Rimodulazioni TariffarieWindTre

WINDTRE migrazione ex 3: nuovo scaglione dal 14 Febbraio 2022, coinvolti clienti postpagati

WINDTRE sta continuando anche nel 2022 il suo processo di migrazione dei clienti ancora presenti nei sistemi dell’ex brand 3 Italia, questa volta coinvolgendo alcuni clienti con offerte postpagate che, oltre alle modifiche dovute al passaggio automatico ai nuovi sistemi dell’operatore da Febbraio 2022, cambieranno anche la tipologia di fatturazione.

Il nuovo scaglione che sarà coinvolto dalla migrazione è stato reso noto oggi, 11 Gennaio 2022, tramite la pubblicazione di una nuova informativa sul sito dell’operatore, nella sezione WINDTRE Informa.

In ogni caso, tutti i clienti WINDTRE interessati dalla modifica, ricevono una comunicazione nella fattura a partire dall’emissione dell’8 Gennaio 2022. Inoltre sono stati inviati anche comunicazioni via SMS, con link ad una pagina dedicata e personalizzata per ogni singola offerta coinvolta con tutti i dettagli della modifica, e con notifica tramite l’app WINDTRE.

Nello specifico, saranno oggetto della modifica delle condizioni contrattuali alcuni clienti con offerte postpagate voce e dati ancora presenti nei sistemi ex 3 Italia. In questo caso la migrazione di questi clienti verso i nuovi sistemi WINDTRE sarà avviata a partire dal 14 Febbraio 2022.

Secondo quanto indicato nell’informativa presente sul sito, WINDTRE giustifica questa variazione, con cui viene avviato un “processo di innovazione, per migliorare le condizioni” riservate ai clienti, per via di “sopravvenute esigenze tecniche”. Si tratta cioè del processo con cui WINDTRE sta uniformando i suoi sistemi.

A questo proposito si segnala che già nei giorni scorsi, dal 5 Gennaio 2022, WINDTRE aveva comunicato l’avvio della migrazione per un altro target di clienti ex 3, per alcuni a partire dal 10 Gennaio 2022 mentre per altri (anche con variazione dell’offerta con nuovo prezzo di 15 o 16 euro IVA esclusa), a partire dal 10 Febbraio 2022.

Cosa cambia per i clienti WINDTRE coinvolti dalla migrazione

Innanzitutto, si segnala che per il nuovo scaglione di clienti coinvolti dal 14 Febbraio 2022 la migrazione comporterà il passaggio da postpagato, con fattura bimestrale, alla modalità Easy Pay, con addebito e rinnovo del bundle al primo giorno di ogni mese, nel caso di migrazione nella prima metà del mese. Invece, per le migrazioni gestite nella seconda metà del mese, l’addebito avverrà il 15, solo per il primo mese. Successivamente, addebito e rinnovo del bundle coincideranno con il primo giorno di ogni mese.

A proposito di fatturazione, WINDTRE specifica nell’informativa che l’emissione del conto telefonico è prevista soltanto in caso di anagrafica partita IVA. Eventuali agevolazioni precedentemente applicate sull’aliquota IVA non potranno essere più riconosciute.

In caso di traffico extrasoglia effettuato nell’ultimo bimestre prima della modifica, il relativo addebito avverrà nell’ultima fattura.

Inoltre, con questa modifica si applicherà il nuovo meccanismo extrasoglia che prevede 1 Giga di traffico giornaliero al costo di 99 centesimi di euro, utilizzabile fino alle ore 23:59 del giorno di erogazione e con blocco della navigazione al termine, fino al giorno successivo.

Il traffico voce non incluso nell’offerta sarà tariffato a 29 centesimi di euro al minuto IVA inclusa e gli SMS a 29 centesimi di euro ciascuno IVA inclusa.

Infine, WINDTRE sottolinea che le offerte e promo di seguito riportate non saranno più disponibili: Internet Pass, World Pass, Gente di 3, Top Time, Insieme, tutte le Naviga 3, Europe Pass, Welcome to Italy, Super SMS, tutte le International 3. 3Eurotariff, No Distance, Easy Pass.

In caso di anagrafica partita IVA i piani internet non avranno più la navigazione notturna illimitata.

WINDTRE ricorda che è possibile verificare il costo attuale delle offerte oggetto di modifica utilizzando l’Area Clienti o l’App WINDTRE, dove sono presenti le informazioni di dettaglio.

Per conoscere le anteprime, le notizie, le novità e gli approfondimenti sul mondo della telefonia, è possibile seguire MondoMobileWeb su Google News, cliccando sulla stellina o su “Segui”.

clienti postpagati WINDTRE migrazione

60 giorni di tempo per il recesso

I clienti WINDTRE coinvolti dalla migrazione potranno comunque esercitare il diritto di recesso dai servizi WINDTRE o di passare a un altro operatore, senza penali né costi di disattivazione, entro 60 giorni dalla notifica di variazione, ricevuta con SMS o in fattura, come previsto dall’articolo 98-septies decies comma 5 del Decreto Legislativo 207/2021 entrato in vigore a partire dal 24 Dicembre 2021.

Si segnala che nell’informativa del sito e nelle pagine dedicate dei link personalizzati inviati via SMS ai clienti coinvolti è presente una specifica che rettifica il testo presente in fattura, che indicava il termine (non più valido) dei 30 giorni.

Di seguito la rettifica dell’operatore: “Pertanto, a seguito dell’entrata in vigore in data 24 Dicembre 2021 del D.Lgs 207/2021, Art. 98-septies decies, il termine relativo al diritto di recesso senza costi, indicato nella comunicazione in fattura, è prorogato di ulteriori 30 giorni, così da assicurare al cliente il diritto di recesso senza costi nel termine più ampio di 60 giorni dalla comunicazione della variazione, come previsto dalla nuova Norma”.

Per esercitare il diritto di recesso entro i 60 giorni di tempo sarà necessario inviare una comunicazione con causale di recesso “modifica delle condizioni contrattuali”.

La comunicazione potrà avvenire attraverso uno dei seguenti canali: lettera raccomandata A/R all’indirizzo Wind Tre S.p.A. CD MILANO RECAPITO BAGGIO Casella Postale 159 20152 MILANO MI; via PEC, scrivendo a servizioclienti159@pec.windtre.it; presso un punto vendita WINDTRE; chiamando il 159 per acquisire la richiesta accertando l’identità del cliente; tramite l’assistente digitale “WILL” in Area Clienti e app WINDTRE.

Si ricorda infine che la modifica sarà applicata in automatico a chi rimarrà ancora nei sistemi ex 3 Italia, ma solitamente è tuttavia possibile passare in autonomia ai sistemi del brand unico WINDTRE tramite il processo di soft migration, con l’attivazione di un’offerta MIA per già clienti dedicata.

Come già anticipato, per comprendere se si è stati migrati all’interno del sistema unico di WINDTRE, i clienti contattati possono controllare la scadenza della loro SIM all’interno dell’Area Clienti o dell’App ufficiale. Qualora la schermata presenti una data di scadenza (non visibile invece per i clienti ex brand 3 Italia) allora la migrazione può dirsi conclusa e il cliente avrebbe prova di essere stato inserito nei sistemi del brand unico.

Si ringrazia Giuseppe per la segnalazione

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram. Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.