Reti e Frequenze

PNRR, sanità e scuole connesse: assegnati i fondi a TIM, Vodafone, Intred e Fastweb

Con l’assegnazione dei 480 milioni di euro stanziati dal Governo per il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) si concludono le gare per portare Internet ultra veloce a circa 10 mila scuole e 12 mila strutture sanitarie situate sul territorio italiano.

Le società di telecomunicazioni vincitrici dei due bandi Scuole connesse e Sanità connessa si distribuiranno i fondi messi a disposizione dal PNRR per completare nell’arco dei prossimi quattro anni, entro il 2026, le attività di infrastrutturazione e avviare l’erogazione della rete Internet a banda ultra larga.

Le gare prevedono interventi per connettere quasi 10 mila complessi scolastici italiani con velocità di navigazione simmetriche di almeno 1 Gbps e circa 12 mila strutture sanitarie con velocità di navigazione simmetriche comprese tra 1 Gbps e 10 Gbps.

banda ultra larga a scuola e nelle strutture sanitarie

Oltre alla fornitura dei servizi di connettività, ai vincitori e assegnatari dei bandi spetta il compito di garantire anche l’installazione e il funzionamento della rete di accesso, i servizi di gestione, l’assistenza tecnica e la manutenzione.

Sulla tematica è intervenuto il Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale, Vittorio Colao, il quale si è espresso in questi termini:

Grazie a questi interventi garantiremo la connettività a banda ultra larga alle scuole, agli ospedali e agli ambulatori in tutta Italia.

Con i fondi appena assegnati, arriviamo a quota 4 miliardi di finanziamenti già destinati dal Governo per avere, entro il 2026, un Paese perfettamente connesso ai migliori livelli europei, anche nelle cosiddette aree a fallimento di mercato.

Il prossimo passo, previsto per la fine di questo mese, riguarderà la conclusione delle attività riguardanti l’assegnazione dei finanziamenti destinati allo sviluppo del 5G, completando così il nostro piano per connettere tutta l’Italia.

Un piano unico in Europa che stiamo portando avanti grazie all’impegno delle imprese di telecomunicazioni e infrastrutture che investiranno nella digitalizzazione del Paese a beneficio di cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione.

Ciascuna delle due gare prevedeva la suddivisione delle assegnazioni per aree geografiche distribuite in otto lotti.

Hanno partecipato al bando Scuole connesse TIM, Fastweb e Intred che si sono aggiudicate rispettivamente quattro lotti, tre lotti e un lotto.

Invece hanno preso parte al bando Sanità connessa Fastweb, TIM e Vodafone a cui sono stati assegnati in ordine quattro lotti, due lotti e due lotti.

Pertanto, in generale, Fastweb accoglie sette lotti per un totale di 213 milioni di euro, TIM ne riceve sei del valore complessivo di 177 milioni di euro, due vanno a Vodafone per circa 71 milioni di euro e uno da 19 milioni di euro a Intred.

banda ultra larga a scuola e nelle strutture sanitarie

Di seguito viene riportata la distribuzione schematica per lotti delle aree geografiche nelle quali ogni operatore interverrà secondo le assegnazioni dei due bandi.

Scuole connesse

  • Lotto 1 a TIM: Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta;
  • Lotto 2 a Intred: Lombardia;
  • Lotto 3 a Fastweb: Friuli Venezia Giulia, Veneto, Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano;
  • Lotto 4 a Fastweb: Emilia Romagna, Marche e Umbria;
  • Lotto 5 a TIM: Toscana e Lazio;
  • Lotto 6 a Fastweb: Abruzzo, Basilicata, Molise e Puglia;
  • Lotto 7 a TIM: Campania e Calabria;
  • Lotto 8 a TIM: Sardegna e Sicilia.

Sanità connessa

  • Lotto 1 a Vodafone: Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta;
  • Lotto 2 a TIM: Lombardia;
  • Lotto 3 a Fastweb: Friuli Venezia Giulia, Veneto, Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano;
  • Lotto 4 a TIM: Emilia Romagna, Marche e Umbria;
  • Lotto 5 a Fastweb: Toscana e Lazio;
  • Lotto 6 a Vodafone: Abruzzo, Basilicata, Molise e Puglia;
  • Lotto 7 a Fastweb: Campania e Calabria;
  • Lotto 8 a Fastweb: Sardegna e Sicilia.

Giunte dopo quelle del bando per connettere le isole minori e del bando Italia a 1 Giga, anche le assegnazioni dei bandi per connettere scuole e strutture sanitarie rientrano nella Strategia nazionale per la Banda Ultra Larga approvata il 25 maggio 2021.

Editing Rosario Savoca

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button