Fastweb e Tiscali: ecco il nuovo accordo strategico


Ieri 30 Luglio 2018 Fastweb e Tiscali hanno firmato un accordo che va a rafforzare quello già esistente nato nel 2016. Questa nuova firma ricopre rilevanza strategica per entrambe le società.

Per Fastweb significa ottenere la licenza per per 40 Mhz nella banda 3.5 Ghz ed il ramo di azienda Fixed Wireless Access (FWA) di Tiscali, contenente infrastrutture FWA (836 torri) e 34 FTE.

Per Tiscali invece rappresenta il raggiungimento del completo accesso all’infrastruttura di rete basata sulla fibra di Fastweb e all’infrastruttura FWA oggetto dell’acquisizione: ciò comporta la possibilità per Tiscali di poter continuare la fornitura di servizi LTE FWA ai clienti che si trovano in aree di profondo digital divide e di usare l’accesso alla fibra con lo scopo di incrementare la copertura di rete fissa per quanto riguarda l’ambito nazionale.

Fastweb in questo modo ha la possibilità di rafforzare la sua strategia di convenienza tra fisso e mobile grazie all’accesso di una porzione di spettro nella banda 3,5 Ghz ed anche di ottenere facilmente la possibilità di creare un rete 5G nelle più importanti città italiane; potrà inoltre potenziare la propria offerta di connettività a banda larga in vantaggio dei clienti che si trovano in aree di digital divide.

Alberto Calcagno, CEO di Fastweb, ha dichiarato quanto segue:

   

“Siamo particolarmente orgogliosi dell’accordo raggiunto con Tiscali perché consente a Fastweb di sfruttare il vantaggio strategico acquisito con le sperimentazioni 5G lanciate in diverse città italiane nel 2017 e gli investimenti fatti negli anni per le infrastrutture FTTx: la titolarità a lungo termine di una parte così pregiata dello spettro ci consente di accelerare l’implementazione di un’infrastruttura 5G nelle principali città italiane rafforzando così la nostra leadership nel mercato convergente fisso-mobile”

Non si dimentichi inoltre che Tiscali potrà ampliare la sua offerta riguardante la rete fissa ultra-broadband passando da otto a diciotto milioni di famiglie, proprio grazie all’infrastruttura di Fastweb. Ciò comporterà per Tiscali una riduzione dei costi ed un miglioramento relativo al value proposition, così da rafforzare di conseguenza il modello di business su cui si basa.

Alex Kossuta, CEO di Tiscali, ha affermato:

“Questo accordo rappresenta una grande opportunità per aumentare e migliorare la presenza sul mercato di Tiscali. Oltre ai servizi LTE Fixed Wireless, l’azienda espanderà rapidamente la propria copertura a banda ultra larga in tutta Italia, senza costi aggiuntivi e sarà in grado di riposizionarsi per perseguire i propri obiettivi strategici in modo più efficiente ed efficace”

La firma ha un valore equivalente a circa centocinquanta milioni di euro, comprende un accordo wholesale da quattro fino a cinque anni del valore di quaranta milioni di euro e di dieci milioni in debiti nei confronti dei fornitori. La transazione verrà finanziata da Fastweb con risorse proprie, dovrà però prima essere approvata da parte delle autorità competenti e sarà soggetta all’introduzione di un piano di risanamento da parte di Tiscali Italia.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.