CoopVoce ViviBici: nuove condizioni di utilizzo per il servizio che regala Giga pedalando


CoopVoce, operatore virtuale su rete TIM 4G, ha aggiornato i documenti relativi al servizio ViviBici, che permette di convertire in Giga extra gratuiti ogni mese i chilometri percorsi in bici, a piedi o di corsa.

L’operatore virtuale ha infatti pubblicato sul suo sito le nuove condizioni generali di utilizzo dell’applicazione ViviBici, valide per le attivazioni effettuate dal 24 Febbraio 2020.

Il servizio, riservato ai clienti CoopVoce che hanno un’offerta della gamma ChiamaTutti, Smart, Top e Web attiva, prevedeva nelle precedenti condizioni (per attivazioni fino al 23 Febbraio 2020) di poter accumulare 20MB di traffico dati per ogni Km Voce effettuato, fino ad un massimo di 10 Giga gratis ogni mese.

Le nuove condizioni prevedono invece di poter accumulare 10MB di traffico dati per ogni Km Voce effettuato, fino ad un massimo di 2 Giga gratuiti ogni mese.

Tuttavia, nelle nuove condizioni viene specificato che “Il servizio ViviBici, con le relative conversioni dei “Km Voce”, potrebbe essere soggetto a modifiche tramite le promozioni che verranno comunicate di volta in volta sul sito www.coopvoce.it”.

immagine di repertorio.

Dunque, di fatto le nuove attivazioni prevedono di base una quantità di Giga cumulabili gratuitamente ogni mese più bassa, ossia 2 Giga, ma le condizioni realmente applicate saranno quelle indicate sul sito CoopVoce, nella pagina dedicata a ViviBici.

Dunque, poiché attualmente sulla suddetta pagina sono riportate le precedenti condizioni, ossia un massimo accumulabile di 10 Giga gratis ogni mese, i clienti CoopVoce con servizio ViviBici avranno queste condizioni e non quelle riportate nei documenti, salvo cambiamenti.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

Si ricorda che in questo periodo, per via delle attuali misure restrittive che impongono di rimanere in casa per contenere il contagio da Coronavirus, per la maggior parte delle persone non sarà comunque possibile sfruttare ufficialmente il meccanismo di ViviBici.

Il servizio, come riportato sul sito, è sottoscrivibile gratuitamente fino al 30 Settembre 2020, salvo eventuali proroghe, semplicemente scaricando e installando l’app ViviBici sul proprio smartphone e inserendo il proprio numero di telefono nella sezione Servizio ViviBici e abilitare la propria posizione per la geolocalizzazione del proprio dispositivo.

Dopodiché il cliente CoopVoce dovrà pedalare, correre o camminare per accumulare traffico dati senza costi aggiuntivi. L’app ViciBici è scaricabile gratuitamente su Google Play Store per Android e su Apple App Store per iOS.

Il traffico internet aggiuntivo, corrispondente ai Km registrati dall’App e accumulato giornalmente pedalando, verrà accreditato quotidianamente entro le ore 10:00 del giorno successivo.

Attualmente, secondo le condizioni riportate sul sito, ogni Km accumulato, chiamato Km Voce, sarà convertito giornalmente in 20MB fino ad un massimo di 10GB aggiuntivi gratis al mese. I MB accreditati non hanno una scadenza e vengono consumati per primi rispetto ai Giga previsti dalla propria offerta CoopVoce.

Qualora il cliente CoopVoce non rinnova, disattiva o cambia la propria offerta, il servizio ViviBici si disattiva e si perdono tutti i MB accumulati. In caso di sospensione dell’offerta tariffaria attiva, tale servizio verrà sospeso e i “Km Voce” potranno essere accumulati, ma non convertiti in MB sino alla riattivazione dell’offerta stessa.

Nel caso di cambio dispositivo sarà necessario scaricare nuovamente l’App e reinserire il numero associato, non perdendo i Giga accumulati.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.