Rimodulazioni TariffarieWindTre

WINDTRE, migrazione per ex 3: nuovo scaglione di clienti impattati dal 4 Aprile 2022

Proseguono le comunicazioni di WINDTRE ai suoi clienti ancora presenti nei sistemi dell’ex brand 3 Italia, con un nuovo scaglione di clienti ricaricabili che verrà coinvolto dal passaggio automatico ai nuovi sistemi dell’operatore nei primi giorni di Aprile 2022.

Oltre alla campagna di comunicazione per informare direttamente i clienti impattati, l’operatore ha annunciato la nuova modifica nella giornata di oggi, 4 Marzo 2022, tramite l’aggiornamento dell’informativa sul suo sito, nella sezione WINDTRE Informa.

Nello specifico, viene coinvolto un altro gruppo di clienti ricaricabili ex 3 Italia con SIM dati senza vincolo, che in questo caso avranno la migrazione a partire dal 4 Aprile 2022.

Nella stessa comunicazione su WINDTRE Informa si ricordano anche le altre date di migrazione comunicate nelle settimane scorse ai clienti che rientrano nello stesso target, fra cui le migrazioni del 1° Marzo, 2 Marzo e del 23 Marzo 2022 che è stata comunicata lo scorso 17 Febbraio 2022.

Si segnala inoltre che sempre quest’oggi WINDTRE ha comunicato l’avvio della migrazione anche per un’ulteriore target di clienti ex 3, in questo caso senza dare diritto di recesso e con migrazione dal 7 Marzo 2022.

Cosa cambia per i clienti WINDTRE coinvolti dal 4 Aprile 2022

WINDTRE descrive la modifica in atto come un “processo di innovazione tecnologica per uniformare i nostri sistemi e migliorare le condizioni riservate ai nostri Clienti”. Si tratta cioè del processo con cui WINDTRE sta uniformando i suoi sistemi.

Innanzitutto, con questa modifica si applicherà il nuovo meccanismo extrasoglia che prevede 1 Giga di traffico giornaliero al costo di 99 centesimi di euro, utilizzabile fino alle ore 23:59 del giorno di erogazione e con blocco della navigazione al termine, fino al giorno successivo.

Inoltre, se il cliente disattiverà l’offerta Super Internet oppure una delle offerte della gamma All In o Play, potrà usufruire del piano tariffario New Basic al costo di 4 euro al mese.

In alternativa a New Basic, il cliente potrà comunque richiedere il passaggio gratuito a un altro piano a consumo senza costo mensile (alla data del 4 Marzo 2022 è disponibile il piano Easy), oppure attivare una nuova offerta in base alla disponibilità del momento.

Per conoscere le anteprime, le notizie, le novità e gli approfondimenti sul mondo della telefonia, è possibile seguire MondoMobileWeb su Google News, cliccando sulla stellina o su “Segui”.

migrazione WINDTRE ex 3

In caso di credito insufficiente per attivazione e rinnovo delle opzioni tariffarie (ad eccezione dei costi relativi alle offerte roaming), il traffico incluso non verrà sospeso, ma sarà disponibile fino alle ore 23:59 al costo di 99 centesimi di euro.

Se il credito dovesse risultare insufficiente anche il giorno seguente, il traffico incluso verrà reso disponibile per ulteriori 4 giorni al prezzo di 1,99 euro.

Il costo viene addebitato nella prima ricarica utile, in aggiunta a quello di rinnovo dell’offerta o costo di attivazione. L’anticipo del traffico è disponibile più volte al mese ed è valido per le opzioni che prevedono traffico incluso con addebito su credito residuo.

Per evitare l’addebito di questi importi, in seguito alla migrazione si potrà comunque attivare il servizio Autoricarica.

In ogni caso, i suddetti costi appena riportati non verranno applicati nel primo mese immediatamente successivo alla modifica.

Nell’informativa WINDTRE ricorda inoltre che è possibile verificare il costo attuale delle offerte oggetto di modifica utilizzando l’Area Clienti o l’app WINDTRE, dove sono presenti le informazioni di dettaglio.

Come esercitare il diritto di recesso e altri dettagli

I clienti WINDTRE coinvolti da questo nuovo scaglione della migrazione potranno comunque esercitare il diritto di recesso dai servizi WINDTRE o di passare a un altro operatore, senza penali né costi di disattivazione, entro 60 giorni dalla notifica di variazione ricevuta via SMS, come previsto dall’articolo 98-septies decies comma 5 del Decreto Legislativo 207/2021 entrato in vigore a partire dal 24 Dicembre 2021.

Per esercitare il diritto di recesso entro i 60 giorni di tempo sarà necessario inviare una comunicazione con causale di recesso “modifica delle condizioni contrattuali”.

La comunicazione potrà avvenire attraverso uno dei seguenti canali: lettera raccomandata A/R all’indirizzo Wind Tre S.p.A. CD MILANO RECAPITO BAGGIO Casella Postale 159 20152 MILANO MI; via PEC, scrivendo a servizioclienti159@pec.windtre.it; presso un punto vendita WINDTRE; chiamando il 159 per acquisire la richiesta accertando l’identità del cliente.

Si ricorda infine che la modifica sarà applicata in automatico a chi rimarrà ancora nei sistemi ex 3 Italia, ma solitamente è tuttavia possibile passare in autonomia ai sistemi del brand unico WINDTRE tramite il processo di soft migration, con l’attivazione di un’offerta MIA per già clienti dedicata.

Come già anticipato, per comprendere se si è stati migrati all’interno del sistema unico di WINDTRE, i clienti contattati possono controllare la scadenza della loro SIM all’interno dell’Area Clienti o dell’App ufficiale.

Qualora la schermata presenti una data di scadenza (non visibile invece per i clienti ex brand 3 Italia) allora la migrazione può dirsi conclusa e il cliente avrebbe prova di essere stato inserito nei sistemi del brand unico.

Si ringrazia S. per la segnalazione.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button