Reti 5GTim

TIM 5G: coperte ufficialmente altre 137 nuove località con la rete di quinta generazione

L’operatore telefonico TIM ha aggiornato da ieri, 26 Ottobre 2022, la lista dei comuni raggiunti dalla propria rete 5G, visualizzabile in qualunque momento sul sito ufficiale.

Continua quindi il processo di espansione della rete 5G TIM sul territorio italiano, con la copertura di 137 nuove località.

Cosi, dopo alcune settimane dall’ultimo aggiornamento, l’operatore ha rivisto ancora una volta la pagina del proprio sito ufficiale dedicata al 5G, la rete mobile di quinta generazione che permette di navigare con fino a 2 Gbps.

Oltre all’introduzione delle nuove località, l’aggiornamento ha comportato anche una modifica nella modalità di visualizzazione delle città coperte dal 5G. A differenza di prima infatti, adesso i comuni coperti vengono divisi per regione di appartenenza. In precedenza, invece, la suddivisione era per principali città, località turistiche e altre località.

Tra le nuove località coperte dalla rete di quinta generazione, figurano grandi città come: Bergamo, Como, Cosenza, Novara (annunciata da MondoMomobileWeb ancora prima che venisse indicata sul sito TIM), Parma, Terni e Verona.

Come detto, il numero complessivo dei nuovi comuni aggiunti alla lista disponibile sul portale web TIM ammonta a 137. Di seguito si riportano tutte le località recentemente introdotte, rispetto alla lista precedente.

Albignasego, Altamura, Azzano San Paolo, Bagnoli di Sopra, Bereguardo, Bergamo, Bogliasco, Bonate Sotto, Borgo Velino, Borgosesia, Botticino, Brienza, Busto Arsizio, Cabras, Campello sul Clitunno, Campitello di Fassa, Campomorone, Cannalonga Capriglia Irpina, Cariati, Cartura, Castel Volturno, Castelgomberto, Castelnuovo Cilento, Ceranesi, Cervarese Santa Croce, Cinisello Balsamo, Civitavecchia, Collebeato, Como, Coriano, Cosenza, Fiano Romano, Filettino, Formicola, Gagliato, Galluccio, Gela, Girifalco, Godega di Sant’Urbano, Gorle, Gressan, Jovencan, Lallio, Lanzo, Lauro, Lesmo, Macerata, Maglie, Magrè sulla strada del vino, Manerba del Garda, Marcianise, Martano, Martino Siccomario, Mattinata, Mazzin, Misano Adriatico, Moncalieri, Montagna, Monte Porzio Catone, Montefredane, Montelabbate, Montelanico, Montepaone, Morcone, Mosezzo, Nichelino, Novara, Novate Milanese, Noventa Padovana, Novi Velia, Oristano, Orta Nova, Osio Sopra, Ospedaletto d’Alpinolo, Ozzano dell’Emilia, Pago del Vallo di Lauro, Parma, Pellezzano, Perugia, Pieve Ligure, Poggio San Lorenzo, Pollein, Polpenazze del Garda, Polverara Ponte San Nicolò, Pontecagnano Faiano, Pontelatone, Ponteranica, Portofino, Praia a Mare, Pregnana Milanese, Quart, Ravello, Rende, Rho, Ricadi, Roccagloriosa, Romagnano al Monte, Roncadelle, Roviano, Saint-Christophe, San Dorligo della Valle, San Fior, San Mango Piemonte, San Pietro, San Zeno Naviglio, Sant’Olcese, Santa Giusta, Santa Margherita Ligure, Santarcangelo di Romagna, Sarre, Satriano di Lucania, Scala, Serra Riccò, Servigliano, Sestriere, Soiano del Lago, Soverato, Stintino, Terni, Torinese, Toritto, Travacò Siccomario, Treviolo, Trivolzio, Tropea, Turi, Valdengo, Vallecorsa, Vallerotonda, Verona, Verucchio, Vieste, Viggiano, Vigliano Biellese, Viticuso, Vitorchiano e Zumpano.

