Rete fissa: ecco un riepilogo delle rimodulazioni “estive” di Vodafone, TIM, Wind Tre e Fastweb


Negli ultimi mesi, i principali operatori di rete fissa come Vodafone, TIM, Wind Tre e Fastweb hanno comunicato ai propri clienti l’arrivo di alcune modifiche unilaterali di contratto che nella maggior parte dei casi comportano aumenti del canone mensile della propria offerta

Non solo cattive notizie in questo periodo per i consumatori di telefonia fissa: si ricorda infatti che l’AGCOM, con un comunicato rilasciato il 3 Luglio 2018, ha stabilito che entro il 31 Dicembre 2018 gli operatori TIM, Vodafone, Wind Tre e Fastweb, dovranno restituire in bolletta i giorni illegittimamente erosi agli utenti a seguito della fatturazione a 28 giorni delle offerte di telefonia fissa, anche di tipo convergente, attuata in violazione della delibera AGCOM n. 121/17/CONS.

Il “rimborso” avverrà tramite la posticipazione della data di decorrenza della fattura per un numero di giorni pari a quelli illegittimamente erosi. Il calcolo dei giorni di servizio che ciascun operatore dovrà riconoscere in fattura ai propri utenti dovrà riguardare il periodo compreso tra il 23 Giugno 2017 e la data in cui è stata ripristinata la fatturazione su base mensile.

Ecco dunque un riepilogo con tutto quello che c’è da sapere su queste rimodulazioni “estive” degli operatori di rete fissa:

   

 

Vodafone

Sono ben due le rimodulazioni che stanno colpendo in questo periodo i clienti di rete fissa Vodafone. Infatti, una prima modifica è già entrata in vigore dal 10 Luglio 2018 e prevede un aumento da 2 a 3 euro al mese per le offerte Voce e Internet e di 1,50 o 2,50 euro al mese per i contratti solo Voce.

Come raccontato da MondoMobileWeb il 13 Luglio 2018, Vodafone ha poi reso nota la seconda modifica, questa volta a partire dalla prima fattura dopo il 10 Novembre 2018, con cui alcune offerte di rete fissa aumenteranno di 2,50 euro al mese. In particolare subiranno questa rimodulazione alcuni clienti che hanno attivato offerte con un contratto solo Voce o Voce e Internet (compresa Vodafone Oneprima del 25 Marzo 2018.

Sono esclusi da questa seconda rimodulazione i clienti Vodafone con un’offerta convergente mobile-fisso Relax Casa Edition, Casa Edition, Vodafone One Special, attivate prima del 25 Marzo 2018, a patto di mantenere attiva la linea mobile, pena l’aumento di 2,50 euro al mese.

Sono invece esclusi del tutto i clienti con le offerte Friends&Family e i clienti Single Play con Casa Zero Pensieri New RIC, Vodafone Telefono Fisso Ric, Free Internet e telefono, Internet e Telefono Free, Int&Tel TuttoFlat 10h, Int&Tel Flat 10h, Int&Tel Free, Flat Wireless, Tutto Flat Wireless, Internet e Telefono SL.

In questo caso i clienti impattati avranno tempo fino al giorno prima dell’effettiva variazione contrattuale (10 Novembre 2018) per richiedere il recesso senza costi o penali.

Per farlo, occorrerà inviare una raccomandata A/R al Servizio Clienti Vodafone, casella postale 190 – 10015 Ivrea (TO), scrivendo via PEC all’indirizzo disdette@vodafone.pec.it, chiamando il Servizio Clienti al 190, compilando l’apposito modulo nei negozi Vodafone, o su variazioni.vodafone.it. In tutti questi casi, la causale da indicare è “modifica delle condizioni contrattuali”.

Per maggiori informazioni sulla seconda modifica unilaterale di Vodafone si invita a consultare l’approfondimento dedicato.

