FiberCopOfferte Fibra e FTTCProblemi e DisserviziVodafone Rete Fissa

Vodafone Fibra FTTH, possibili ritardi per le installazioni su rete FiberCop

In questi giorni, alcuni nuovi clienti Vodafone che hanno richiesto l’attivazione della rete fissa grazie alla nuova copertura in Fibra FTTH su rete FiberCop (TIM) fino a 1 Gbps, resa disponibile di recente, potrebbero subire dei ritardi nell’installazione della linea, a causa di una mancata disponibilità di materiali non dipendente dall’operatore.

Come già raccontato da MondoMobileWeb, a partire dal 16 Gennaio 2023 è stata aperta progressivamente la vendibilità della Fibra FTTH in alcune città coperte da FiberCop, nello specifico su indirizzi che in precedenza erano coperti al massimo in tecnologia FTTC.

Inoltre, nei giorni scorsi, Vodafone ha reso disponibile questa nuova copertura anche ai già clienti di rete fissa in ADSL e FTTC che intendono effettuare la migrazione alla Fibra rimanendo con Vodafone.

Le prime 18 città in cui Vodafone permetterà, in maniera graduale, di attivare la Fibra FTTH negli indirizzi coperti da FiberCop sono le seguenti: Avellino, Bergamo, Bolzano, Firenze, Genova, Modena, Palermo, Parma, Prato, Putignano, Rimini, Roma, Siena, Torino, Trieste, Trento, Verona e Vicenza.

In questi comuni, Vodafone fornisce un profilo Fibra FTTH GPON con velocità fino a 1 Gbps in download e fino a 300 Mbps in upload. Invece, su rete Open Fiber per le nuove attivazioni Vodafone da Giugno 2021 si ha un profilo da 2,5 Gbps in download e 500 Mbps in upload.

Se il proprio indirizzo è coperto sia da Open Fiber che da FiberCop in Fibra FTTH, in questo caso Vodafone darà priorità alla rete Open Fiber attivando una linea fino a 2,5 Gbps.

Vodafone Fibra FTTH FiberCop

Come già accennato, proprio in merito alla nuova copertura su rete FiberCop, secondo fonti verificate da MondoMobileWeb in questo periodo potrebbero verificarsi dei ritardi nell’installazione delle linee Vodafone in Fibra FTTH con velocità fino a 1 Gbps, tutto ciò a causa di una problematica non dipendente da Vodafone sulla disponibilità dei materiali utili all’installazione.

A questo proposito, si ricorda che, a differenza di quanto accade su rete Open Fiber, ai clienti Vodafone che attiveranno una linea in Fibra FTTH presso un indirizzo coperto da FiberCop sarà installata anche una ONT esterna, che verrà collegata tramite cavo Ethernet al modem, che anche su rete FiberCop è sempre la Vodafone Wi-Fi 6 Station.

L’operatore non starebbe invece riscontrando ritardi sulle installazioni in Fibra FTTH su rete Open Fiber fino a 2,5 Gbps.

Secondo le attuali previsioni dell’operatore, le installazioni di linee FTTH Vodafone su rete FiberCop dovrebbero riprendere gradualmente a partire dal 9 Febbraio 2023, salvo cambiamenti.

In ogni caso, Vodafone contatterà i clienti che stanno subendo il disservizio per informarli del ritardo sull’installazione della linea.

Secondo fonti verificate, ai clienti che dovranno attendere più di 2 settimane tra la data in cui è stata sottoscritta l’offerta su rete FiberCop e la data della consegna dei materiali e la conseguente installazione della linea in Fibra FTTH da parte del tecnico, Vodafone potrebbe scontare l’intero importo della prima fattura emessa.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button