Easy Ricarica, Autoricarica e Ricarica SMS sono soltanto alcuni dei modi con i quali si ricarica la SIM Wind


Di seguito si riportano le principali modalità di ricarica del proprio numero di cellulare, disponibili per i clienti mobili del brand Wind dell’operatore congiunto Wind Tre. Si spazia dalla ricarica online dal sito e dall’app, agli sportelli Bancomat e Postamat, ai servizi Ricarica SMSEasy Ricarica e Autoricarica.

Si premette sin da subito che una volta effettuata, la ricarica è in genere disponibile entro pochi minuti ed il cliente viene avvisato mediante la ricezione di un SMS notificante sia l’esito positivo che quello negativo dell’operazione.

Al primo utilizzo di ogni carta, prima di procedere cona una ricarica, viene effettuata una verifica di 1 euro. Wind informa che si tratta di una richiesta autorizzativa, nessun addebito viene realmente effettuato.

   

Ad oggi, Wind offre ai propri clienti la possibilità di ricarica la propria SIM con le modalità indicate di seguito.

Ricarica dal Web: attraverso il servizio denominato Ricarica Online, che permette di ricaricare il proprio cellulare dal sito ufficiale dell’operatore www.wind.it, direttamente da PC o Smartphone. Basta inserire il numero al quale inoltrare il credito, l’importo da ricaricare e  la modalità di pagamento desiderata tra queste:

  • Carte di credito dei circuiti VISA, VISA ELECTRON, Mastercard, Cartasì, Moneta, Maestro, Diners, Aura, Postepay, America Express, i cui titolari siano residenti in Italia, può essere utilizzata una carta di credito non emessa in Italia soltanto se questa è associata ad un conto PayPal. Ai clienti autenticati è richiesto l’inserimento dei dati necessari solo alla prima ricarica, per le successive è infatti possibile salvare i dati della carta utilizzata. È sempre possibile salvare o eliminare una carta dal proprio profilo.
  • Conti PayPal;
  • Conto Telefonico: i clienti con attivo un contratto Telefonico Wind, possono addebitare le ricariche direttamente sulla fattura;
  • Banco Postaonline: servizio utilizzabile se si ha un conto BancoPosta attivo.

Per quanto riguarda i tagli, ci sono da 5, 10, 15, 25, 50 e 100 euro.

Ricarica da App: per ricaricare la propria SIM in totale mobilità dall’applicazione ufficiale e gratuita dell’operatore, MyWind. Mediante quest’ultima è possibile ricaricare sia il proprio numero che quello di un amico.

E’ necessario fare tap sulla voce Ricarica e scegliere il numero, l’importo da ricaricare e la modalità di pagamento desiderata. Le modalità di pagamento accettate sono le seguenti:

  • Carte di credito dei circuiti VISA, VISA ELECTRON, Mastercard, Cartasì, Moneta, Maestro, Diners, Aura, Postepay, America Express, i cui titolari siano residenti in Italia, può essere utilizzata una carta di credito non emessa in Italia soltanto se questa è associata ad un conto PayPal. Ai clienti autenticati è richiesto l’inserimento dei dati necessari solo alla prima ricarica, per le successive è infatti possibile salvare i dati della carta utilizzata. È sempre possibile salvare o eliminare una carta dal proprio profilo.
  • Conti PayPal;
  • Conto Telefonico: i clienti con attivo un contratto Telefonico Wind, possono addebitare le ricariche direttamente sulla fattura.

Si ricorda che l’app ha subito un restyling di recente e adesso si presenta, oltre che nuove funzionalità, anche con un’interfaccia grafica totalmente rinnovata. La nuova versione dell’app sia già disponibile su App Store e Google Play Store dal 30 Luglio 2018. 

