Wind: è possibile attivare nuove sim online con video identificazione. Ecco come funziona


Da alcuni mesi, i clienti Wind che attivano una sim online con consegna a domicilio, possono scegliere anche la modalità di video identificazione. In questo modo, non è necessario che l’intestario sia presente alla consegna della nuova SIM Wind.

Sarà possibile effettuare la video identificazione dopo la ricezione della sim e la consegna, salvo eventuali cambiamenti, viene spedita con il corriere BRT (Bartolini).

Quando si riceve la sim Wind, il nuovo cliente dovrà effettuare la video identificazione con webcam o con il proprio smartphone tramite una pagina dedicata (wind.it/attiva) comunicando il proprio codice fiscale e le ultime 5 cifre del seriale della nuova sim.

Video identificazione

Pagina dedicata wind.it/attiva

Il cliente Wind dovrà avere con se il proprio documento di riconoscimento originale fronte e retro indicato nel modulo di compilazione in fase di acquisto e la tessera sanitaria o il codice fiscale. Il cliente riceverà anche un SMS con il codice per la firma elettronica, sul contatto telefonico indicato in fase d’acquisto della SIM.

   

Dopo questa procedura il nuovo cliente Wind riceverà un’email di conferma che comunica se il processo di video identificazione è andato a buon fine oppure no.

Video identificazione ko

In caso negativo il cliente sarà avvisato e riceverà un email con oggetto “La video identificazione non è andata a buon fine” e la richiesta di ripetere la procedura. Le cause potrebbero essere che il tipo di documento di identità non corrisponde a quello usato durante l’acquisto oppure è stata usata una fotocopia. Sarà necessario ripetere la procedura.

In caso positivo, il cliente sarà avvisato e riceverà un’email con oggetto “La video identificazione è andata a buon fine” e la richiesta di attendere entro 48 ore un SMS di conferma per l’attivazione della nuova sim.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.