Wind e Tre richiamano l’attenzione dei clienti sul rischio di incappare in truffe a loro nome


Durante la giornata del 19 Luglio 2019, entrambi i brand dell’operatore congiunto Wind Tre hanno deciso di informare i propri clienti riguardo l’esistenza di falsi concorsi che sfruttano il loro nome illecitamente.

Le comunicazioni ufficiali sono apparse sulle pagine social ufficiali Facebook e Twitter sia di Wind che di Tre. Tiscali qualche giorno fa aveva agito in modo simile.

A spingere gli operatori a intraprendere questo tipo di azione, sono stati i diversi siti non autorizzati che negli ultimi tempi hanno promosso, a nome, logo e grafica Tre o Wind, finti sondaggi e concorsi (tipo la possibilità di vincere un Samsung Galaxy S9 ad 1 euro) ai quali partecipare fornendo i dati della propria carta di credito.

Si riporta di seguito il testo contenuto all’interno del post Wind, ma lo stesso identico messaggio, differente soltanto per il sito web indicato alla fine, è quello postato dal brand Tre:

   

Invitiamo i nostri clienti a prestare la massima attenzione. In questi giorni, il nome del nostro brand, così come quello di altre compagnie telefoniche, è stato utilizzato per promuovere una serie di finti concorsi volti a estorcere con l’inganno dati personali sensibili agli utenti. Ci tieniamo a ricordare che per la promozione delle nostre offerte non utilizziamo MAI siti diversi da quello ufficiale o pagine aventi dominio diverso da www.wind.it

Inoltre si raccomanda che, in caso di ricezione di comunicazioni sospette è possibile effettuare delle segnalazioni al 155 o 133 e sui social ufficiali, e che per avere info più dettagliate sui tentativi di frode online si possono visitare le apposite pagine dedicate disponibili sui rispettivi siti degli operatori telefonici.

E’ giusto specificare che sia Wind che Tre promuovono le proprie offerte esclusivamente attraverso le loro pagine web ufficiali.

Il più delle volte si ha a che fare con il cosiddetto phishing“ aka “pesca a strascico, una particolare frontiera delle truffe informatiche attraverso la quale si ingannano gli utenti della reteconvincendoli a fornire informazioni personali, dati finanziari o codici di accesso, fingendosi un ente affidabile.

I cybercriminali che stanno dietro a questo tipo di frode, fingono di essere aziende note implementando siti di phishing che all’apparenza sembrano autentici perché utilizzano immagini e loghi importanti e conosciuti, ma parecchie volte riportano piccoli errori che bisogna notare. Come sempre non manca mai l’imprescindibile e persuasivo tono di urgenza, utile ad aumentare le probabilità che qualche povero malcapitato possa cedere al tentativo di phishing.

Si sfocia cosi in un tema molto caro alla redazione di MondoMobileWeb, quello dello SCAM, un tentativo di truffa online pianificata che, attraverso i mezzi di comunicazione istantanea più utilizzati come SMS, email e app di messaggistica istantanea tipo WhatsApp e Telegram, si propaga in modo celere tra gli utenti aumentando le probabilità di riuscita.

MondoMobileWeb invita i lettori, oltre che a fare sempre attenzione alla provenienza del messaggio e alla grammatica (che spesso è errata o manca della punteggiatura adeguata), ad evitare assolutamente di seguire le istruzioni riportate all’interno dei testi dei messaggi o delle finte pagine web. Ciò significa che non bisogna mai e per nessun motivo fare clic sui vari link propinati.

Ulteriori consigli utili per evitare di cadere nella trappola di questo genere di frodi, sono consultabili visionando gli appositi approfondimenti disponibili, come detto in precedenza, sui siti ufficiali dei due brand dell’operatore. In sintesi questi possono essere riepilogati nei seguenti punti:

  • Non aprire mai link (ricevuti tramite SMS, WhatsApp o altre app di messaggistica) ed e-mail sospette con intestazioni generiche o con link non pertinenti, se non provenienti da mittenti conosciuti;
  • Non rispondere a messaggi che richiedono dati personali o dati relativi alla Carta di Credito;
  • Verificare sempre l’autenticità (nel caso del gestore arancione il mittente è sempre Servizio_Clienti_Wind-Infostrada@155.it) e la sicurezza del sito visitato controllando se il sito sfrutta https://, in caso di transazioni che comportino la trasmissione di informazioni personali;
  • Controllare in modo meticoloso che l’indirizzo del mittente e il link corrispondano esattamente al sito web ufficiale 3.

Per informazioni più dettagliate si consiglia comunque di visionare la sezione dedicata alla sicurezza messa a disposizione dal proprio operatore di appartenenza.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.