Tim Next Plus: in arrivo servizio per sostituire i top di gamma rateizzati dal 6° al 30° mese


Dal 1° Luglio 2019, tutti i clienti Tim, con offerta dati attiva, potrebbero rateizzare i top di gamma a marchio Samsung, Huawei ed Apple con il nuovo servizio Tim Next Plus per sostituire il prodotto acquistato dal 6° al 30° mese.

L’offerta Tim Next Plus potrebbe prevedere anche la sottoscrizione obbligatoria di una garanzia convenzionale aggiuntiva, come accade adesso con l’attuale servizio Tim Next, al costo mensile di 6,90 euro.

Gli smartphone rateizzabili con Tim Next Plus dovrebbero essere, oltre agli Apple iPhone, i device Huawei P30 e Samsung Galaxy S10e (128GB) a 10 euro per 30 mesi con un anticipo di 49 euro; Samsung Galaxy S10 128GB e Huawei P30 Pro a 15 euro al mese con un anticipo di 49 euro e Samsung Galaxy S10+ 128GB a 20 euro al mese per 30 mesi con un anticipo di 69 euro.

Per quanto riguarda, invece, i dispositivi Apple, l’iPhone Xr 64GB e 128GB potrebbero essere acquistati in 30 rate mensili da 25 euro con un anticipo rispettivamente di 149 euro e 209 euro; mentre la versione da 256GB in 30 rate mensili da 30 euro con anticipo di 169 euro.

   

L’Apple iPhone Xs 64GB e 256GB in 30 rate mensili da 35 euro con un anticipo rispettivamente di 149 euro e 319 euro; così come iPhone Xs Max 64GB e 256GB in 30 rate mensili da 39 euro con un anticipo di rispettivamente 129 euro e 299 euro.

Tutti i prezzi elencati fino ad ora non includono i costi relativi alla protezione smartphone obbligatoria che, come con Tim Next, dovrebbe prevede la riparazione dello smartphone per danni accidentali e danni da liquidi, con ritiro e consegna a domicilio tramite corriere espresso entro massimo 7 giorni lavorativi dall’approvazione della richiesta di assistenza.

La garanzia convenzionale è parte integrante delle offerte della gamma Tim Next, a cui sono legate, pertanto non è possibile cessare la rateizzazione mantenendo attiva la garanzia, o viceversa.

Tutte le offerte smartphone a rate di Tim, prevedono l’addebito solo su carta di credito ed un costo di 9,99 euro una tantum, previsto per l’attivazione di una nuova rateizzazione. Dovrebbe valere lo stesso anche per Tim Next Plus, disponibile nei punti vendita dell’operatore, fino ad esaurimento scorte, entro il 28 Luglio 2019, salvo eventuali cambiamenti.

Tim Next

Dalle indiscrezioni raccolte, dunque, sembrerebbe che Tim Next Plus si discosti dall’attuale servizio Tim Next per la possibilità di sostituire lo smartphone in un lasso temporale più lungo, che va dal 6° al 30° mese. Infatti, attualmente, Tim Next prevede la sostituzione dello smartphone solo dopo un anno e fino a 2 mesi dopo, purché il cliente sia in regola con i pagamenti.

Rumors MondoMobileWeb. Si ringrazia A. per la segnalazione. Senza ufficializzazioni da parte dell’operatore, quelle pubblicate in questa pagina sono da ritenersi indiscrezioni senza alcun valore informativo e commerciale.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.