Offerte Fibra e FTTCTim Fisso

TIM Executive Fibra senza modem: FTTH fino a 2,5 Gbps anche con router alternativo

A partire da oggi, 28 Marzo 2022, nei negozi TIM, l’operatore ha aperto la commercializzazione dell’offerta TIM Executive Fibra, per attivare una linea FTTH con velocità fino a 2,5 Gbps, in una nuova versione senza il modem dell’operatore incluso.

Come già raccontato da MondoMobileWeb, l’offerta TIM Executive è disponibile, attualmente fino al 23 Aprile 2022, salvo eventuali cambiamenti, sia nei negozi che online (ecco il link diretto), finora soltanto con il modem dell’operatore incluso nel prezzo per sfruttare alcuni dei servizi che caratterizzano l’offerta.

Tuttavia, per ottemperare alla delibera sul modem libero anche sul nuovo profilo di velocità FTTH fino a 2,5 Gbps, da oggi è possibile attivare l’offerta TIM Executive Fibra anche senza il modem TIM incluso, in modo tale da utilizzarne uno di propria scelta.

Cosa cambia senza il modem TIM HUB+ Executive

Si ricorda innanzitutto che dal 4 Febbraio 2022 sono partite le attivazioni direttamente con il nuovo profilo di velocità su rete Fibra FTTH GPON fino a 2,5 Gbps in download e fino a 1 Gbps in upload, il quale è utilizzabile solo tramite l’offerta dedicata TIM Executive Fibra, che in precedenza in attesa della disponibilità di questo profilo era stata temporaneamente attivabile con velocità fino a 1 Gbps.

Inoltre, come già anticipato in anteprima da MondoMobileWeb, dal 4 Febbraio 2022 sia i nuovi che i già clienti TIM Executive Fibra, quindi solo su rete FTTH, ricevono il nuovo modem in grado di supportare le velocità fino a 2,5 Gbps, denominato TIM HUB+ Executive.

Il nuovo TIM HUB+ Executive è dotato di un modulo SFP già inserito nel modem (definito transceiver ottico modulare pre-assemblatoin grado di supportare la velocità fino a 2,5 Gbps, a cui collegare la bretella ottica, cioè il cavo in fibra che collega la borchia al modem, già presente in confezione.

In questo modo, dato che il cavo in fibra ottica entra direttamente nel modem, non è necessaria una ONT esterna.

In ogni caso, se successivamente alla sottoscrizione dell’offerta con modem incluso si volesse utilizzare un modem alternativo, per le linee FTTH TIM permette comunque ai clienti di richiedere l’installazione di una ONT esterna, e in quel caso il collegamento al modem avviene tramite cavo Ethernet nella porta WAN dedicata.

Così facendo, il cliente manterrebbe comunque il modem TIM HUB+ Executive sulla propria linea con il relativo pagamento a rate in fattura, ma potrà così decidere di collegare l’apparato di rete che preferisce.

Invece, presso i punti vendita dell’operatore, a partire da oggi, 28 Marzo 2022, chi è interessato fin da subito all’utilizzo di un modem alternativo al TIM HUB+ Executive, magari per poter sfruttare su un unico dispositivo la banda massima in download di 2,5 Gbps (non possibile con l’apparato fornito dall’operatore visto che ci sono solo porte Gigabit Ethernet), potrà attivare TIM Executive Fibra senza modem, allo stesso costo mensile ma con differenti servizi inclusi.

In questo caso dovrebbe essere fornita una ONT esterna: a questo proposito, secondo quanto era emerso nei documenti dell’autorizzazione dell’AGCOM, TIM specificava che il nuovo profilo GPON prevede l’utilizzo di una ONT diversa da quelle utilizzate per i profili fino a 1 Gbps, in quanto dovranno essere dotate di porta LAN Ethernet da 2,5 Gbps per permettere al cliente di sfruttare interamente la banda offerta.

Chiaramente, bisognerà accertarsi di collegare un modem con delle caratteristiche tecniche adeguate a sfruttare la banda fino a 2,5 Gbps, utilizzando anche i parametri forniti da TIM.

TIM Executive Fibra FTTH GPON 2.5 Gbps

Dettagli e costi di Executive Fibra senza modem

In dettaglio, TIM Executive Fibra (su rete FTTH) senza modem è sottoscrivibile nei negozi al costo standard di 34,90 euro al mese (con domiciliazione, altrimenti 39,90 euro mensili) e include navigazione internet illimitata fino a 2,5 Gbps, chiamate a consumo verso numeri fissi e mobili nazionali (19 centesimi di euro allo scatto alla risposta e 19 centesimi di euro al minuto con scatti anticipati di 60 secondi), un’opzione a scelta già inclusa nel costo finale a 5 euro al mese, i servizi Safe Web Plus e l’iniziativa TIM Quality Care.

L’opzione da 5 euro al mese inclusa nel canone mensile di TIM Executive Fibra potrà essere a scelta Voce (chiamate illimitate nazionali), Smart Home (2 TIM Cam a noleggio) o Premium Flexy per aggiungere una linea per una seconda casa.

Dato che il costo base di Premium Flexy è di 5,90 al mese, nel caso in cui il cliente scelga questa come opzione inclusa, il costo finale di TIM Executive Fibra sarà di 35,80 euro al mese con domiciliazione o di 40,80 euro al mese in caso di pagamento con bollettino postale.

Dunque, rispetto alla versione che include il modem TIM HUB+ Executive, in questo caso nella versione modem libero non è inclusa la certificazione del Wi-Fi in tutta la casa e l’opzione WiFi Plus, in quanto si tratta di servizi abbinati ad un modem TIM.

Rimane invece inclusa l’opzione Safe Web Plus per proteggere la navigazione, mentre l’iniziativa denominata TIM Quality Care permette al cliente di richiedere un bonus di 5 euro se l’ assistenza commerciale, tecnica o amministrativa TIM non ha soddisfatto le aspettative, quindi con una sorta di meccanismo “soddisfatti o rimborsati”.

Il bonus sarà erogato nella prima fattura utile per un massimo di 5 euro al mese e per un massimo di 30 euro all’anno dalla data di attivazione dell’offerta.

All’interno del costo mensile di Executive Fibra senza modem è già incluso il contributo di attivazione rateizzato pari a 10 euro al mese per 24 mesi.

In questo modo è previsto un vincolo di 24 mesi per cui in caso di recesso anticipato durante i primi 2 anni andranno corrisposte le rate restanti del contributo di attivazione. In ogni caso, in caso di recesso dalla linea fissa è sempre previsto un costo di 5 euro per il passaggio verso altro operatore o 30 euro per la disattivazione della linea.

La fattura viene emessa con cadenza mensile, con spedizione di ciascuna copia cartacea al costo di 3 euro (ad esclusione della prima fattura gratuita). Il cliente può evitare di pagare questo importo rinunciando al formato cartaceo e scegliendo di ricevere la bolletta in modalità digitale.

Si ringrazia A. per la segnalazione.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button