Guida: come richiedere il blocco dei servizi a sovrapprezzo con gli Operatori Virtuali


Per servizi a valore aggiunto, detti anche “a sovrapprezzo” o noti anche come “VAS” o “SMS premium” o ancora “a contenuto“, si intende l’insieme dei servizi forniti (nella maggior parte dei casi) da parte  di provider esterni al proprio operatore di telefonia mobile, attraverso SMS, MMS o connessione dati che possono essere attivati, ricevuti e/o fruibili su TelefoninoTablet o PC.

Di seguito cercheremo di fornire una sorta di vademecum universale da seguire per bloccare tali prestazioni ed evitare spiacevoli sorprese.

In genere si tratta di loghisuonerieoroscopimeteonewsvideosfondi ecc. che inizialmente si attivavano solo rispondendo ad alcuni messaggi e che adesso si attivano facilmente cliccando per errore in qualche banner pubblicitario o in automatico visitando siti non sicuri.

I servizi a valore aggiunto sono a pagamento e le modalità di tariffazione variano a seconda della tipologia di servizio attivo sulla propria linea. La spesa infatti può riguardare: il singolo messaggio e/o contenuto o può anche essere giornaliera, settimanale, o mensile.

   

E’ importante essere a conoscenza del fatto che ognuno noi, in qualsiasi momento e con qualsiasi operatore può richiedere il blocco di tali servizi, al fine di evitare l’attivazione involontaria di abbonamenti a sovrapprezzo non richiesti.

In realtà già dal momento dell’attivazione di una nuova SIM ricaricabile, l’utente, contattando il servizio clienti del proprio operatore, ha la possibilità di richiedere il blocco dei servizi a sovrapprezzo. E’ addirittura possibile in alcuni casi, chiedere l’inibizione di specifiche categorie di servizi a valore aggiunto (esempio: blocco 899, blocco sms Premium, blocco servizi Wap, blocco acquisto contenuti durante la navigazione internet, blocco decade 4 ecc).

POSTE MOBILE 

Riguardo i clienti Poste Mobile, essi possono richiedere il blocco o lo sblocco dei servizi VAS, chiamando gratuitamente il Servizio Clienti 160 o tramite invio di apposito modulo disponibile sul sito dell’operatore, alla casella postale 3000, 37138 Verona, alla mail info@postemobile.it o tramite fax al 800 242 626.

E’ possibile verificare i servizi a sovrapprezzo eventualmente attivati sulla propria SIM, dalla propria area personale del sito ufficiale Postemobile.it o contattando il Servizio Assistenza Clienti al numero 160.

Il cliente ha anche l’opportunità di scegliere il blocco o sblocco delle seguenti categorie di servizi a VAS:

  • Chiamate verso numerazioni, 892, 894, 895, 899 e 893;
  • Chiamate verso direttrici internazionali (solo per post-pagato);
  • Servizi informativi o di intrattenimento SMS o MMS disponibili dal menu della SIM PosteMobile;
  • Servizi in Decade 4 gestiti da Service Provider esterni.

Per i servizi a sovrapprezzo o premium attivabili da canale wap o web, è facoltà del cliente disattivare la connessione dati sul proprio terminale per inibire la navigazione in mobilità.

FASTWEB

I clienti Fastweb possono richiedere il blocco o lo sblocco dei servizi a sovrapprezzo, chiamando gratuitamente il Servizio Clienti al 192193 gratuito solo da fisso o da mobili Fastweb.

COOPVOCE

In questo caso i servizi sovrapprezzo sono disabilitati di default, e stando a quanto detto dagli operatori, non è neanche possibile attivarli.

TISCALI

Per quanto riguarda le chiamate, Tiscali blocca a monte le telefonate verso numerazioni a sovrapprezzo per tutti i propri abbonati al servizio Voce. Di seguito le elenchiamo:

  • 894, 895, 899: servizi a sovrapprezzo con tariffazione specifica;
  • 0088: servizi satellitari;
  • 43, 44: servizi a carattere sociale-informativo;
  • 46, 47: servizi di chiamate di massa;
  • 48 e 49: servizi di intrattenimento e di vendita prodotti.

Non vengono però automaticamente bloccate le numerazioni che offrono servizi di informazione abbonati, quelle utilizzate per televoti o per raccolta fondi a scopi benefici, quelle utilizzate per servizi di pubblica utilità e e le numerazioni per informazioni e assistenza ai clienti e ai consumatori.

Il cliente può richiedere la modifica delle impostazioni della linea direttamente dal My Tiscali o anche autonomamente (sblocco delle numerazioni a sovrapprezzo bloccate automaticamente, o blocco di altre)  chiamando gratuitamente il 4070 e digitando il codice PIN personalizzato e successivamente seguendo le indicazioni  della voce guida.

In caso di primo accesso al portale vocale, per modificare le impostazioni della linea, è prima necessario personalizzare il codice PIN assegnato inizialmente chiamando il 4060 dalla propria linea telefonica e seguire le indicazioni della voce guida.

KENAMOBILE

Tale operatore ci ha informato che i servizi in abbonamento a pagamento erogati da terze parti, non possono essere attivati in Kena Mobile. Per questo motivo non è necessario richiedere il blocco di tali servizi.

RABONA MOBILE

Anche in questo caso, l’operatore Rabona Mobile non abilita i servizi a sovraprezzo per le sue sim Rabona.

ERG MOBILE

La SIM ERG Mobile è abilitata, sin dall’attivazione, a effettuare chiamate verso le numerazioni: 166, 144 e 89. I clienti possono bloccare (o sbloccare) le chiamate verso tali numeri dall’Area Clienti ERG Mobile o in alternativa, inviando l’apposito modulo, scaricabile nella sezione “Documenti e Modulistica” del sito ufficiale, via e-mail all’indirizzo servizioclienti@ergmobile.it.

Ricordiamo che nel secondo caso è necessario allegare una copia fronte-retro di un documento di identità.

Successivamente si riceverà un SMS di avviso dell’avvenuto blocco/sblocco.

1MOBILE

Tutti i clienti 1Mobile, in qualsiasi momento possono richiedere, tramite l’invio del modulo “Abilitazione/Disabilitazione“, il blocco delle chiamate verso le direttrici 899 e 166.

Il suddetto modulo deve essere inviato al fax 02.97150297 con allegato il documento di riconoscimento.

DIGI MOBIL 

Anche DIGI Italy consente ai propri clienti il blocco selettivo di chiamata con lo scopo di bloccare (o sbloccare) l’accesso alle numerazioni a sovrapprezzo. Basta chiamare il 4077 gratuitamente soltanto da scheda Digi Mobil in Italia o il +39.353.300.4077, ma in questo caso saranno applicate le tariffe dell’ operatore dal quale si effettua la chiamata.

Quella appena redatta vuole essere la guida sull’attivazione del barring per gli operatori virtuali attualmente operanti in Italia, più aggiornata sulla nostra piattaforma. Ci auguriamo di poter esservi d’aiuto come in altri casi.

MondoMobileWeb ha pensato di creare anche la guida relativa all’attivazione del barring per gli operatori più noti.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.