TIM: rete 4G con limite di velocità fino a 150 Mbps su alcune offerte consumer e business


Dal 24 Giugno 2019 è terminata la promozione di TIM che permetteva a tutte le offerte di rete mobile con un bundle dati la possibilità di navigare gratuitamente sulla sua rete 4.5G alla massima velocità prevista. Adesso, è quindi presente un limite di velocità sul 4G che si può aggirare cambiando offerta o con un add-on dedicato.

Infatti, da diversi mesi TIM sottolineava come tutte le sue offerte dedicate alla rete mobile erano abilitate gratuitamente, fino ad una certa data, alla navigazione su rete 4.5G, lo standard che incrementa fino al Gigabit per secondo le velocità di navigazione sulla rete mobile di quarta generazione (4G).

Nel corso dei mesi l’operatore aveva prorogato di continuo la scadenza di questa promozione, con l’ultima che risaliva proprio al 23 Giugno 2019, giorno precedente all’introduzione della limitazione.

Come raccontato da MondoMobileWeb, dal 24 Giugno 2019, invece, con l’introduzione delle nuove offerte 5G e di TIM Advance 4.5G, offerta in cui viene specificato esplicitamente il raggiungimento della massima velocità della rete 4.5G, è stata applicata una nuova dicitura nelle descrizioni di molte offerte sul sito TIM: “L’offerta è abilitata alla navigazione 4G fino a 150 Mbps in download e 75 Mbps in upload.

   

Se nei primi giorni dopo il 24 Giugno 2019 questa limitazione delle offerte 4G non risultava ancora applicata visto che molti clienti TIM continuavano a navigare oltre i 150 Mbps, adesso c’è la conferma che questo nuovo limite è già applicato.

Infatti, secondo diverse testimonianze, a partire dal 27 Giugno 2019, sarebbe effettivamente entrato in vigore il limite di velocità su alcune offerte tariffarie, dato che gli speedtest hanno certificato come non si riesce più a superare i 150 Mbps in download, cose che prima, nelle stesse zone, era possibile.

In questo modo, i clienti TIM che volessero superare il limite dei 150 Mbps e sono in copertura 4G Plus e 4.5G (rispettivamente fino a 300 Mbps in download e 75 Mbps in upload e fino a 700 Mbps in download e 130 Mbps in upload) dovranno necessariamente attivare, al momento, la nuova opzione denominata 5G ON.

L’opzione, come raccontato, ha un costo di 10 euro in più al mese, e oltre ad abilitare alla massima velocità disponibile del 4.5G o del 5G in base alla copertura permette anche di avere priorità di rete in caso di luoghi affollati e in condizioni di alto traffico.

In alternativa, i già clienti TIM potranno anche passare all’offerta TIM Advance 4.5G con un costo di cambio offerta pari a 15 euro e un costo mensile di 19,99 euro. Per maggiori informazioni su TIM Advance 4.5G è possibile consultare l’approfondimento dedicato.

Secondo alcune indiscrezioni, anche le offerte di TIM dedicate al mondo Business subiscono questa limitazione per il 4G. Infatti, a partire dal 1° Luglio 2019, salvo cambiamenti, dovrebbe partire la nuova offerta 5G denominata TIM Senza Limiti 5G, con minuti ed SMS illimitati e 100 Giga di internet in 5G fino a 2 Gbps in download e 300 Mbps in upload.

Invece, le altre offerte denominate TIM Small, TIM Large e TIM Extra Large hanno dei bundle dati 4G, i quali dovrebbero essere pubblicizzati con una velocità massima fino a 150 Mbps.

Invece, le nuove offerte dati Business denominate 10 EUROGIGA VIP e 20 EUROGIGA VIP saranno abilitate gratuitamente alla navigazione fino in 4.5G alla velocità massima di 700 Mbps.

Così come per le offerte Consumer, chi desidera andare oltre i 150 Mbps e utilizzare la rete 4.5G con le offerte non abilitate, per il Business sarà disponibile l’opzione “Servizio 5G” a 10 euro al mese (IVA esclusa), che oltre ad abilitare alla navigazione in 5G nelle città coperte, permette anche di raggiungere fino a 700 Mbps in 4G Plus e 4.5G.

Nonostante questa limitazione, TIM continuerà a pubblicizzare i suoi primati nelle reti mobili in Italia certificati dai rapporti di Open Signal e Ookla (Speedtest.net). Infatti, anche secondo il servizio clienti dell’operatore, una velocità massima di 150 Mbps garantisce comunque un’utilizzo adeguato per la maggior parte delle esigenze dei clienti.

In ogni caso, dei limiti più stringenti alle velocità massime raggiungibili potrebbero comunque comportare un abbassamento delle velocità medie, sopratutto in situazioni di affollamento della rete.

Anteprima MondoMobileWeb. Si ringraziano A., D., G. e S. per le segnalazioni. Senza ufficializzazioni da parte di TIM, quelle pubblicate in questa pagina sono da ritenersi indiscrezioni senza alcun valore informativo e commerciale.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.