ServiziVodafone

Vodafone: come evitare di pagare alcuni servizi quando si attiva una nuova SIM con Vodafone 25 New

I nuovi clienti Vodafone, quando attivano una nuova SIM ricaricabile, ottengono in automatico alcuni servizi aggiuntivi a pagamento per via dell’attuale tariffa base di default Vodafone 25 New. Seguendo alcune procedure è comunque possibile disattivarli per non pagare ulteriori costi aggiuntivi oltre quelli dell’offerta sottoscritta.

Innanzitutto, in attesa di regolamentazioni generali che li blocchino già al momento della sottoscrizione, quando si attiva una nuova SIM Vodafone, a prescindere dalla tariffa prevista o dall’offerta scelta, è consigliabile effettuare il barring dei servizi digitali a sovrapprezzo (servizi VAS) e il blocco delle chiamate 899, 166, ecc.

Per fare ciò basterà contattare il servizio clienti al numero 190 e richiedere al consulente di attivare il blocco dei servizi digitali e il blocco delle numerazioni a sovrapprezzo.

Dopo aver richiesto il barring di questi servizi, sempre tramite gli operatori del 190 sarà possibile richiedere la disattivazione di alcuni dei servizi che si attivano in automatico con il piano base della SIM Vodafone 25 New.

Infatti, con le nuove attivazioni di SIM Vodafone effettuate dal 19 Aprile 2020 in poi viene sempre attivato di default il piano base Vodafone 25 New. Nonostante i servizi siano inclusi con la tariffa base e dovrebbero essere non disattivabili, in alcuni casi è possibile ottenere la disattivazione o comunque non pagarne i costi.

Fra i principali servizi inclusi con la tariffa base ci sono Chiamami e Recall, la Segreteria Telefonica e ricevuta di ritorno SMS. Questi servizi vengono detariffati con le offerte standard, mentre con le offerte Special (ad eccezione delle Digital Edition o ad esempio di Special Giga) solitamente in caso di utilizzo si pagano i relativi costi previsti (1,50 euro al giorno per la Segreteria Telefonica e 12 centesimi di euro al giorno per Chiamami e Recall, in entrambi i casi solo se vengono utilizzati).

Come già raccontato in dettaglio, quando si sottoscrivono le offerte che ne prevedono la detariffazione, si attivano in automatico i servizi denominati Promo Non Pago Segreteria, che permette di non pagare le chiamate per ascoltare i messaggi registrati sulla Segreteria Telefonica, e Promo Non Pago Chiamami & Recall, che permette di non pagare il costo dei servizi SMS di reperibilità in caso di utilizzo.

In alcuni casi, anche se non veniva indicata nel riepilogo dell’offerta, viene attivata anche la Promo NonPago SmsStatusReportRIC che permette di non pagare il costo a consumo del servizio di ricevuta di ritorno SMS, solitamente pari a 25 centesimi di euro per ogni notifica SMS ricevuta (solo se l’impostazione è attiva sul proprio cellulare).

Tuttavia, secondo alcune testimonianze raccolte da MondoMobileWeb, anche verificate personalmente nella giornata del 24 Agosto 2020 contattando il Servizio Clienti 190, anche chi ha attivato un’offerta con piano Vodafone 25 New che prevede l’applicazione dei costi può richiedere l’attivazione delle Promo Non Pago.

In questo modo, anche se non era previsto dall’offerta (in questo caso provato con le attuali offerte presenti nei negozi Special Unlimited Limited Edition o Special Unlimited Edition), è possibile non avere più addebiti per l’utilizzo della Segreteria Telefonica o di Chiamami e Recall.

Si precisa che questa procedura potrebbe non essere la prassi, per cui non è detto che in tutti i casi la richiesta possa andare a buon fine.

Se invece si riescono ad ottenere le Promo Non Pago si dovrebbe ricevere un SMS di avvenuta attivazione per ognuna di esse, anche se nel caso di Promo NonPago SmsStatusReportRIC potrebbe non arrivare il messaggio ma l’attivazione sarà comunque verificabile tramite la lista delle offerte attive su app My Vodafone o dall’area Fai da Te.

Vodafone Special Giga smartphone

Un altro servizio che è incluso in automatico con il piano tariffario Vodafone 25 New è il meccanismo in caso di credito negativo, la cosiddetta continuità di servizio, che in caso di addebito dell’offerta su credito residuo permette di usufruire di chiamate e internet senza limiti per 24 ore al costo di 99 centesimi di euro e, se il credito dovesse rimanere insufficiente per altre 24 ore, verranno addebitati ulteriori 99 centesimi di euro per un totale di 1,98 euro. Non è previsto alcun costo finché è attivo il pagamento automatico del rinnovo dell’offerta.

Come già raccontato, dal mese di Giugno 2020 anche per questo servizio è possibile ottenere la disattivazione: basterà sempre contattare il Servizio Clienti Vodafone al numero 190, chiedere di parlare con un consulente telefonico e richiedere esplicitamente la disattivazione del servizio di continuità. La disattivazione si potrà richiedere anche tramite l’assistente digitale TOBi, anche tramite app My Vodafone, chiedendo prima di poter chattare direttamente con un consulente. Il consulente comunicherà poi al cliente la conferma della disattivazione del servizio di continuità.

Secondo le testimonianze raccolte, anche se rientra fra i servizi inclusi, la disattivazione di continuità di servizio è possibile anche per le SIM sottoscritte con il piano Vodafone 25 New.

Una volta disattivato tale servizio, i clienti Vodafone con addebito su credito residuo potranno nuovamente rimanere con credito residuo negativo senza l’applicazione di costi aggiuntivi. Tuttavia non sarà più possibile continuare a chiamare o navigare, per cui sarà necessaria una ricarica utile a far tornare positivo il credito della SIM così da poter tornare a usare la propria offerta.

Infine, ci sono i servizi Rete Sicura e Happy Black, che pur non essendo generalmente inclusi di default quando si attiva un’offerta con Vodafone 25 New (ad eccezione di alcune offerte standard per Rete Sicura e Special Giga per Happy Black), il cliente può comunque decidere di richiederne l’attivazione in fase di sottoscrizione o successivamente.

In questo caso, per poter disattivare gratuitamente questi servizi non è possibile farlo dall’app My Vodafone, che invece reindirizza all’utilizzo dell’area Fai da Te sul sito dell’operatore o alla chiamata al 42070.

Per quanto riguarda Happy Black, la disattivazione è possibile anche tramite Servizio Clienti, ma in questo caso è previsto un costo di gestione della pratica pari a 2,99 euro.

Tuttavia, in alcuni casi i consulenti potrebbero evitare di far pagare il costo previsto. Anche in questo caso potrebbero trattarsi di casi isolati e non della prassi, che prevede appunto un costo da corrispondere per la disattivazione tramite servizio clienti.

Non è escluso che tutte le procedure appena descritte possano cambiare prossimamente.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button