Offerte 5GOfferte GenerazionaliTim

TIM Young da 7,99 euro al mese con adeguamento inflazione: fino a 100 Giga e minuti verso UE

Per le nuove attivazioni delle offerte generazionali TIM Young e TIM Young Full, dedicate ai clienti Under 25, da adesso in poi, salvo eventuali cambiamenti, è prevista la nuova clausola ISTAT con aumento annuale dei prezzi mensili in base all’inflazione.

Dopo essere stata introdotta soltanto per il portafoglio standard TIM 5G Power Smart, Top e Unlimited, a partire da ieri 29 Gennaio 2023, come anticipato da MondoMobileWeb, questa nuova clausola per l’adeguamento dei prezzi è presente infatti anche in un nuovo gruppo di offerte mobile.

Come detto, una di queste è l’offerta generazionale TIM Young, disponibile esclusivamente per nuovi e già clienti Under 25, ovvero con fino a 25 anni di età.

Inoltre, si ricorda che nei negozi TIM aderenti è possibile attivare anche TIM Young Full, ovvero la versione con costo mensile scontato rivolta esclusivamente ai nuovi clienti Under 25 che provengono da determinati operatori telefonici.

A partire dal 29 Gennaio 2023, la presenza del meccanismo di adeguamento annuale dei prezzi in base all’inflazione, insieme alla descrizione delle relative modalità di applicazione, viene indicata anche sul sito ufficiale dell’operatore, nella pagina dell’offerta TIM Young.

Di seguito si riporta il testo integrale riportato dall’operatore:

Il canone mensile dell’Offerta sarà incrementato, con cadenza annuale, in misura percentuale pari all’indice di inflazione (IPCA) rilevato dall’ISTAT, non tenendo conto di eventuali valori negativi dello stesso, maggiorato di un coefficiente pari a 3,5 punti percentuali. L’incremento percentuale del canone mensile dell’Offerta, dato dalla somma dell’IPCA e di detto coefficiente di maggiorazione, non potrà complessivamente superare il valore del 10%.

La variazione del canone mensile dell’Offerta avrà decorrenza dal 1° aprile di ciascun anno, con riferimento al valore dell’indice IPCA rilevato per l’anno solare precedente, incrementato come sopra precisato. Tale variazione sarà effettuata una sola volta per ciascun anno solare. La prima variazione annuale del canone mensile dell’Offerta sarà effettuata a partire dal 1° aprile 2024, con riferimento al valore dell’IPCA rilevato per l’anno solare 2023, aumentato del suddetto coefficiente di maggiorazione.

TIM, successivamente alla pubblicazione da parte dell’ISTAT del valore dell’IPCA per ciascun anno di riferimento, pubblicherà sul proprio sito Web uno specifico avviso, recante l’indicazione del valore percentuale dell’aumento che sarà applicato con le suddette modalità.

La variazione del canone mensile della presente Offerta sarà, inoltre, comunicata ai clienti interessati, per ciascun anno di riferimento con un messaggio dedicato.

Come anche indicato in questa comunicazione, il primo aumento del costo mensile avverrà a partire dal 1° Aprile 2024, ripetendosi poi ogni anno.

Bundle e costi con TIM Young

L’offerta generazionale TIM Young è disponibile sia in versione con Ricarica Automatica (denominata anche TIM Young Easy) che con addebito su credito residuo.

Ogni mese, l’offerta è composta da minuti illimitati verso tutti i numeri nazionali, 200 minuti internazionali validi dall’Italia verso i numeri dell’Unione EuropeaSMS illimitati verso tutti in Italia, TIMMUSIC incluso e 100 Giga (con TIM Ricarica Automatica) o 50 Giga (con addebito su credito residuo) di traffico dati validi anche in 5G fino a 2 Gbps (se c’è copertura), il tutto al costo di 9,99 euro al mese.

