PosteMobileReti e Frequenze

PosteMobile avvisa della mancanza del 3G alcuni clienti prima del passaggio su rete Vodafone

PosteMobile sta proseguendo progressivamente il cambio di rete di appoggio per le sue SIM Full MVNO, con il passaggio da WINDTRE a Vodafone. In alcuni casi, alcuni clienti vengono avvisati 30 giorni prima dall’operatore virtuale che non avranno più accesso alla tecnologia 3G, dismessa da Vodafone nei mesi scorsi.

Come già raccontato, dal 16 Giugno 2021 l’operatore virtuale di PostePay ha avviato la progressiva migrazione dall’attuale rete mobile di appoggio di PosteMobile (WINDTRE) alla nuova di Vodafone, mentre tutte le nuove SIM PosteMobile attivate dal 24 Giugno 2021 in poi si agganciano direttamente alla rete mobile Vodafone, senza passare da quella WINDTRE.

Si ricorda che per i già clienti questo passaggio non comporta il cambio della SIM in quanto PosteMobile è operatore virtuale di tipo Full MVNO.

Anche i già clienti PosteMobile Full MVNO rimarranno senza 3G

Secondo diverse segnalazioni, in questi giorni PosteMobile sta avvisando alcuni suoi già clienti con SIM Full MVNO attivate fino al 23 Giugno 2021, quindi ancora sotto rete WINDTRE, che non sarà più utilizzabile la tecnologia di rete 3G.

Questo per via della dismissione del 3G completata nei mesi scorsi da Vodafone, con cui l’operatore rosso riutilizza le frequenze sfruttate in precedenza per il 3G, in combinazione con quelle già in uso per il 4G, per potenziare quest’ultima tecnologia di rete e, in futuro, per il 5G.

Oltre ai clienti Vodafone e degli operatori virtuali che ne sfruttano la rete mobile, sono stati già impattati anche i clienti PosteMobile con SIM ESP attivate prima del 14 Luglio 2014, che erano rimaste sotto rete Vodafone.

Per questo motivo, a partire da Dicembre 2020 l’operatore virtuale di PostePay aveva già avvisato i clienti con SIM ESP dello spegnimento del 3G da parte di Vodafone, che è stato poi completato nei primi giorni di Marzo 2021.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

PosteMobile cambio rete Vodafone

Il messaggio di preavviso sull’assenza del 3G

Adesso, invece, con il passaggio su rete Vodafone anche delle SIM Full MVNO attivate fra il 14 Luglio 2014 e il 23 Giugno 2021, PosteMobile sta dando un preavviso di 30 giorni ad alcuni già clienti sull’imminente mancanza del 3G, temporaneamente utilizzabile su rete WINDTRE finché non sarà completata la migrazione.

Di seguito il testo dell’SMS inviato ad alcuni clienti PosteMobile Full:

Per favorire una migliore esperienza con i servizi di nuova generazione, ti informiamo che tra 30 giorni sara’ effettuata una sostituzione della rete 3G con quella 4G. Cio’ potrebbe comportare disservizi esclusivamente durante la navigazione Internet in caso il tuo dispositivo non sia abilitato al 4G. Per continuare a usare le funzionalita’ della rete accertati che il dispositivo supporti la navigazione in 4G.Info www.postemobile.it/rete sez. FAQ

Pur non essendoci un diretto riferimento al cambio di rete attualmente in atto, il messaggio rimanda alla pagina del sito PosteMobile con cui dal 15 Giugno 2021 l’operatore aveva ufficializzato i dettagli del passaggio alla rete Vodafone, con le relative domande frequenti.

Si segnala in particolare che nelle FAQ riguardo al 3G e all’impossibilità di utilizzarlo per via della dismissione effettuata nei mesi scorsi da Vodafone, PosteMobile sottolinea che “gli operatori della telefonia stanno gradatamente sostituendo la rete 3G con quella 4G”.

Si ricorda infatti che oltre a Vodafone che ha già completato lo switch off di questa tecnologia, TIM ha già programmato lo spegnimento del 3G per il prossimo anno, nel 2022, mentre WINDTRE e Iliad non hanno ancora comunicato nulla a riguardo.

Il messaggio con i 30 giorni di preavviso sul cambio di rete di appoggio con conseguente mancanza della tecnologia 3G, potrebbe essere inviato principalmente ai clienti che attualmente utilizzano uno smartphone non abilitato alla navigazione 4G, dando così eventualmente maggior tempo a questi clienti di adeguarsi.

Si invitano i lettori di MondoMobileWeb a segnalare se si è ricevuto il messaggio di PosteMobile sullo spegnimento del 3G e se il dispositivo che si utilizza ha accesso al 4G o meno, tramite la sezione dei commenti o tramite il form per le segnalazioni.

