TIM perfeziona la cessione di Persidera: EI Towers prende il controllo dell’infrastruttura di rete


TIM ha reso noto di aver perfezionato la cessione della sua quota del 70% in Persidera in data odierna, dopo aver ottenuto le autorizzazioni da parte delle Autorità competenti.

L’accordo per la cessione era stato raggiunto con F2i e EI Towers S.p.A. quest’estate: TIM e il Gruppo GEDI, che detenevano rispettivamente il 70% e il 30% del capitale sociale, avrebbero ceduto le loro quote per un valore pari a circa 240 milioni di euro dopo il via libera delle Autorità, che è arrivato a metà Novembre 2019.

Dopo due mesi dall’apertura dell’istruttoria, infatti, l’Antitrust ha autorizzato la concentrazione ad alcune condizioni, per evitare che l’operazione possa comportare una riduzione del livello concorrenziale nei mercati di riferimento.

I vincoli obbligano essenzialmente EI Towers a dare accesso agli altri operatori televisivi e a impostare i suoi investimenti secondo un’ottica commerciale propria di una tower company indipendente”, con listino pubblico, offerte disaggregate e servizi offerti a condizioni eque.

   

Persidera TIM

Con un suo comunicato ufficiale, TIM ha infine confermato che si è proceduto alla preventiva scissione di Persidera in due entità separate ai fini della concentrazione. La prima, Persidera, sarà titolare delle cinque frequenze del digitale terrestre, dei relativi contratti attivi e del personale, mentre nella seconda (chiamata NetCo) è confluita l’intera infrastruttura di rete e il relativo personale.

Persidera è stata interamente ceduta a F2i TLC 2 SpA, mentre la NetCo SpA è stata ceduta interamente a EI Towers.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.