In aggiunta, il cliente può anche attivare l’opzione 50 Giga per Young, valida per aggiungere 50 Giga mensili a 0,99 euro al mese (quindi con possibilità di avere 100 o 150 Giga al mese). Inoltre, sono disponibili anche le altre opzioni TIM One Number x Young in promo a 0,99 euro al mese, Google One 100GB a 1,99 euro al mese e TIMGAMES x Young in promo a 5 euro al mese.

Per sottoscrivere questa offerta, i nuovi clienti possono sia attivare un nuovo numero che richiedere la portabilità da un qualsiasi altro operatore, in ogni caso sostenendo un costo di attivazione pari a 9,99 euro nei negozi o 0 euro online.

Salvo eventuali promozioni locali, nei negozi il costo da sostenere per l’acquisto di una nuova SIM ricaricabile TIM risulta pari 10 euro. Per le nuove attivazioni online, invece, viene richiesta una spesa iniziale pari a 25 euro, di cui 20 euro credito residuo e 5 euro per l’attivazione della SIM.

Per quanto riguarda invece i già clienti TIM, in questo caso è previsto soltanto un contributo di attivazione pari a 19,99 euro.

In generale, con l’offerta TIM Young in versione Easy, ovvero con la domiciliazione tramite il servizio TIM Ricarica Automatica, quest’ultimo deve essere mantenuto attivo per tutta la durata dell’offerta. In caso di disattivazione del servizio, infatti, viene automaticamente attivata la TIM Young con addebito su credito residuo, composta come detto da 50 Giga al mese.

TIM Young Full con prezzo scontato

Come già accennato, in alternativa all’offerta TIM Young standard, nei negozi TIM aderenti è possibile attivare anche TIM Young Full, anch’essa disponibile sia con addebito su credito residuo che con il meccanismo Ricarica Automatica.

In questo caso, a prescindere dal metodo di pagamento, TIM Young Full comprende ogni mese minuti illimitati verso tutti i numeri nazionali, SMS illimitati verso tutti in Italia, TIMMUSIC incluso e 100 Giga di traffico dati validi anche in 5G fino a 2 Gbps (se c’è copertura).

Con questa versione dell’offerta, il costo dei rinnovi è scontato a 7,99 euro al mese, tuttavia, come già detto, per sottoscrivere l’offerta bisogna richiedere la portabilità del numero da specifici operatori.

Nel dettaglio, è possibile provenire da Iliad, Fastweb, PosteMobile, CoopVoce e altri operatori virtuali (esclusi Kena, ho. Mobile e Very Mobile), sostenendo in ogni caso un costo di attivazione pari a 5 euro.

Come funziona l’adeguamento dei prezzi

Con la nuova clausola introdotta da TIM, il costo mensile di queste offerte aumenterà ogni anno in misura pari all’indice di inflazione (Indice dei Prezzi al Consumo, IPCA) rilevato dall’ISTAT, non tenendo conto di eventuali valori negativi. Inoltre, questo meccanismo prevede che il valore dell’inflazione venga maggiorato di un coefficiente fisso pari al 3,5%.

L’aumento complessivo annuo, dato dalla somma dell’IPCA e del coefficiente di maggiorazione del 3,5%, non potrà comunque superare il valore del 10%.

In ogni caso, la prima variazione  a partire dal 1° Aprile 2024, avverrà sulla base del valore dell’IPCA rilevato per l’anno solare 2023. In seguito, per ogni anno successivo, verrà sempre considerando il valore dell’inflazione rilevato per l’anno solare precedente.

A titolo esemplificativo, nel caso in cui il valore IPCA per l’anno 2023 fosse pari al 6,5%, aggiungendo il coefficiente di maggiorazione del 3,5%, dal 1° Aprile 2024 il canone mensile dell’offerta verrebbe incrementato del 10%.

In questo modo, un’offerta TIM dal costo mensile di 10 euro passerebbe a 11 euro al mese. Successivamente, il canone mensile dell’offerta sarà adeguato nuovamente dal 1° Aprile 2025, in base al valore dell’IPCA per l’anno 2024, a cui andrà sempre sommato il coefficiente fisso del 3,5%.

