Reti 5GVodafone

Vodafone: cosa significa Giga Network 4.5G e a chi è rivolta?

Giorno 18 Ottobre 2018 Vodafone ha presentato la nuova rete Giga Network 4.5G, la cui caratteristica principale è quella di anticipare il 5G e di superare la velocità di 1 Gigabit al secondo.

La rete è stata presentata durante una conferenza stampa dal Direttore Business Unit Consumer di Vodafone, Andrea Rossini. Tutti i clienti con un’offerta mobile attiva di Vodafone hanno la possibilità di navigare sulla Giga Network™ senza costi aggiuntivi.vodafone

Per navigare in 4.5G è necessario possedere un dispositivo abilitato, una Sim da almeno 128K, la promozione Velocità 4.5G attiva e trovarsi sotto copertura 4.5G.

La rete 4.5G di Vodafone è attualmente disponibile in alcune zone di Roma, Milano, Napoli, Palermo, Genova, Torino, Novara, Brescia, Bologna, Vicenza, Ancona, Firenze, Livorno, Taranto, Salerno, Agrigento e Catania.

In più la rete 4.5G Vodafone ha già raggiunto anche alcune zone turistiche come Courmayeur, Sestriere, Pinzolo, Ortisei, Ayas, Domus de Maria, Gressoney La Trinitè, Rivisondoli, Roccaraso, San Martino di Castrozza, Canazei, Cavalese e Sauze d’Oulx.

Il funzionamento della Rete 4.5G Vodafone è garantito per dispositivi acquistati nei negozi Vodafone, su vodafone.it o in altri negozi fisici e online in Italia purché con software Vodafone o non associato ad alcun operatore.

In particolar modo gli smartphone che possono sfruttare la nuova rete sono i seguenti: Samsung Galaxy S8, Samsung Galaxy S8+, Samsung Galaxy Note 8 e Samsung Galaxy Note 9, Samsung Galaxy S9, Samsung Galaxy S9+, LG V30, LG G7, HUAWEI Mate 10 Pro, HUAWEI P20, HUAWEI P20 Pro, ASUS Zenfone 4 Pro e Sony Xperia™ XZ Premium.

Chi, pur avendo uno dei citati smartphone non dovesse vedere un’icona relativa al 4.5G non dovrà temere, infatti la stessa icona 4G sarà utilizzata anche per la navigazione in 4.5G.

Per navigare sulla Giga Network 4.5G non sono previsti costi aggiuntivi, inoltre navigare sulla nuova rete non comporta un maggiore consumo di traffico dati.vodafone

Secondo i dati di Vodafone, ormai gran parte del traffico dati viene utilizzato per la fruizione di contenuti multimediali, in particolar modo nell’ambito video, le cui ore di visione sono letteralmente esplose nell’arco degli ultimi tre mesi. Stesso discorso può essere affrontato tenendo in considerazione il sempre maggiore utilizzo dei social network, che veicolano a loro volta numerosi contenuti multimediali.

Secondo Rossini è dunque in atto una vera e propria rivoluzione tecnologica e lo si può notare dalle caratteristiche dei device che vengono lanciati sul mercato, che vedono tra le loro caratteristiche principali una maggiore potenza, dimensioni dello schermo sempre più grandi così da favorire la visione dei contenuti e velocità di connessione fino ad 1 Gigabit al secondo. Questi cambiamenti sono stati definiti sotto il nome di Effetto Video.

Fabrizio Rocchio

Fabrizio Rocchio, Direttore Technology di Vodafone Italia, ha continuato citando lo streaming, la musica e la fruizione di videogiochi come attività il cui utilizzo non è più in grado di creare problemi relativi al consumo del traffico dati, come poteva accadere fino ad alcuni mesi prima, quando gli utenti avevano a disposizione quantità minori di bundle a disposizione.vodafone

Sono sei le caratteristiche in grado di differenziare la nuova Giga Network 4.5G ovvero MIMO 4×4 Multiple Input Multiple Output, cioè una tecnologia che utilizza flussi paralleli che incrementano significativamente la velocità di trasmissione; il Big Data Based Design che sfrutta algoritmi di intelligenza per potenziare la rete dove questa viene maggiormente richiesta, anche grazie alla intelligence traffic balancing che permette di distribuire le risorse in modo omogeneo tra i clienti così da evitare i rischi di congestione.

Il self optimizing network aiuta la rete Vodafone ad auto-ottimizzarsi grazie a parametri giornalieri che ne migliorano le prestazioni; la Carrier Aggregation consente alla rete di combinare diverse frequenze all’interno di una stessa connessione, offrendo quindi velocità più elevate, mentre la tecnologia Narrowband IoT, consentirà a Vodafone di raddoppiare la copertura europea entro il 2019, garantendo una maggiore efficienza energetica.

Infine, la tecnologia VoLTE (Voice over Long Term Evolution) permetterà di effettuare chiamate e allo stesso tempo di navigare sulle reti 4G e 4.5G senza rallentamenti e con una elevata qualità della voce.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button