All’elenco si dovrebbe inoltre aggiungere Crosio della Valle, comune che veniva già indicato in precedenza e che al momento non viene più menzionato.

Nuova lista completa delle città 5G di TIM suddivise per regione

Si riporta adesso il riepilogo completo di tutte le località raggiunte dalla rete 5G di TIM, divise per regione di appartenenza:

  • Basilicata: Brienza, Corleto Perticara, Laurenzana, Matera, Paterno, Rionero in Vulture, Satriano di Lucania, Vietri di Potenza, Viggiano;
  • Calabria: Cariati, Condofuri, Cosenza, Ferruzzano, Gagliato, Girifalco, Laino Borgo, Montepaone, Oriolo, Pizzo, Praia a Mare, Rende, Ricadi, Sant’Agata di Esaro, Soverato, Tropea, Zumpano;
  • Campania: Atripalda, Auletta, Avellino, Baselice, Benevento, Caggiano, Calitri, Cannalonga Capriglia Irpina, Caserta, Castel Morrone, Castel Volturno, Castelnuovo Cilento, Castelvetere in Val Fortore, Durazzano, Formicola, Galluccio, Giano Vetusto, Lauro, Liberi, Lioni, Manocalzati, Marcianise, Mercogliano, Montefredane, Morcone, Napoli, Novi Velia, Ospedaletto d’Alpinolo, Pago del Vallo di Lauro, Pellezzano, Pertosa, Pontecagnano Faiano, Pontelatone, Praiano, Ravello, Ricigliano, Roccagloriosa, Romagnano al Monte, Salerno, San Bartolomeo in Galdo, San Gregorio Magno, San Mango Piemonte, San Potito Ultra, Sanza, Scala, Summonte, Vallo della Lucania;
  • Emilia Romagna:  Bologna, Cesenatico, Coriano, Ferrara, Misano Adriatico, Ozzano dell’Emilia, Parma, Rimini, Santarcangelo di Romagna, Verucchio;
  • Friuli-Venezia Giulia: San Dorligo della Valle, San Quirino, Trieste, Villesse;
  • Lazio: Amatrice, Anticoli Corrado, Antrodoco, Bagnoregio, Borgo Velino, Castel di Tora, Cittareale, Civitavecchia, Colle di Tora, Fiano Romano, Filettino, Leonessa, Monte Porzio Catone, Montelanico, Poggio San Lorenzo, Roma, Roviano, Vallecorsa, Vallerotonda, Viticuso, Vitorchiano;
  • Liguria:  Bogliasco, Busalla, Campomorone, Ceranesi, Genova, Pieve Ligure, Portofino, Portovenere, Sanremo, Santa Margherita Ligure, Sant’Olcese, Serra Riccò;
  • Lombardia: Azzano San Paolo, Baranzate, Bereguardo, Bergamo, Bonate Sopra, Bonate Sotto, Botticino, Brescia, Busto Arsizio, Castel Goffredo, Cinisello Balsamo, Codogno, Collebeato, Como, Gessate, Gorle, Grandate, Lallio, Lesmo, Livigno, Manerba del Garda, Milano, Montano Lucino, Monza, Novate Milanese, Orio al Serio, Osio Sopra, Osio Sotto, Paderno d’Adda, Pero, Polpenazze del Garda, Ponteranica, Pregnana Milanese, Rho, Robbiate, Roncadelle, San, Martino Siccomario, San Zeno Naviglio, Sirmione, Soiano del Lago, Travacò Siccomario, Treviolo, Trivolzio, Vedano al Lambro;
  • Marche: Macerata, Montelabbate, Servigliano;
  • Piemonte: Beinasco, Beura-Cardezza, Borgosesia, Cascinette d’Ivrea, Domodossola, Ivrea, Lanzo, Torinese, Moncalieri, Nichelino, Nizza Monferrato, Novara, Pallanzeno, San Pietro, Mosezzo, Sestriere, Torino, Trontano, Valdengo, Venaria Reale, Vigliano Biellese, Villadossola;
  • Puglia: Altamura, Andria, Bari, Bitritto, Conversano, Deliceto, Galatone, Maglie, Margherita di Savoia, Martano, Mattinata, Orta Nova, Toritto, Turi, Vieste;
  • Sardegna: Cabras, Domus de Maria, Laconi, Nuoro, Oristano, Oschiri, Perdasdefogu, Santa Giusta, Scano di Montiferro, Stintino;
  • Sicilia: Castelvetrano, Catania, Gela, Mussomeli, Porto Empedocle, Villarosa;
  • Toscana: Firenze, Orbetello, Pisa, San Vincenzo;
  • Trentino Alto Adige: Bolzano, Campitello di Fassa, Magrè sulla strada del vino, Mazzin, Montagna, Selva di Val Gardena;
  • Umbria: Campello sul Clitunno, Perugia, Terni;
  • Valle d’Aosta/Vallée d’Aoste: Courmayeur, Gressan, Jovencan, Pollein, Quart, Saint-Christophe, Sarre;
  • Veneto: Albignasego, Bagnoli di Sopra, Belluno, Boara Pisani, Bovolenta, Brogliano, Cartura, Castelgomberto, Cervarese Santa Croce, Cortina d’Ampezzo, Due Carrare, Godega di Sant’Urbano, Maserà di Padova, Noventa Padovana, Padova, Pernumia, Polverara Ponte San Nicolò, Rovigo, San Fior, Venezia, Verona.