Ricarica da altri canali: presso presso bar, tabaccai, edicole e rivenditori autorizzati attraverso l’acquisto di una scratch card del valore desiderato, grattando via l’argento che nasconde il codice della ricarica, chiamando il 4242 e, seguendo le istruzioni della voce guida automatica. Per effettuare l’operazione di ricarica da un altro telefonino o da un telefono fisso bisogna telefonare invece il numero 3285252500.

Si può anche acquistare la ricarica telematica presso una delle tante ricevitorie Lottomatica e Sisal abilitate, o anche presso i Totobit PowerPOS presenti presso circa 10.000 punti vendita, tra cui Bar, Phone center, Videoteche, Tavole calde, Alberghi, Ristoranti, Cartolerie, Librerie, Esercizi commerciali della catena Kipoint, Aree di Servizio, Autogrill Edicole e Tabaccai e punti PT Shop all’interno degli Uffici Postali. I tagli di ricarica disponibili sono da 5, 10, 15, 25 e 50 euro.

Altra modalità è mediante l’Home Banking della propria banca, che se possiede la sua applicazione per smartphone, permette anche di ricaricare attraverso questa, in totale mobilità.

Ricarica negli sportelli Bancomat e Postamat: sono a disposizione dei clienti infatti anche gli sportelli bancomat e postamat delle banche abilitate. Attraverso questa tipologia di ricarica si può ricaricare la propria SIM Wind o pure quella di un’altra persona. La ricarica è disponibile tutti i giorni 24 ore su 24 salvo indisponibilità degli sportelli.

Ricarica SMS: si tratta del servizio pensato per i clienti Wind con SIM Ricaricabile, che permette di trasferire parte del proprio credito telefonico ad altri clienti Wind, in Italia e all’estero scegliendo tra i tagli disponibili di 2 ,4 o 6 euro.

Il credito trasferito viene subito erogato sulla SIM Ricaricabile del destinatario ed è trasferibile soltanto il credito frutto di ricariche. Non è infatti possibile trasferire credito derivante da bonus gratuiti e promozioni.

Per utilizzare il servizio basta inviare un SMS gratuito al numero 4243 contenente il numero di telefono del destinatario, uno spazio e l’importo che si desidera trasferire (esempio:  numero mobile+spazio+4: 3291234567 4). Se si indica solo il numero di telefono del destinatario, l’importo trasferito sarà di 2 euro.

Il costo di chi effettua il trasferimento è pari a 99 centesimi di euro per ciascun importo selezionato, al quale si somma il credito inviato. L’SMS al 4243 per la richiesta di trasferimento è gratuito.

Il cliente che effettua il trasferimento deve disporre di un credito minimo pari a 6 euro per il taglio da 2 euro e 8 euro per il taglio da 4 euro, e può fare al massimo 5 trasferimenti con esito positivo al giorno per un massimo di 10 al mese. Raggiunto il limite giornaliero è possibile utilizzare nuovamente Ricarica SMS il giorno successivo.

Non è possibile completare la transazione quando il cliente destinatario ha un credito maggiore di 1500 euro, è sospeso, non è cliente Wind con SIM Ricaricabile o non ha completato la procedura di attivazione della propria SIM tramite chiamata gratuita al 4242.

Tale servizio funziona anche all’estero sia quando il cliente che effettua il trasferimento e il destinatario si trovano entrambi all’estero, sia quando uno dei due è all’estero e l’altro in Italia. Le modalità di attivazione sono le stesse previste per l’utilizzo dall’Italia.

Ricarica SMS non modifica la data di scadenza della SIM, né del cliente che effettua il trasferimento né del cliente che riceve il mini credito. Il Mittente riceve un messaggio da Wind 4243 con l’esito (sia positivo sia negativo) della transazione e ad operazione anadata a buon fine, anche il destinatario del credito riceve un SMS di notifica.

Easy Ricarica Wind: è un servizio che consente di ricaricare la SIM ricaricabile direttamente da Smartphone, con addebito diretto sul proprio conto corrente bancario.