SMS 3G Vodafone

Le conseguenze della mancanza del 3G per alcuni clienti

Nel messaggio di PosteMobile viene sottolineato che l’assenza del 3G potrebbero comportare alcune problematiche se si utilizzano dispositivi non abilitati al 4G, i quali potranno continuare a chiamare e mandare SMS, ma potrebbero non riuscire a navigare su internet, soprattutto durante le chiamate.

L’operatore virtuale avvisa quindi che per evitare di incorrere in queste problematiche, bisognerà utilizzare uno smartphone compatibile con la tecnologia 4G e abilitare la navigazione su rete LTE.

Inoltre, la dismissione della tecnologia 3G non permetterà più di effettuare sulla nuova rete il servizio di videotelefonia per le chiamate in entrata e in uscita da videotelefoni UMTS, operazione ormai poco utilizzata. I clienti PosteMobile Full, una volta sotto rete Vodafone, potranno continuare a effettuare videochiamate utilizzando il traffico dati incluso nella propria offerta tariffaria, qualora previsto, tramite le APP che consentono questo servizio (come ad esempio Telegram, Whatsapp, ecc).

PosteMobile lavora sul VoLTE?

I clienti PosteMobile con cellulare dotato di 4G ma senza compatibilità con la tecnologia VoLTE (Voice Over LTE), per effettuare chiamate attraverso rete 4G, non potranno più navigare in internet durante le telefonate, poiché mancando la rete 3G e senza il VoLTE viene effettuato lo switch su rete 2G.

Per fare ciò sarebbe quindi necessario il VoLTE, che attualmente però PosteMobile non ha ancora reso disponibile ai suoi clienti.

Da questo punto di vista, però, secondo alcune testimonianze di clienti che hanno chiesto spiegazioni all’assistenza dell’operatore virtuale, sembra che PosteMobile stia lavorando con Vodafone per implementare la tecnologia VoLTE sulle sue SIM Full MVNO.

E’ giusto precisare che per ora non c’è una comunicazione ufficiale, ma solo delle risposte da parte del Servizio Clienti.

PosteMobile rete Vodafone

Continuano gli SMS con preavviso di 48 ore sul cambio di rete

Altri clienti PosteMobile continuano ad essere avvisati soltanto 48 ore prima del passaggio alla rete Vodafone, senza accenno diretto nell’SMS informativo alla mancanza del 3G con il cambio di rete. Si tratta di una modalità già specificata dall’operatore virtuale nella pagina dedicata al cambio di rete di appoggio.

In questo caso il messaggio è il seguente:

Facciamo un nuovo passo per proporre ai clienti offerte convenienti con la qualita’ di sempre: ti informiamo che cambiamo rete mobile! Il passaggio della tua linea PosteMobile avverra’ in modo semplice e veloce entro 48h. Le condizioni economiche dell’offerta restano invariate. Se noti una temporanea interruzione della navigazione Internet, spegni il dispositivo e dopo alcuni secondi riaccendilo, poi verifica che nelle impostazioni di rete ci sia l’APN wap.postemobile.it e la modalità LTE o 4G. Info www.postemobile.it/rete

Se l’SMS sull’assenza del 3G potrebbe essere inviato principalmente a chi ha un cellulare senza accesso al 4G, dando maggior tempo di adeguare eventualmente il proprio dispositivo, si potrebbe ipotizzare che il preavviso di 48 ore sul cambio di rete venga inviato principalmente a chi utilizza la SIM in telefono compatibile con il 4G.

Dal 24 Giugno 2021 in poi sempre più scaglioni di già clienti PosteMobile con SIM Full MVNO vengono avvisati da questo SMS con preavviso di 48 ore dal passaggio alla rete Vodafone.

Secondo fonti verificate da MondoMobileWeb, l’operatore virtuale conta di completare la migrazione entro Settembre 2021, salvo ritardi o cambiamenti.

Chi riceve il messaggio con il preavviso di 48 ore avrà il cambio di rete in automatico ma, come ricorda PosteMobile, in caso di temporanea interruzione della navigazione Internet, basterà spegnere e riaccendere il proprio dispositivo per abilitare i servizi sulla nuova rete.

Anche con il passaggio alla rete Vodafone delle SIM Full MVNO, con le offerte PosteMobile rimane possibile navigare in tecnologia 4G+ fino a 300 Mbps in download e fino a 50 Mbps in upload.

Si ringraziano Francesco, Giuseppe e LTL per le prime segnalazioni

 

Per ricevere notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button