Slc – Cgil Sardegna: “cessione di frequenze Tiscali a Fastweb dannosa per il futuro dell’azienda”


Proseguono senza tregua le preoccupazioni dei sindacati di categoria in merito al nuovo accordo strategico che Tiscali e Fastweb hanno siglato il 30 Luglio 2018. L’intesa prevede la cessione da parte di Tiscali della titolarità della licenza di frequenze nella banda 3,5 Ghz e delle infrastrutture e del personale coinvolti nel trasferimento di attività.

In vista dell’incontro di mercoledì 5 Settembre 2018 che i sindacati di categoria hanno ottenuto, il portale di informazione regionale Sardegnalive.net ha riportato le parole dei segretari regionali Cgil e Slc Michele Carrus e Roberto Camarra:

Confidiamo anche che il Governo, che sembra attento al tema delle concessioni, si faccia garante dei riflessi sociali sul territorio, oltre che degli interessi industriali. L’operazione appare fortemente sbilanciata in favore degli interessi degli azionisti e dei creditori, mentre non sono chiare le prospettive dell’azienda e dei dipendenti.

Ciò che causa maggiore preoccupazione sembra essere la situazione negativa che sta affrontando Tiscali. Secondo Carrus e Camarra, l’azienda, che quest’anno spegne la sua ventesima candelina dalla sua fondazione, non ha reso noto alcun piano industriale, e l’ultimo accordo sembra essere figlio di questa situazione di incertezza.

   

Ad oggi Tiscali rappresenta un’importante realtà aziendale per l’economia regionale e la mancanza di un piano che chiarisca i progetti per il futuro fa aumentare le preoccupazioni per gli oltre 800 lavoratori.

L’accordo Tiscali – Fastweb ha ad oggetto una tipologia di frequenze che giocherà un ruolo rilevante nello sviluppo della rete 5G, che a sua volta rappresenta il futuro per le società che operano nelle telecomunicazioni.

Questo insospettisce non poco Slc Cgil, che richiederanno nell’incontro del 5 Settembre 2018 delucidazioni in merito, “perché – fanno sapere Carrus e Camarra – appare evidente che cedere frequenze e torri significa decidere di trasformare Tiscali in un semplice operatore virtuale”.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.