Si rammenta che le città e le aree menzionate sono quelle indicate attualmente sul sito ufficiale di TIM. In determinate zone di alcune città infatti, la rete 5G dell’operatore potrebbe risultare già attiva anche se ancora non ufficializzata.

Si specifica inoltre, che la presenza in lista di una città non implica automaticamente che tutto il territorio comunale sia raggiunto dal 5G, per cui al momento la copertura potrebbe riguardare solo alcune specifiche zone.

rete 5G TIM

Come già raccontato da MondoMobileWeb, all’interno del suo sito ufficiale TIM dichiara che “Tutti i terminali con tecnologia 5G presenti nel mercato italiano sono compatibili su rete 5G di TIM.

Dunque, secondo quanto scrive l’operatore, per sfruttare la sua rete 5G è necessario semplicemente che il proprio smartphone sia venduto nel mercato italiano e che abbia un modem 5G, senza distinzione fra marche e modelli.

Secondo quanto riportato nella pagina dedicata alle caratteristiche tecniche del 5G di TIM, con la rete mobile di quinta generazione è possibile raggiungere una velocità di navigazione massima pari a 2 Gbps in download e 150 Mbps in upload, se ci si trova nelle città coperte dall’operatore, con dispositivo compatibile e con offerta o opzione abilitante.

E’ giusto chiarire però, che gli ultimi documenti di trasparenza tariffaria delle offerte che hanno già inclusa l’abilitazione al 5G, riportano che la velocità massima raggiungibile su rete 5G in upload è pari a 300 Mbps.

Per pubblicizzare la sua nuova rete mobile, TIM ha deciso di utilizzare il termine Vero 5G che, come già evidenziato dall’operatore anche in risposta ad Asati, vuole sottolineare una copertura dotata di velocità e latenza tipiche delle reti di quinta generazione, a differenza del cosiddetto DSS (Dynamic Spectrum Sharing) utilizzato da altri operatori.

Al momento, la rete TIM di quinta generazione sfrutta comunque lo standard 5G Non Standalone (NSA), che significa letteralmente “non autonomo”. Questo vuol dire dunque, che nell’attesa che si diffonda lo standard Standalone (SA), che sfrutterà in toto le caratteristiche del 5G, per il momento bisogna appoggiarsi agli apparati esistenti del 4G.

Si ringrazia Gabriele per la segnalazione.

Seguici su Telegram

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram.

Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.