Offerte RoamingLexFonia

Roaming UE: il BEREC si pronuncia sulla nuova proposta di rinnovamento del regolamento

In seguito alla notizia relativa alla possibile proroga e aggiornamento dell’attuale regolamento sul roaming nei Paesi dell’UE, il BEREC si esprime positivamente e crede che la revisione della normativa costituisce un ulteriore passo avanti per il completamento del mercato unico.

In occasione dell’imminente scadenza della direttiva Roaming Like At Home (RLAH) prevista per il 30 Giugno 2022, infatti, la Commissione europea ha pubblicato una proposta riguardante l’adozione di un nuovo regolamento volto a prorogare le attuali norme per un altro decennio e a revisionare alcuni punti.

La proposta, pervenuta nella giornata di ieri, 24 Febbraio 2021, si prefissa l’obiettivo di continuare a garantire ai cittadini l’utilizzo del roaming senza sovrapprezzi in occasione dei viaggi in UE, ma anche quello di introdurre ulteriori vantaggi.

Uno dei benefici sui quali si sta lavorando consiste nel diritto di usufruire, anche all’estero nei Paesi dell’Unione Europea, di una connessione di rete mobile pari a quella del proprio paese, sia in termini di qualità che di velocità.

Secondo la Commissione infatti, l’operatore nazionale non dovrebbe poter abbassare deliberatamente la qualità del servizio di roaming, quando nel Paese di destinazione sono disponibili reti equivalenti. La proposta di regolamento prevede anche che i gestori informino i propri clienti sulla qualità del servizio messo a disposizione in roaming, attraverso il contratto di servizi.

Come riportato ieri 24 febbraio 2021 inoltre, le altre novità della proposta di rinnovamento del regolamento sul roaming UE riguardano l’accesso ai servizi di emergenza e la fornitura di maggiori informazioni relative ai costi più alti, ai quali si potrebbe incorrere in caso di utilizzo dei servizi a valore aggiunto.

La stessa Commissione ha comunque sottolineato che le nuove norme garantiranno che il roaming senza costi aggiuntivi e i maggiori benefici per i consumatori siano sostenibili per gli operatori.

L’Organismo dei regolatori europei delle comunicazioni elettroniche o BEREC si dice fiducioso sul fatto che i cittadini europei in futuro continuino a godere della possibilità di sfruttare la propria opzione tariffaria mobile, alle medesime condizioni nazionali, in roaming negli altri paesi d’Europa.

Fa anche sapere di essere pronto a offrire il proprio apporto tecnico quando necessario, dichiarando pure di voler prendere parte in modo attivo a tutti i negoziati politici che interesseranno la questione.

Ecco l’intervento a riguardo di Michel Van Bellinghen, presidente del BEREC:

Come obiettivo finale, dedichiamo il nostro lavoro alla promozione della scelta di servizi di comunicazione elettronica di alta qualità e all’empowerment degli utenti finali.

La revisione del regolamento sul roaming implica che gli abbonati al roaming godano della qualità del servizio offerta nel paese di origine.

Ciò consentirà agli utenti finali di “vagare veramente come a casa”. La nuova legislazione rafforzerà inoltre l’accesso continuo ed equivalente degli utenti finali ai servizi di emergenza e aumenterà la trasparenza per i servizi a valore aggiunto“.

Ad oggi il BEREC gioca un ruolo importante nella concretizzazione e nel controllo dei meccanismi relativi al regolamento sul roaming.

Nel proprio comunicato, BEREC sottolinea il proprio impegno profuso fino ad ora nella realizzazione di apposite relazioni semestrali, inviate regolarmente alla Commissione Europea a Marzo e Ottobre di ogni anno, sui parametri di riferimento del roaming internazionale.

In aggiunta a questo, oltre alla pubblicazione di apposite linee guida per sostenere l’attuazione armonizzata del regolamento sul roaming, l’Autorità europea per la Regolamentazione delle Comunicazioni Elettroniche si occupa pure di presentare alla Commissione delle relazioni annuali sulla trasparenza e la comparabilità delle tariffe di roaming.  .

Negli anni, BEREC si è anche occupato di valutare che la qualità del servizio in roaming, dei servizi a valore aggiunto, della sostenibilità di RLAH e del roaming permanente per servizi machine to machine (M2M).

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button