Telefonia FissaReti e Frequenze

BBBell acquisisce un ramo di InChiaro con 1600 clienti e rete in fibra ottica ad Acqui Terme

L’azienda torinese BBBell attiva nel settore delle telecomunicazioni wireless e in fibra ottica ha annunciato l’acquisto del ramo d’azienda InChiaro di Fiware, specializzata anch’essa sulle telecomunicazioni.

Attraverso l’accordo per l’acquisizione del ramo d’azienda di InChiaro operante nella fornitura di servizi internet e di telefonia fissa, BBBell rafforza la sua posizione nel Nord Ovest arrivando a coprire un totale di 62 Comuni dislocati in provincia di Asti e Alessandria, principalmente nella zona di Acqui Terme e nell’Appennino Ligure.

Il ramo d’azienda che verrà incorporato conta circa 1600 clienti attivi, di cui 90% privati, con 30 postazioni radio ad alta tecnologia e una rete in fibra ottica FTTH proprietaria nella città di Acqui Terme.

BBBell, in seguito all’acquisizione, prevede nuovi investimenti nel potenziamento delle infrastrutture radio, con lo scopo di portare la fibra ottica nei nodi strategici per adeguare la rete ai suoi standard e fornire velocità fino a 1 Gbps in fibra e fino a 70 Mbps in tecnologia Wireless fin dai primi mesi.

L’operazione, del valore complessivo di circa 2 milioni di euro tra acquisizione e investimenti, coinvolge anche aree attualmente già coperte dalle infrastrutture di BBBell, ma permetterà comunque all’azienda torinese di creare una rete distributiva più capillare.

Di seguito il commento del Presidente di BBBell, Enrico Boccardo:

“Con questa operazione si consolida la nostra posizione di leadership sul territorio piemontese, oltre che ligure, a conferma di un percorso di crescita sull’area geografica del Nord Ovest. Questa acquisizione si inserisce infatti in una strategia sia di rafforzamento della nostra presenza nelle aree dove siamo già operativi sia di espansione più capillare della copertura BBBell anche in quelle zone penalizzate dal divario digitale e dal ritardo dell’arrivo della fibra ottica, dove aziende, privati ed Enti Pubblici necessitano oggi più che mai di banda larga abilitante per l’attuazione dei servizi digitali sempre più evoluti”.

L’AD Simone Bigotti ha evidenziato la necessità di rendere disponibile la banda ultralarga per accelerare la ripartenza in tempi brevi.

BBBell ritiene che l’operazione porterà i ricavi aggregati dell’azienda a oltre 15,4 milioni di euro, con circa 60 dipendenti, 30 agenti commerciali, 35 tra tecnici e installatori e 22 negozi autorizzati operanti sui territori piemontesi e liguri.

Dal canto suo, Fiware continuerà a mantenere il marchio InChiaro, ma solo sul business legato al mondo dell’impiantistica, della domotica, della progettazione hardware e software e della sicurezza informatica.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button