FiberCop

Fibra ottica: perfezionata l’operazione Fibercop, la joint venture FlashFiber cessa le attività

La nuova società della rete secondaria FiberCop è pienamente operativa a partire da oggi, 1° Aprile 2021, con il perfezionamento dell’operazione tra TIM, Fastweb e il fondo americano Kkr.

Il perfezionamento dell’accordo rappresenta l’ultima tappa del percorso iniziato con l’annuncio, il 31 Agosto 2020, dell’acquisto da parte di Kkr Infrastructure del 37,5% di FiberCop per un controvalore di 1,8 miliardi di euro, a cui si è affiancata la sottoscrizione del 4,5% del capitale della nuova società da parte di Fastweb, tramite la cessione del suo 20% detenuto nella Joint-Venture FlashFiber (di cui TIM aveva invece il restante 80%) poi incorporata in FlashFiber.

FlashFiber incorporata in FiberCop

A tal proposito, dal momento che FlashFiber è stata contestualmente incorporata in FiberCop, con il perfezionamento dell’operazione la joint-venture per la fibra nata dall’accordo tra TIM e Fastweb cessa ufficialmente le proprie attività.

Nel sito ufficiale di FlashFiber, infatti, già da alcuni giorni era presente un pop-up che recitava: “Gentile cliente, a partire dal 1° Aprile 2021 Flash Fiber s.r.l. ha cessato le proprie attività per effetto della incorporazione nella nuova società FiberCop s.p.a. cui faranno capo tutte le attività di sviluppo della nuova rete nazionale FTTH. ti stiamo pertanto re-indirizzando sul nuovo sito www.fibercop.it”.

È infatti già disponibile il nuovo sito della nuova società, all’indirizzo fibercop.it, in cui è anche possibile monitorare i chilometri di fibra posati e verificare la copertura inserendo comune, indirizzo e numero civico.

A tal proposito, da tempo TIM sta comunicando l’inserimento di sempre nuovi comuni al suo piano di copertura FTTH con FiberCop in tutte le regioni italiane. In diversi comuni, i lavori sono già partiti in sinergia con le Amministrazioni locali per rendere disponibili collegamenti fino a 1 Gigabit al secondo.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

FiberCop

Il CdA e gli obiettivi della società

Per effetto del perfezionamento dell’operazione per la nascita di FiberCop, il Consiglio di Amministrazione dell’azienda sarà composto da nove consiglieri, di cui cinque designati da TIM, tre dal fondo Kkr e uno da Fastweb.

Come già riportato, l’Amministratore Delegato di FiberCop è Carlo Filangieri, che ha iniziato a lavorare in TIM già nel 1993 con diversi incarichi sul territorio italiano e non solo, incluso quello di responsabile del delivery di servizi broadband e più avanti CTO di TIM Brasil. Il Presidente di FiberCop è invece Massimo Sarmi.

Il Consiglio di Amministrazione di FiberCop in una riunione del 13 Novembre 2020 aveva anche approvato il logo della società, che ricalca quello di TIM con i colori della bandiera italiana.

Le stime di FiberCop sono per un EBITDA (margine operativo lordo) di circa 0,9 miliardi di euro l’anno e un EBITDA-CAPEX (margine al netto delle spese in conto capitale) positivo già dal 2025, senza ulteriori iniezioni di capitale da parte degli azionisti.

Come già più volte dichiarato da TIM, il modello di FiberCop è di tipo aperto, che mira al co-investimento. FiberCop consentirà quindi a TIM, Fastweb e agli altri operatori di co-investire per completare i piani di copertura in fibra nelle aree nere e grigie del Paese.

A tal proposito, si evidenzia che oltre a TIM, Fastweb e il Fondo Kkr, anche Tiscali ha già preso parte al progetto, tramite dei contratti esecutivi di coinvestimento che prevedono essenzialmente la partecipazione commerciale di Tiscali al progetto (dunque non l’ingresso nella società con una quota azionaria, per il momento).

L’obiettivo finale di FiberCop è quello di raggiungere entro il 2025 una copertura del 76% delle unità immobiliari nelle aree grigie e nere in fibra FTTH fino a 1 Gbps, corrispondente al 56% delle unità immobiliari tecniche del Paese.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button