Le velocità secondo nPerf di TIM, Vodafone, WindTre, iliad e Fastweb durante l’emergenza Coronavirus


nPerf ha analizzato i dati della connessione in Italia in queste settimane di pandemia, da cui si evince ancora una volta un impiego intensivo della rete da parte dei cittadini confinati nelle loro abitazioni.

Il report di nPerf si concentra sui test effettuati dagli utenti tramite l’applicazione mobile nel primo trimestre del 2020. Il primo dato che emerge è un calo delle prestazioni mobili, che comunque hanno mantenuto una certa resilienza restando in media sopra i 20 Mbps.

Il grafico che segue misura il tasso di successo per i test degli operatori, ovvero il rapporto tra il numero di tentativi di accesso riusciti e il totale dei tentativi. Come è possibile notare, i risultati migliori tra Febbraio e Marzo 2020 sono quelli di TIM e WInd Tre, seguiti da Iliad e Vodafone.

nPerf

Il tasso di successo è il rapporto tra il numero di tentativi di accesso riusciti sul totale di quelli effettuati.

Passando alla velocità di download nel mobile, si nota come questa si sia ridotta del 25% circa tra il mese di Febbraio e quello di Marzo 2020, con un calo di 10 Mbps in media e di 5 Mbps per la rete di Wind Tre.

Nel dettaglio, le performances in navigazione sono scese di circa 5 punti a Marzo 2020, mentre quelle in streaming sono scese di 4 punti in media.

In basso un grafico sulla velocità di download nelle reti mobili, che mostra i dati per i singoli operatori. Come segnala nPerf, tra Febbraio e Marzo 2020 WindTre ha presentato la velocità maggiore nei test effettuati, intorno ai 30 Mbps. Seguono tra i 20 e i 25 Mbps Iliad, TIM e Vodafone.

nPerf

Si evidenzia che per la qualità della connessione sul mobile, nPerf calcola i suoi indici di performances in maniera diversa tra test di navigazione e test di streaming video.

Nel primo caso, si tiene conto della velocità e del tempo di caricamento di una pagina web, mentre per lo streaming si tiene conto dei tempi necessari per caricare il video prima o durante la riproduzione.

In basso il grafico sulle performances durante la navigazione, con Vodafone e TIM che ottengono i valori migliori, tra il 65 e il 70%, e a seguire Wind Tre e Iliad.

Segue invece adesso il grafico sulle performances nello streaming. In questo caso le performances migliori sono quelle di WindTre, seguite da Iliad, TIM e Vodafone. In generale, per tutti gli operatori l’indice resta superiore al 75%.

nPerf

Passando invece alla rete fissa, nPerf evidenzia come le velocità di download siano diminuite nel periodo considerato del 10% circa, in media di 8 Mbps, restando comunque intorno ai 55 Mbps.

La latenza nel fisso è invece incrementata del 15% tra Febbraio e Marzo 2020, di 5 ms in media, con valori adesso pari a 45 ms circa. In basso il grafico dedicato, da cui si evince che i valori più elevati di latenza sono quelli di Vodafone, TIM e WindTre, tutti compresi tra i 45 e i 50 ms. Il valore più basso, e quindi in questo caso il migliore, è quello di Fastweb intorno ai 40 ms.

Segue invece adesso il grafico sulle velocità di download nel fisso (tutte le tecnologie) ottenuto analizzando un totale di 438.857 test. In questo caso WindTre e Fastweb trionfano con velocità simili, sopra i 60 Mbps, seguiti da Vodafone e TIM.

nPerf

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

L’analisi sopra riportata riguarda le linee fisse in tutte le tecnologie di rete disponibili. Sono state però analizzate anche le performances sulla fibra FTTH, con in totale 38.553 test.

Osservando le velocità di download su queste reti, in media le performances sono rimaste stabili. Discorso simile per le latenze, che tra Febbraio e Marzo 2020 hanno subito un aumento marginale del 3% circa. Nel grafico sotto riportato, sulle velocità medie in download, il migliore operatore è TIM, seguito da Wind Tre e Fastweb e infine Vodafone.

La velocità media per i collegamenti in fibra FTTH

Quanto invece alle latenze per le connessioni in fibra FTTH, il valore più basso, e dunque il migliore, è quello di Fastweb tra i 15 e i 20 ms, mentre WindTre mostra i valori più alti, seguito da TIM e da Vodafone, tutti tra i 20 e i 30 ms.

nPerf

La latenza media in tecnologia FTTH

In conclusione, nPerf ritiene che le reti fisse abbiano reagito meglio allo shock rispetto a quelle mobili, nonostante l’incremento dei consumi per ragioni lavorative o di semplice svago, con un’impennata per quanto concerne i contenuti video.

La fibra ottica FTTH nello specifico ha resistito maggiormente al carico scaturito dall’epidemia, con prestazioni in media superiori ai 200 Mbps. Per queste ragioni, secondo nPerf gli operatori italiani hanno risposto offrendo buone prestazioni nonostante la situazione “senza precedenti” in cui stanno operando. Si invitano comunque i lettori a condividere le loro esperienze nei commenti.

Il report odierno di nPerf si affianca a quello pubblicato recentemente da Ookla Speedtest, che ha analizzato l’impatto del Coronavirus su velocità e latenze in Europa e in Italia, fornendo un quadro d’insieme senza però citare direttamente gli operatori. Prossimamente è possibile che vengano pubblicati altre analisi in tema da parte di altre società del settore.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.