 

TIM

TIM aveva invece annunciato nel mese di Maggio 2018 ad alcuni suoi clienti di rete fissa un aumento del canone mensile di 2,50 euro oppure la riduzione di 1 euro al mese in base all’offerta. La modifica è entrata in vigore dal 1° Luglio 2018 (con termine 30 Giugno 2018 per il recesso gratuito) e ha impattato le seguenti offerte:

– Aumento 2,50 euro al mese

  • Voce Senza Limiti;
  • Tutto Senza Limiti;
  • Tutto;
  • Tutto Voce;
  • TIM Smart;
  • Smart;
  • Internet Senza Limiti.

– Riduzione 1 euro al mese

  • Tuttofibra;
  • Tuttofibra Plus;
  • Internetfibra.

A compensazione delle modifiche TIM aveva deciso di riservare due promozioni speciali dedicate ai clienti rimodulati: 5 Giga al mese in regalo con TIM 100% sulla propria linea mobile TIM e una SIM dati in regalo con 1 Giga gratis ogni mese per avere internet in mobilità. La SIM dati si poteva richiedere in un negozio TIM a partire dal 1 Giugno 2018.

Per maggiori informazioni sulla rimodulazione di Luglio 2018 di TIM si invita a consultare l’approfondimento dedicato.

 

Wind

Si ringrazia Santolo per la foto.

Wind Tre ha invece comunicato nel mese di Luglio 2018 ai clienti del brand Wind (ex Infostrada) un aumento di 2,50 euro al mese per alcune offerte di rete fissa. In questo caso la modifica entrerà in vigore a partire dal 5 Ottobre 2018 e riguarda alcune offerte esclusivamente in ADSL o FTTC (esclusi contratti in Fibra FTTH), ecco quali: Absolute ADSL e Absolute+ anche nelle versioni 20 Mega; Absolute Fibra e Absolute Fibra 30, 50, 100; All Inclusive, All inclusive Unlimited, All inclusive Fibra e All Inclusive Unlimited Fibra.

La modifica è quindi riservata ai clienti che hanno sottoscritto un’offerta Wind entro Settembre 2017, ossia quando è stato effettuato il cambio di brand da Infostrada a Wind Home e adesso Wind Internet/Fibra. Dunque i clienti con offerte a marchio Wind Home non saranno interessati dalla rimodulazione.

Per i clienti coinvolti c’è ancora tempo fino al 4 Ottobre 2018 per recedere senza costi o penali, inviando una comunicazione che avrà come causale di recesso “modifica delle condizioni contrattuali” attraverso uno dei seguenti canali: lettera raccomandata A/R all’indirizzo WIND Tre SpA. – Servizio Disdette – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano; PEC all’indirizzo servizioclienti155@pec.windtre.it; tramite punto vendita Wind di proprietà oppure chiamando il 155 per acquisire la richiesta ed accertando l’identità dell’intestatario della linea; inviando una richiesta da Area Clienti Wind dalla sezione Assistenza Guidata.

Per maggiori informazioni sull’aumento del costo di alcune offerte di rete fissa Wind è possibile consultare l’approfondimento dedicato.

 

Fastweb

Si ringrazia Marco per la foto.

Come scoperto da MondoMobileWeb il 30 Giugno 2018 grazie alle segnalazioni della Community, Fastweb aveva notificato ad alcuni suoi clienti tramite la sezione “Comunicazioni“ dell’area clienti MyFastPage una modifica unilaterale di contratto che ha comportato l’aumento di 4 euro al mese di alcune offerte. Questa modifica è entrata in vigore dal 1° Agosto 2018 (con termine 20 Agosto 2018 per il recesso gratuito) e secondo le prime segnalazioni riguardava l’offerta Joy, risalente al 2014.

Grazie alla sezione dei commenti dell’articolo dedicato, la Community di MondoMobileWeb ha poi segnalato che la rimodulazione ha riguardato anche le offerte SuperJet e SuperSurf.

Per maggiori informazioni sulla rimodulazione di Fastweb di alcune offerte di rete fissa è possibile consultare l’approfondimento dedicato.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.