Come indicato nell’informativa presente nei dettagli delle offerte attualmente coinvolte, TIMentro 15 giorni dalla pubblicazione da parte dell’ISTAT del valore dell’IPCA per ciascun anno di riferimento, pubblicherà sul suo sito internet ufficiale un’informativa dedicata, indicando la percentuale di aumento che sarà applicata alle offerte.

Inoltre, i clienti TIM interessati dalla variazione del costo mensile saranno informati, per ciascun anno di riferimento, con una comunicazione dedicata.

Si specifica che con questo tipo di clausola, l’aumento di prezzo avviene tramite un’applicazione automatica da parte di TIM, senza che questo venga considerato una rimodulazione. In questo modo, i clienti non potranno quindi esercitare il diritto di recesso senza costi o penali, tuttavia, a prescindere dall’aumento, è possibile comunque effettuare il recesso pagando eventuali penali o costi richiesti.

WINDTRE Young 5G

Servizi inclusi e altri dettagli su TIM Young

Con l’offerta generazionale TIM Young, i servizi di reperibilità Lo Sai e Chiama Ora di TIM sono inclusi e gratuiti.

Inoltre, è sempre previsto il Giga di scorta, applicato in caso di superamento dei Giga disponibili. Con questo meccanismo, il cliente paga 1,90 euro ogni 200 Mega consumati, fino a un massimo di 9,50 euro per un totale di 1 Giga. Al termine del traffico dati aggiuntivo, la navigazione internet viene invece bloccata fino a successiva disponibilità.

Nelle offerte che prevedono chiamate e/o eventuali messaggi illimitati, TIM precisa che il consumatore è tenuto ad utilizzarli secondo buona fede e correttezza per un totale di 18000 minuti di chiamate e di 18000 SMS al mese.

Si specifica inoltre che in tutte le nuove SIM di TIM è incluso sempre il profilo tariffario TIM Base19, che prevede un costo di 1,99 euro al mese con prime mese gratuito. In ogni caso, il piano rimane gratuito per le linee con attiva almeno un’offerta con addebito ricorrente che include minuti, SMS o Giga, come in questo caso.

Si ricorda che, in seguito alla sua progressiva dismissione cominciata il 13 Giugno 2022 e proseguita fino a metà Ottobre 2022, il 3G di TIM è ormai spento in tutta Italia.

Per quanto riguarda il Roaming in Unione Europea, con TIM Young è possibile utilizzare minuti ed SMS alle stesse condizioni nazionali, ma con un limite al traffico dati pari a 20 Giga al mese. Nel caso questa soglia venga superata, attualmente i clienti possono continuare a navigare a 0,213 centesimi di euro per ogni MB consumato (IVA inclusa).

Passando infine al rinnovo mensile, si evidenzia che in caso di credito insufficiente per il pagamento, l’offerta viene sospesa fino a un massimo di 180 giorni e il cliente TIM pagherà a consumo secondo il profilo tariffario base attivo e fino a esaurimento del credito residuo.

In fase di attivazione online, è possibile scegliere se attivare o meno il servizio TIM Sempre Connesso, che in ogni caso si potrà disattivare successivamente.

Il servizio Sempre Connesso consente, in caso di esaurimento del credito, di continuare ad effettuare traffico voce, SMS e dati in Italia e nei Paesi dell’Unione Europea, senza limiti fino a un massimo di 2 giorni consecutivi, al costo di 90 centesimi di euro al giorno.

Il suddetto costo viene addebitato alla prima ricarica effettuata, per ciascun giorno di effettivo utilizzo. Al termine dei 2 giorni di eventuale utilizzo del servizio, in caso di mancata ricarica, la SIM rimane attiva solo per ricevere chiamate o SMS e per effettuare chiamate di emergenza.

Seguici su Telegram

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram.

Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.