TIM: la navigazione in 4.5G fino a 700 Mbps con le offerte Advance e l’opzione 5G ON?


TIM ha lanciato oggi, 24 Giugno 2019, le sue prime offerte abilitate senza costi aggiuntivi alla navigazione in 5G, ossia TIM Advance 5G e TIM Advance 5G Top. Inoltre è stata introdotta anche la nuova offerta TIM Advance 4.5G, dove viene specificato che si possono raggiungere i 700 Mbps nelle città coperte dal 4.5G di TIM.

Tim

Proprio con l’introduzione di quest’ultima offerta, TIM specifica per la prima volta in maniera evidente il limite di velocità della navigazione internet raggiungibile con essa.

Questo dettaglio, sottolineato sulla pagina del sito TIM dedicata all’offerta, non è casuale, poiché con l’arrivo del 5G sembrerebbe terminata la promozione per navigare gratuitamente alla massima velocità del 4G Plus o del 4.5G, in base alla copertura.

Come raccontato da MondoMobileWeb, da diversi mesi TIM sottolineava come tutte le sue offerte dedicate alla rete mobile erano abilitate gratuitamente, fino ad una certa data, alla navigazione su rete 4.5G, lo standard che incrementa fino al Gigabit per secondo le velocità di navigazione sulla rete mobile di quarta generazione (4G).

   

Nel corso dei mesi l’operatore aveva prorogato di continuo la scadenza di questa abilitazione, con l’ultima che risaliva proprio al 23 Giugno 2019, giorno precedente all’introduzione delle nuove offerte.

Ecco la frase completa che si poteva trovare fino a qualche giorno fa nei dettagli di tutte le offerte sul sito TIM:

Tutte le offerte 4G sono abilitate gratuitamente alla navigazione 4.5G fino a 700 Mbps in download e 130 Mbps in upload fino al 23 Giugno 2019. Dopo tale data l’offerta sarà abilitata alla navigazione 4G fino a 150 Mbps in download e 75 Mbps in upload.

Invece, a partire da oggi, 24 Giugno 2019, la dicitura presente sul sito TIM è stata modificata e adesso riporta solo che “L’offerta è abilitata alla navigazione 4G fino a 150 Mbps in download e 75 Mbps in upload.

Questa nuova frase la si può trovare nelle descrizioni di offerte come TIM Young Senza Limiti, TIM Junior Senza Limiti e TIM in Viaggio Pass, nella sezione “Giga 4G” (in precedenza veniva chiamata solo “Giga”), mentre nella pagina di TIM 60+ la descrizione è ancora ferma alla precedente dicitura con scadenza al 23 Giugno 2019.

Dunque, sembrerebbe che tutti i già clienti TIM e i nuovi clienti che attivano offerte standard (la lista è presente nel sito ufficiale dell’operatore in questo link) diverse da quelle della nuova gamma TIM Advance potranno navigare solo in 4G fino a 150 Mbps in download e fino a 75 Mbps in upload.

In questo modo, tutti i già clienti TIM che volessero superare il limite dei 150 Mbps e sono in copertura 4G Plus e 4.5G (rispettivamente fino a 300 Mbps in download e 75 Mbps in upload e fino a 700 Mbps in download e 130 Mbps in upload) dovranno attivare la nuova opzione denominata 5G ON.

TIM ha sempre specificato, nelle note informative delle sue offerte tariffarie, che gli standard minimi di qualità e delle prestazioni fornite con le offerte Internet Mobile 4G/LTE aventi come profilo di velocità nominale in download 150 Mbps ed in upload 50 Mbps sotto rete 4G e velocità nominale in download 42.2 Mbps ed in upload 5,76 Mbps sotto rete 3G.

Secondo alcune informazioni raccolte da MondoMobileWeb, sebbene l’opzione serva principalmente per abilitare alla navigazione in 5G, come suggerisce anche il nome, la descrizione dell’opzione indicherebbe che questa è utile anche per abilitare alla navigazione fino in 4.5G.

Ecco il testo della descrizione:

L’offerta consente di abilitare la velocità di navigazione dei GB della tua offerta al 5G. In caso di navigazione in 4.5G sarà abilitato alla massima velocità e priority. Ha un costo mensile di 10 euro, il costo del primo mese è anticipato. L’addebito dell’offerta è con credito residuo, carta di credito o conto corrente.

L’opzione, come raccontato, ha un costo di 10 euro in più al mese, e oltre ad abilitare alla massima velocità disponibile in base alla copertura permette anche di avere priorità di rete in caso di luoghi affollati e in condizioni di alto traffico.

Secondo alcune segnalazioni, molti clienti TIM continuano a navigare per adesso, dove c’è copertura, ad una velocità maggiore di 150Mbps. Si tratta di un possibile errore del sito o sarà proprio necessario pagare 10 euro in più al mese per andare oltre i 150 Mbps?

In alternativa, tutti i già clienti TIM potranno anche passare, con un costo di cambio offerta pari a 15 euro, alla nuova offerta TIM Advance 4.5G, la quale prevede minuti illimitati verso tutti, SMS illimitati verso tutti e 40 Giga di internet in 4.5G fino a 700 Mbps, con priorità di rete e i servizi di reperibilità Lo Sai e Chiama Ora inclusi, il tutto al costo di 19,99 euro al mese con addebito carta di credito, conto corrente o carte conto prepagate. È disponibile anche su credito residuo allo stesso prezzo ma con bundle dati di 20 Giga.

In questo caso, nella descrizione dell’offerta TIM Advance 4.5G è presente la seguente frase: “Tutte le offerte 4.5G sono abilitate gratuitamente alla navigazione 4.5G fino a 700 Mbps in download e 130 Mbps in upload”.

La lista delle città attualmente connesse in 4.5G con TIM, presenti nella pagina dedicata alla copertura delle reti mobili. Non vengono citati i comuni di Taormina e Giardini Naxos.

Si ricorda che le città in cui è disponibile la navigazione sulla rete 4.5G di TIM sono attualmente 12, visibili dalla pagina dedicata alle informazioni sulla copertura del sito ufficiale di TIM.

Queste si suddividono in base alla velocità massima raggiungibile, che può variare da 500 Megabit/s fino a 700 Megabit/s.

La rete 4.5G di TIM fino a 700 Megabit/s in download e fino a 130 Megabit/s in upload è disponibile, al momento, nei seguenti 8 comuni: Bologna, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Roma, Taormina e Giardini Naxos.

La rete 4.5G di TIM fino a 500 Megabit/s in download è invece disponibile al momento a Bari, Firenze, Parma e Sanremo.

Invece, per quanto riguarda il 5G, si ricorda che a partire da oggi, 24 Giugno 2019, la rete di ultima generazione è già disponibile nelle città di Torino e Roma, con una velocità massima di 2 Gbps in download e fino a 300 Mbps in upload. A breve la rete sarà disponibile anche a Milano e da Luglio 2019 anche a Bari, Matera, Napoli, Firenze, Bologna e Verona.

Nelle suddette città, sia in 4.5G che in 5G, non tutte le zone comunali potrebbero essere abilitate alle velocità indicate.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.