DaznProblemi e Disservizi

Dazn: il Codacons chiede all’Antitrust l’apertura di un’istruttoria per i disservizi causati al clienti

In seguito agli ennesimi disservizi della seconda giornata di campionato, manifestati in particolare Sabato 25 Agosto 2018, in occasione del big match Napoli-Milan, il Codacons rincara la dose nei confronti dell’ormai noto servizio di streaming sportivo di proprietà del gruppo Perform, Dazn.

Proprio ieri infatti, Lunedì 27 Agosto 2018, il Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, tradizionalmente conosciuto come Codacons, dopo la presentazione di un esposto all’antitrust su DAZN e SKY per pratiche commerciali scorrette e pubblicità ingannevole, avvenuta il 20 Agosto 2018, ha ribadito le proprie motivazioni, chiedendo all’Autorità di procedere con l’apertura di un procedimento istruttorio per i disservizi creati da Dazn ai propri clienti.

Telenovela che sembra non aver fine quindi, dopo l’annuncio pervenuto, attraverso una tradizionale nota stampa praticamente quasi uguale a quella apparsa il 20 Agosto 2018, pubblicata sullo stesso sito ufficiale del Codacons nella giornata di ieri, dove oltre a segnalare il protrarsi dei problemi anche durante le seconda giornata di Serie A, l’ente ribadisce anche la posizione assunta la scorsa settimana nei confronti dei diritti televisivi e delle pay-tv.

A questo punto per avere un quadro più chiaro della situazione attuale, è necessario riassumere i fatti avvenuti nelle ultime due settimane, dal momento dell’esordio di DAZN in Italia.

In occasione dell’anticipo serale Lazio-Napoli della prima giornata del campionato di Serie A, la nuova piattaforma di streaming sportivo denominata Dazn, ha debuttato nel bel Paese, trasmettendo in esclusiva il match, ma con svariati problemi tecnici che hanno fatto infuriare i clienti,che si sono fatti sentire, attraverso i social, lamentando sopratutto interruzioni continue ed improvviseritardi nella connessione, la mancata disponibilità dell’app per alcuni dispositivi e il ritardo nella trasmissione in tempo reale della partita dovuto allo streaming rallentato.

A seguito di ciò quindi, il Codacons aveva presentato un esposto all’antitrust su DAZN e SKY per pratiche commerciali scorrette e pubblicità ingannevole, dove manifestava l’arrabbiatura e il disorientamento di tantissimi clienti SKY e Premium sentiti defraudati dalla nuova situazione dei diritti TV.

Dal canto suo, per evitare il ripresentarsi dei disservizi causati alla prima di campionato, Dazn secondo alcune importanti testate giornalistiche, si è rivolta al colosso Tim per migliorare la qualità del proprio servizio e non ritrovarsi a fare i conti con gli stessi problemi presentati in occasione dell’anticipo serale Lazio-Napoli della prima giornata di campionato.

 

Leggi anche: Dazn si rivolge a Tim per migliorare il proprio streaming e per ampliare la propria offerta commerciale?

 

Nello specifico è stato scritto che Dazn avrebbe chiesto a Tim la fornitura di particolari soluzioni infrastrutturali denominate Content delivery network (Cdn), cioè dei server utili a garantire una capacità aggiuntiva, cosi da affiancare ai provider di cui si avvale Dazn, la maggiore capillarità della rete di Tim.

Ma dopo un debutto per niente entusiasmante, dove la nuova piattaforma di streaming ha steccato a causa di alcuni problemi di natura tecnica, la storia si è ripetuta quindi. Sabato 25 Agosto 2018, in occasione del big match Napoli-Milan del secondo turno di Serie A, parecchi utenti hanno ancora segnalato problemi di ricezione infatti.

Problematiche, riscontrate prima e durante la trasmissione del match, riguardanti sopratutto la difficoltà di accesso al servizio già negli istanti precedenti al fischio di inizio della partita, quando diversi utenti anzichè le immagini della partita, visualizzavano la schermata nera con un avviso riportante le seguenti parole: “Problema col video, riprova tra qualche minuto o contatta l’assistenza“ o problemi con l’accesso al proprio account, con la conseguente visualizzazione, su schermo, del messaggio: “Qualcosa non ha funzionato. Riprova. Per maggiori informazioni sui problemi ricorrenti, visita my.dazn.com/help (Error code: 78-000-034)“.

A questo punto il Codancons, come detto in precedenza, ha rincarato la dose nei confronti di Dazn, richiedendo all’AGCM di aprire un un’istruttoria per i disservizi nei confronti della piattaforma di proprietà di Perform. Sottolineando il perdurare dei disservizi:

Segnale in ritardo, interruzioni e immagini sgranate. Anche la seconda giornata ha confermato, purtroppo, i tanti problemi che affliggono il servizio di DAZN, la nuova piattaforma televisiva necessaria per vedere in TV alcune partite di serie A. Tantissime segnalazioni degli utenti, infatti, si concentrano su problemi e malfunzionamenti, oltre che su una qualità generale del servizio giudicata unanimemente bassa“.

ll Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, ha inoltre ribadito i concetti espressi la scorsa settimana sulla vicenda relativa agli abbonamenti DAZN e ai disagi degli utenti già abbonati a SKY e Mediaset Premium.

Secondo il Codacons la condotta di SKY e DAZN è scorretta ai sensi del Codice del Consumo e nello specifico sia aggressiva ai sensi dell’articolo 24 del Codice perchè, condiziona il tifoso all’adesione a 2 abbonamenti con un conseguente esborso maggiore in termini denaro e lo porta ad usufruire comunque di un servizio di pessima qualità. Per ulteriori dettagli in merito si consiglia la lettura dell’approfondimento dedicato.

Si aspettano ulteriori sviluppi su una situazione che non sta portando alcun giovamento agli appassionati di calcio italiani.

 

Leggi anche: Tutto ciò che è necessario sapere su DAZN: costi, contenuti e primo mese gratuito.

Leggi anche: Come vedere tutta la Serie A Tim in diretta streaming con DAZN e Now TV.

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram. Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.