E’ gratuito e per attivarlo ci si deve recare in uno degli sportelli Bancomat abilitati (del Gruppo Intesa-SanPaolo, del Gruppo Cariparma e della Banca delle Marche) e dopo aver inserito la prorpia carta Bancomat (di qualsiasi istituto di credito), selezionare la voce relativa alle Ricariche telefoniche e scegliere Easy Ricarica Wind. Durante l’attivazione si richiede di scegliere un PIN di cinque cifre da utilizzare al momento della ricarica.

Ad attivazione conclusa il cliente rimane in possesso di un Pin necessario per effettuare le ricariche direttamente dal proprio smartphone, ma attenzione, qualora si dovesse digitare per 5 volte un Pin errato, si deve effettuare una seconda riattivazione recandosi presso uno sportello ATM abilitato e appartenente alla stessa banca con la quale il servizio è stato attivato in precedenza.

Per ricaricare le opzioni sono due: chiamare il 4242 e seguire le istruzioni, o inviare un SMS al 4242 scrivendo all’interno il taglio di ricarica desiderato seguito da uno spazio e dal Pin impostato durante l’attivazione (ad esempio: 50 12345 per ricevere una ricarica da 50 euro).

15, 20, 30, 50 e 100 euro sono i tagli disponibili con il servizio Easy Ricarica Wind. Il cliente può effettuare tutte le ricariche che desidera fino al limite previsto dalla propria carta Bancomat.

Si tratta di servizio disponibile anche dall’Estero chiamando il *124*4242# o inviando un SMS al 4242,  paesi coperti dagli operatori con i quali Wind ha concluso accordi di Roaming Internazionale.

C’è infine il servizio Autoricarica, che consente di ricarica automaticamente la propria SIM Wind tramite carta di credito, PayPal o addebito sul Conto Telefonico Wind. Il cliente può scegliere di ricevere una ricarica automatica per pagare il rinnovo dell’offerta attiva, quando scende sotto una certa soglia di credito, una volta al mese oppure una volta all’anno.

Optando per la ricarica automatica al rinnovo dell’offerta, se ne riceve una di credito pari al costo periodico della propria opzione tariffaria, il giorno prima del suo rinnovo. Ad esempio, se il costo della propria offerta è di 10 euro, si riceve una Ricarica Automatica di 10 euro il giorno prima dell’addebito.

Si può anche scegliere di ricevere la ricarica automatica quando il proprio credito scende sotto le soglie di 1, 3 o 5 euro ad esempio, cosi da non rimanere mai senza credito residuo.

I metodi di pagamento selezionabili nel caso di Ricarica automatica sono:

  • Carte di credito dei circuiti VISA, VISA ELECTRON, Mastercard, Cartasì, Moneta, Maestro, Diners, Aura, Postepay, America Express, i cui titolari siano residenti in Italia, può essere utilizzata una carta di credito non emessa in Italia soltanto se questa è associata ad un conto PayPal. Ai clienti autenticati è richiesto l’inserimento dei dati necessari solo alla prima ricarica. La carta utilizzata resterà disponibile per le successive ricariche automatiche.
  • Conti PayPal;
  • Conto Telefonico: i clienti con attivo un contratto Telefonico Wind, possono addebitare le ricariche direttamente sulla fattura.

E’ possibile attivare, modificare o disattivare il servizio in qualsiasi momento, dalla propria Area Clienti o dalla App MyWind. L’attivazione è gratuita ed in caso di promozioni sulla Ricarica Online, queste verranno automaticamente applicate anche sulla Ricarica Automatica.

In generale il cliente può controllare lo stato del credito residuo in qualsiasi momento tramite l’App MyWind o digitando la stringa *123# seguita da INVIO sulla tastiera del cellulare. Se, trascorse 24 ore, il proprio credito non dovesse essere incrementato dell’importo che è stato ricaricato, bisogna chiamare il Servizio Clienti 155, cosi da parlare con un consulente per tutte le verifiche del caso.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.