.

Nella sezione “Chi siamo” della pagina social dell’azienda guidata da Ermanno Berruto (proveniente da WINDTRE), con il ruolo di General Manager, è presente la seguente descrizione: “Zefiro Net è la joint venture costituita da WindTre ed Iliad Italia allo scopo di condividere e gestire congiuntamente le rispettive reti di telefonia mobile nelle aree meno densamente popolate del territorio nazionale”.

Tramite la pagina LinkedIn è stato anche svelato il logo di Zefiro Net, il cui simbolo di colore azzurro e blu è caratterizzato da una Z, l’iniziale di Zefiro, che ruotata diventa anche una N, l’inziale di Net. Nella versione estesa, insieme a questo simbolo è presente la scritta “zefironet”, tutto in minuscolo e con la parola zefiro in grassetto.

Come già raccontato in dettaglio da MondoMobileWeb, il nome Zefiro dato alla nuova società può essere associato sia a WINDTRE che a Iliad: Zefiro è infatti un personaggio della mitologia greca, personificazione del vento che soffia da ponente (da ovest), citato anche nell’Iliade di Omero.

Dunque, trattandosi di un vento, viene ripreso il nome di WINDTRE, in particolare la parte relativa all’ex brand Wind (che in inglese significa appunto vento), mentre il nome Iliad richiama proprio l’Iliade, opera in cui è presente anche Zefiro.

A questo proposito, si segnala che le parti curve del logo di Zefiro Net riproducono anche l’icona di un soffio di vento, riprendendo proprio il significato del nome.

Sempre in merito al riferimento al vento, nella pagina LinkedIn è stato riportato quello che dovrebbe essere il claim di Zefiro Net, ossia “connettere in un soffio”.

Altra novità svelata nei mesi scorsi tramite il profilo LinkedIn riguarda la nuova sede di Zefiro Net, che è stata creata in Via Gattamelata 34, a Milano.

Inizialmente, invece, quando è stata formata la società, La sede di Zefiro Net si trovava allo stesso indirizzo di quella di Wind Tre S.p.A., cioè presso Largo Metropolitana 5 a Rho, nella città metropolitana di Milano.

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram. Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.