Reti 5GTech 5G e IoTTLC nel Mondo

GSMA: la visione dell’Associazione per la WRC23 sull’uso delle frequenze a banda bassa per il 5G

In vista della Conferenza Mondiale delle Radiocomunicazioni (WRC23) dell’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (ITU), prevista per il mese di Novembre 2023, la GSM Association ha presentato, il 22 Marzo 2023, quella che definisce la visione del settore su come massimizzare i benefici, per miliardi di persone in tutto il mondo, dello spettro radio per le comunicazioni mobili.

A questo proposito, l’Associazione, che rappresenta gli interessi degli operatori di rete mobile in tutto il mondo, ha anche rilasciato una nuova analisi riguardante i vantaggi, misurati in termini socioeconomici, dell’utilizzo delle frequenze in banda bassa.

La nuova revisione, va così ad integrare le valutazioni già rilasciate in precedenza, dalla stessa GSMA, relativamente alle frequenze in banda media e alta.

La visione presentata dall’Associazione, dal titolo “For the Benefits of Billions” (ecco il documento completo), spiega come i Governi e gli Enti di regolamentazione possono sfruttare la WRC23 per lo sviluppo di mercati fiorenti e competitivi, contribuendo a ridurre il digital divide.

In particolare, il documento sostiene che, un aumento della capacità per le comunicazioni di rete mobile in seguito alla WRC23, con un maggiore utilizzo dello spettro per le frequenze in banda bassa, potrà portare servizi di connettività più convenienti, forniti da reti meno costose e più sostenibili.

La stessa analisi, inoltre, suggerisce come un’espansione della banda media potrà risultare in una maggiore diffusione del 5G nelle aree urbane, consentendo alle aziende di fornire servizi di connettività mobile come risorse per il proprio Paese, garantendone un’agilità industriale nel mercato globale e costruendo un percorso verso l’inclusione digitale.

Reti 5G banda 700 MHz

Come già accennato, il documento di visione dalla GSMA è stato presentato assieme all’ultimo report stilato dall’Associazione, dal titolo “Socio-Economic Benefits of 5G: The importance of low-band spectrum” (ecco il documento completo).

La ricerca, prende in analisi lo spettro di frequenze in banda bassa in qualità di motore dell’uguaglianza digitale, il cui utilizzo, secondo GSMA, ridurrà il divario tra le aree urbane e quelle rurali, offrendo una connettività a prezzi accessibili.

Il report, inoltre, prevede che, nel corso del 2030, il 5G a banda bassa genererà un valore di circa 130 miliardi di dollari, la cui metà dell’impatto economico proverrà dalle cosiddette applicazioni di massive IoT (mIoT), destinati, a detta dell’Associazione, a svolgere un ruolo importante nella trasformazione digitale di vari settori, come la produzione, i trasporti, le smart cities e l’agricoltura.

Molti casi d’uso di mIoT già esistenti, infatti, richiedono una copertura ad ampia area, oltre che quella della popolazione, entrambe fornite in maniera più efficiente, secondo il rapporto, dalle frequenze a banda bassa.

Il resto dell’impatto economico, spiega la ricerca, sarà invece determinato dai servizi di banda larga mobile migliorata (enhanced mobile broadband, eMBB) e dalle connessioni in Fixed Wireless Access (FWA), in grado di fornire connettività a banda larga ad alta velocità nelle aree scarsamente servite dalle reti fisse.

Il nuovo report di GSMA, dunque, sostiene che senza un utilizzo sufficiente dello spettro per le frequenze a banda bassa, è possibile che il divario digitale si allarghi, escludendo coloro che vivono nelle zone rurali dalle più recenti tecnologie digitali.

Di seguito, le parole di Mats Granryd, Direttore Generale della GSMA, che ha dichiarato:

“La WRC23 è un punto di svolta critico per ogni governo, ogni azienda e ogni persona in tutto il mondo che utilizza le comunicazioni mobili.

Più di cinque miliardi di persone si affidano ai dispositivi mobili ogni giorno e le prove sono chiare: l’aumento della capacità delle comunicazioni mobili offrirà il massimo vantaggio socioeconomico a miliardi di persone in tutto il mondo e fornirà il maggiore impulso alle economie nazionali.

La crescita futura, i posti di lavoro futuri e l’innovazione futura dipendono tutti dalle scelte dei responsabili politici al WRC23, dando al 5G lo spazio per crescere e consentendogli di svolgere un ruolo di trasformazione in tutti i settori delle nostre società ed economie.”

Per la GSMA, lo spettro di frequenze per le comunicazioni mobili è una risorsa fondamentale per i Paesi di tutto il mondo, svolgendo un ruolo centrale come abilitatore dello sviluppo socioeconomico, della mobilità sociale e della lotta contro il cambiamento climatico.

A livello nazionale, le future allocazioni dello spettro, a cui sono collegate la velocità e la qualità dei servizi di rete mobile, saranno guidate dalle decisioni prese alla Conferenza quadriennale dell’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni, con il potenziale, secondo l’Associazione, per fornire connessioni 5G a prezzi accessibili in tutto il mondo.

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram. Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.