Economia e FinanzaVodafone

Risultati Vodafone: in crescita i ricavi nel fisso, ho. Mobile raggiunge i 2,4 milioni di clienti

Vodafone Group ha rilasciato oggi 3 Febbraio 2021 i risultati finanziari aggiornati al mese di Dicembre 2020, che vedono il mercato italiano ancora fortemente concorrenziale, nonostante l’incremento della customer base del second brand ho. Mobile.

Per il mercato italiano, i ricavi da servizi sono scesi del -7,8% (poco meglio rispetto al trimestre precedente, quando si era assistito a un calo del -8%) riflettendo la competizione sui prezzi nel segmento di mercato low-value.

Inoltre, continuano a pesare gli inferiori ricavi di roaming, il cui impatto in punti percentuali sui ricavi è stato del -1,9% nell’ultimo trimestre del 2020.

Di contro, come più volte ricordato, la pandemia ha causato anche una riduzione dei volumi complessivi di portabilità, che si sono contratti a causa dei nuovi lockdown locali negli ultimi mesi dell’anno.

In questo contesto, l’operatore “semivirtuale” ho. Mobile ha continuato comunque a incrementare i suoi clienti raggiungendo quota 2,4 milioni di utenti, a Dicembre 2020.

Nel complesso, Vodafone Italia ha registrato una nuova contrazione del churn rate sul mobile, vale a dire il tasso di abbandono. La riduzione di tale valore, adesso pari al 26,4% nel prepagato, rappresenta uno degli obiettivi strategici dell’operatore rosso.

In termini, invece, di ARPU mobile, ovvero i ricavi medi per singolo cliente attivo, calcolati su base mensile, in Italia si è ravvisato un lieve incremento nel terzo trimestre (Settembre-Dicembre 2020), con 13 euro al mese nel prepagato (contro i precedenti 12,80 euro) e 16,4 euro nell’abbonamento.

Nel fisso, invece, Vodafone Italia ha riscontrato ancora un aumento dei ricavi, dell’1,1%, con 13.000 nuovi clienti broadband che portano il totale a quasi 3 milioni di clienti attivi.

Grazie alla partnership con Open Fiber, nel fisso i servizi di Vodafone sono adesso disponibili per 8.3 milioni di abitazioni, a cui si aggiungono altre 3 milioni di famiglie in cui sono disponibili i servizi FWA (Fixed Wireless Access) dell’operatore.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

Vodafone

A livello di Gruppo, invece, Vodafone ha mostrato ricavi da servizi in lieve rialzo (+0,4%) confermando la sua guidance per l’anno fiscale 2021 con un EBITDA Adjusted tra i 14,4 e i 14,6 miliardi di euro. In seguito alla pubblicazione dei risultati finanziari, alle ore 9:45 di oggi il titolo di Vodafone alla Borsa di Londra sta segnando un rialzo del +3,82%.

Di seguito il commento di Nick Read, CEO di Vodafone Group, sulle performances a livello di Gruppo:

Sono lieto che il Gruppo sia tornato alla crescita dei ricavi da servizi nel terzo trimestre. E’ il risultato del continuo slancio commerciale in tutta la nostra attività, compreso il nostro mercato più grande, la Germania. La nostra performance commerciale positiva sottolinea la nostra fiducia nelle prospettive per l’intero anno. Abbiamo fatto ulteriori progressi sulle nostre priorità strategiche, inclusa l’IPO di Vantage Towers all’inizio del 2021, che procede come previsto e ora includerà la nostra partecipazione del 50% nella joint venture delle torri britanniche con Telefonica.

Le nostre reti hanno gestito con successo un altro trimestre di record di traffico dati, considerato che molti paesi continuano a sopportare periodi di lockdown dovuti al COVID-19 e i clienti dipendono dai nostri servizi. Abbiamo raggiunto questo obiettivo riducendo ulteriormente la nostra carbon footprint e stiamo facendo rapidi progressi verso il nostro importante obiettivo di avere tutte le nostre reti europee interamente alimentate da energia rinnovabile entro il mese di luglio di quest’anno.

Continuo ad essere orgoglioso per il duro lavoro dei miei colleghi, e più in generale di quello del settore, poiché hanno permesso alle società di restare connesse e sostenuto settori critici come l’istruzione e la sanità. Vodafone ha contribuito con oltre 150 milioni di euro dall’inizio della pandemia, attraverso contributi diretti e servizi a chi ne ha avuto bisogno, e continueremo a supportare la società nella ripresa per ricostruirsi ancora più forte.

Tornando al mercato italiano, numericamente parlando i ricavi da servizi mobili di Vodafone Italia nel terzo trimestre (con cui si fa riferimento al periodo che va da Settembre 2020 a Dicembre 2020, dal momento che l’anno fiscale inglese decorre dal 1° Aprile) si sono attestati a quota 818 milioni di euro, in calo del -10,7% rispetto all’anno scorso, mentre i ricavi da servizi nel fisso sono saliti a quota 307 milioni di euro (+1% rispetto all’anno scorso).

Nel trimestre, i ricavi da servizi totali tra mobile e fisso risultano quindi pari a 1,125 miliardi di euro, a cui si sommano altri ricavi per 139 milioni di euro, che portano il totale a 1,264 miliardi di euro.

In termini di EBITDA, vale a dire il margine operativo lordo di Vodafone Italia, questo rappresenta l’11% dell’EBITDA complessivo del Gruppo Vodafone.

La customer base di Vodafone Italia attiva sul mobile ha raggiunto quota 18,527 milioni di clienti, in calo rispetto ai 18,743 milioni del trimestre precedente, ma che rappresentano ancora il secondo valore più elevato dopo la Germania, con i suoi 30,736 milioni.

Nel fisso broadband, come già accennato, Vodafone Italia si avvicina ai 3 milioni di clienti attivi (2,969 per la precisione), mentre i clienti convergenti sono 1,121 milioni, ancora in crescita. Quanto al servizio Vodafone TV legato alla rete fissa, i clienti totali hanno raggiunto quota 302.000, in aumento di 12.000 unità rispetto al trimestre precedente.

Nel suo Excel con le informazioni addizionali sui risultati finanziari, anche per l’ultimo trimestre viene riportato l’utilizzo di traffico dati nei mercati principali.

Si nota, ancora una volta, come l’Italia rappresenti il mercato caratterizzato dall’impiego più massiccio di traffico dati, per un totale di 634.379 Terabytes, un valore pari a quasi il doppio della Germania e della Spagna, e che rappresenta quasi un terzo del traffico dati complessivo europeo, che si attesta a quasi 2 milioni di Terabytes nell’ultimo trimestre.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button