Il MiSE assegna un codice MNC all’austriaca Mass Response (Spusu): confermato arrivo nel 2020


Il Ministero dello Sviluppo Economico ha aggiornato il Registro delle Risorse di numerazione, assegnando un nuovo MNC all’azienda Mass Response Gmbh, che in Austria opera nel segmento delle telecomunicazioni mobili con il nome commerciale di Spusu.

Mass Response Gmbh ha ricevuto infatti in data 26 Aprile 2019 il Mobile Network Code 56, unico aggiornamento nella lista dei codici MNC/MCC. Il seriale ICCD delle sim inizierà con 893956. Il prefisso 3780 come numerazione per le nuove attivazioni.

Sempre in quel periodo, il 24 Giugno 2019, Mass Response Service Gmbh veniva anche inserito nell’Elenco Pubblico degli Operatori di Comunicazione dell’AGCOM, ai sensi dell’articolo 19 dell’Allegato A della delibera numero 666/08/CONS.

Nello specifico, il numero di registro di Mass Response Service Gmbh è 33090 e l’indirizzo legale inserito è quello della sede legale austriaca, a Vienna.

   

Spusu

Nonostante queste evidenze contribuiscano a testimoniare l’arrivo di un nuovo concorrente nel mercato italiano, le informazioni sul nuovo operatore sono estremamente ridotte e lasciano adito a numerose supposizioni. Quel che è noto è che Mass Response Gmbh dovrebbe sbarcare in Italia già nel 2020 con un operatore virtuale Full MVNO.

Non è invece ancora possibile sapere se verrà utilizzato il nome austriaco, Spusu, e non sono noti ulteriori dettagli sul lancio e sui servizi offerti.

Secondo alcune segnalazioni, però, Mass Response Services figura già nella lista degli operatori da cui è possibile richiedere la portabilità quando si attiva un’offerta con Tiscali, come nella foto in basso.

Tiscali MNP Mass Response Services

Si ringrazia Antonella per la foto

Nel mese di Marzo di quest’anno, Der Standard aveva anticipato l’arrivo di Spusu in Italia, scrivendo che i contratti erano già stati firmati con l’operatore Wind Tre e che entro il 2020 sarebbe iniziata l’avventura di Mass Response nel Bel Paese. Oltre al mercato italiano, inoltre, sembrerebbe che l’azienda stesse pensando di espandere il suo business anche in Germania e in Svizzera.

MondoMobileWeb ha contattato negli scorsi mesi l’azienda che dispone già di personale in Italia e che ha confermato il lancio nel 2020. Non è stata invece confermata o smentita l’indiscrezione secondo cui il nuovo Full MVNO si appoggerà in Italia alla rete di Wind Tre.

Aggiornamento

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.